mercoledì 31 dicembre 2008

Lotta Al Neuroblastoma Con Un Sorriso Lungo Un Anno...

UnsorrisolungounannoCari ragazzi e cari lettori,


con questo post aderisco all'iniziativa "Un sorriso lungo un anno" lanciata da Comicomix in sostegno della lotta al Neuroblastoma, un terribile tumore dell'infanzia che costituisce la prima causa di morte in età pediatrica.


L'inziativa è rivolta a tutti i blogger e in generale agli amici del web. C'è tempo sino a domani 31 dicembre 2008 per partecipare. Il modo è semplice.


Riporto testualmente dal blog di Comicomix:


Chiunque lo desideri, nel corso del 2008, può pubblicare un post dedicato al tema del sorriso. Il sorriso come forma di relazione, verso gli altri, verso chi si ama, o semplicemente verso il prossimo. Non il sorriso da cartolina, quello falso o di cortesia. Il sorriso che è sostenere senza odio le proprie idee, ma con la disponibilità ad ascoltare (e, se possibile) capire le ragioni degli altri. Prendendo spunto da una vostra vicenda personale, un fatto di cronaca, di politica, di quello che volete.


Aderire è facile.


Basta scrivere il post, segnalarcelo a questa mail, e noi lo aggiungeremo alla lista qui sotto, indicando il nome del Blog, e il link al post. Nel post basta semplicemente specificare che si aderisce a questa iniziativa, che vuole sostenere la lotta al Neuroblastoma, il tumore dell'infanzia che rappresenta la prima causa di morte in età prescolare.


Continua a leggere il post originale.


E adesso il mio contributo al tema del sorriso con due brani che non possono lasciare insensibili.


Non importa quanto si dà ma quanto amore si mette nel dare.


Quello che facciamo è soltanto una goccia nell'oceano, ma se non ci fosse quella goccia all'oceano mancherebbe.


Non possiamo parlare finchè non ascoltiamo ...Quando avremo il cuore colmo, la bocca parlerà, la mente penserà.


Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. Tutti devono vedere la bontà del vostro viso, nei vostri occhi, nel vostro sorriso. La gioia traspare dagli occhi, si manifesta quando parliamo e camminiamo. Non puo' essere racchiusa dentro di noi. Trabocca. La gioia è molto contagiosa.


Madre Teresa di Calcutta


---------------------------


Prendi un sorriso regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole, fallo volare là dove regna la notte.
Prendi una sorgente, fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima, passala sul volto di chi non ha mai pianto.
Prendi il coraggio, mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita, raccontala a chi non sa donare.
Scopri l'amore e fallo conoscere al mondo!


Gandhi


Con questo post auguro ai miei alunni e alle loro famiglie, agli amici, e ai lettori  di questo blog un Sereno 2009 all'insegna del sorriso, della comprensione e della disponibilità verso gli altri.

33 commenti:

  1. Lascio a te, i tuoi lettori, la tua famiglia e coloro che hai nel cuore un carissimo augurio di serenità e salute.. e umanità.


    Un caro abbraccio, Lisa

    RispondiElimina
  2. Carissima Lisa, un abbraccio sincero.


    Annarita

    RispondiElimina
  3. ciao manca poco alla fine dell'anno, allora auguri sinceri di un 2009 pieno di cose belle, e con l'augurio di continuare a darci i tuoi preziosi insegnamenti ciao BUON ANNO penny

    RispondiElimina
  4. Grazie mille per questo bellisismo post. Ti abbiamo naturalmente inserito nella nostra lista, e tra pochi giorni daremo comunicazione dell'avvenuto versamento a tutti.


    Grazie mille, un sorriso anche per il 2009


    I Comicomix

    RispondiElimina
  5. La vera generosità verso il futuro consiste nel donare tutto al presente.

    Albert Camus

    Lo ripeto anche qui....il sorriso è dono, è generosità!

    Un abbraccio

    france

    RispondiElimina
  6. Carissima Penny, siamo alla fine di questo 2008 che non è stato un anno facile per molti.


    Ricambio l'augurio con tutto il cuore.


    Un abbraccio

    annarita

    RispondiElimina
  7. Comicomix speriamo sinceramente in un sorriso anche per il Nuovo Anno.


    Un augurio di ogni bene.

    annarita:)

    RispondiElimina
  8. Carissima France, una considerazione verissima.


    Un abbraccio grande

    Anarita

    RispondiElimina
  9. Buon Anno Annarita! Ti auguro un felicissimo 2009 :) Un saluto affettuoso! Antonio

    RispondiElimina
  10. Antonio, rinnovo l'augurio.


    Con affetto

    annarita

    RispondiElimina
  11. Ciao Annarita un sereno 2009 colmo di pace e serenintà.


    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  12. Caro Michele, ne abbiamo veramente bisogno!


    un abbraccio

    annarita

    RispondiElimina
  13. Caro Vecchio, un abbraccio...e passa più spesso!

    RispondiElimina
  14. Ho cercato di partecipare ma non sono riuscito a completare le operazioni. Mi dispiace.

    Vale

    RispondiElimina
  15. Non ti preoccupare, Pier! Sono cose che succedono. Ti ringrazio di aver provato.


    vale

    annarita

    RispondiElimina
  16. Con molto ritardo...ma arrivo Annarita,poco fa è suonato un campanellino d'allarme...!!


    Ti auguro un 2009 ricco di iniziative come questa,con ottimi risultati!


    sirio

    RispondiElimina
  17. Ciao Annarita cara!

    Ti auguro ogni bene per il nuovo anno!

    Un abbraccio,

    Nadia

    RispondiElimina
  18. Cara Annarita,

    ti ri-posto gli auguri per un 2009 sereno e "generoso"

    Un abbraccio forte

    france

    RispondiElimina
  19. Sirio, ti ringrazio. Mi auguro anch'io che il 2009 sia un anno positivo.


    Un caro saluto e a presto.

    annarita

    RispondiElimina
  20. Nadia e France carissime, vi ringrazio per il pensiero squisito. Mi avete rivolto gli aguri più di una volta entrambe.


    Ricambio all'ennesima potenza.


    Un abbraccio cumulativo.

    annarita

    RispondiElimina
  21. Il caro Vecchio precisa ''diversamente giovane''.

    Vale

    RispondiElimina
  22. Pier, mi riferivo al caro amico "Il Vecchio della montagna";)


    vale

    annarita

    RispondiElimina
  23. Questa ode, che è di Pablo Neruda, la dedico come buon auspicio, per l’anno 2009 appena iniziato, ai miei amici Annarita, Pier Luigi Zanata, Stella, Artemisia, Ruben e tanti altri qui non nominati che hanno fatto clamore per le mie proposizioni presentate sui blog di Annarita e Pier Luigi. Naturalmente tralascio intenzionalmente i ragazzi ai quali non si addige ancora questa bella ode. Essi per ora sono immuni all’azione corrosiva della morte perché per quanto vi si disponessero la loro vitalità prorompente gli lo impedirebbe.

    Io mi sono sentito come un re per loro merito, ma resto sempre un essere modesto schivo dal mostrarmi in pompa magna. E poi, abituato da sempre a stare in disparte, sarei un disastro a fare la parte di star della mondanità anche per solo un tantino. Ma la vita, a volte, fa brutti scherzi...

    L’importante è seguire, per quel che si può, le raccomandazioni suggerite da Pablo Neruda in questa sua ode,


    Vostro Gaetano



    ODE ALLA VITA


    Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.


    Lentamente muore chi fa della televisione il suo guru. Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini selle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.


    Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.


    Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in sé stesso. Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare. Muore lentamente chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.


    Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.


    Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

    Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.


    Pablo Neruda

    RispondiElimina
  24. Sorellina mi scuso di non avere capito. Ti assicuro che non mi sono sentito offeso e il ''caro Vecchio'' l' ho inteso in termini affettuosi.

    Vale

    RispondiElimina
  25. Caro Gaetano grazie per la magnifica ode di Neruda. Se riesco a trovare un momento, tra le mille cose che ho per le mani, la inserisco nel post.


    Un abbraccio e a presto:)

    annarita

    RispondiElimina
  26. Sì, Pier. No problem!


    baciotti.

    RispondiElimina
  27. Ciao Annarita, carissimi auguri, in ritardo. Ma in questi giorni ho difficoltà con internet perché sono senza banda larga.

    RispondiElimina
  28. No problem, Alberto. Meglio tardi che mai!;)


    A presto!

    RispondiElimina
  29. Carissima, leggo con ritardo (mi trovo in Austria) questo tuo interessante post. Al rientro, anche se siamo nel 2009, pubblicherò ugualmente un post sul tema del sorriso (non scade mai, vero?;-))

    Intanto ti auguro un 2009 ricco di serenità e soddisfazioni. leila

    RispondiElimina
  30. Leila cara, il tema del sorriso non scade mai, hai ragione! Buona permanenza in Austria. Goditela tutta sino in fondo:)


    Ti auguro un felice e radioso 2009.


    Un abbraccio grande

    annarita:)

    RispondiElimina
  31. Che bella iniziativa ;)


    Grazie per avercela segnalata!


    Un abbraccio :)





    Bruno

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...