martedì 29 gennaio 2008

I Sistemi Del Corpo Umano [Video]

Cari colleghi,


vi propongo un video di Google sui sistemi del corpo umano. Può risultare un'utile risorsa da impiegare unitamente ad altre risorse e strumenti al fine di rendere più accattivante lo studio del corpo umano.


Vi segnalo altre risorse relative al corpo umano, presenti su questo blog. 






Buona visione!

domenica 27 gennaio 2008

La Classificazione Moderna E La Nomenclatura Binomia

Salve, siamo Letizia, Agnese e Miriam di 1°A.


Con questo post completiamo lo studio relativo alla classificazione degli esseri viventi, iniziato con l'articolo: "La classificazione di Linneo"


------------------


La classificazione moderna


Grazie alle scoperte di Linneo, la Tassonomia, cioè la scienza che fornisce un nome ai viventi, è riuscita a classificare gli esseri viventi in base alla loro forma estetica, ai comportamenti, alle loro caratteristiche, grazie soprattutto alla scoperta recente della cellula che ha permesso una classificazione più puntuale.


Per questo motivo, la classificazione può essere chiamata anche classificazione tassonomica. Gli organismi, infatti, vengono suddivisi in 5 regni:


1. Il regno delle MONERE,comprende organismi unicellulari a cellula procariote.
2. Il regno dei PROTISTI,comprende organismi unicellulari e pluricellulari con cellula eucariote.
3. Il regno dei FUNGHI,comprende organismi semplici ed eterotrofi che si nutrono per assorbimento.
4. Il regno delle PIANTE,comprende organismi pluricellulari autotrofi con cellula eucariote.
5. Il regno degli ANIMALI,comprende organismi pluricellulari eterotrofi con cellula eucariote.



Segue, a titolo di esempio, una tabella relativa alla classificazione tassonomica del gorilla e della patata.




tabellanuova




La nomenclatura binomia


Linneo viene anche ricordato per l’invenzione del nuovo modo di indicare ciascun organismo senza possibilità di errore. Così come ogni persona ha un nome e un cognome, individuabili senza equivoci, allo stesso modo ciascuna specie è “etichettata” da due nomi latini scritti in corsivo: il primo, scritto con l’iniziale maiuscola, indica il genere, il secondo, scritto con la lettera iniziale minuscola, indica la specie.


Questo tipo di nomenclatura è detta NOMENCLATURA BINOMIA. I nomi vengono scritti in latino perché questa lingua è stata per secoli il mezzo con cui gli scienziati comunicavano tra loro. Nel linguaggio comune, tuttavia, per indicare animali e piante si usano nomi diversi che per lo più fanno riferimento a determinate loro caratteristiche.


Es:  Equus caballus= cavallo
      Mustela putorius= puzzola
      Homo sapiens= uomo



Alla prossima!

Un'Animazione Della Mitosi Cellulare

Cari ragazzi, colleghi e visitatori


pubblico un video, reperito su YouTube, in cui è ripresa la mitosi cellulare. Reputo il filmato una risorsa interessante ai fini didattici, che va ad aggiungersi agli altri materiali sulle cellule, già pubblicati in questo blog.


Buona visione!

martedì 22 gennaio 2008

Colorful Colorado: I Colori Autunnali

Cari ragazzi e visitatori, un'altra bellissima foto del nostro amico Gale Rainwater, che rende in maniera superba i colori autunnali, in una splendida veduta di uno scorcio delle montagne del Colorado.


Ammirate  questo spettacolo unico!

aspens-col

Maschere, Coriandoli e Allegria: Prepariamoci al Carnevale [UA - S.dell'Infanzia]

mascheraCare colleghe della Scuola dell'Infanzia, pubblico in questo post una unità di apprendimento, destinata ai piccoli di tre anni, che ha come tematica "Il Carnevale".


Le docenti interessate possono adattarla ai propri contesti, utilizzandola eventualmente come input per le loro attività di sezione.


Cliccare qui per scaricare l'unità di apprendimento "Maschere, coriandoli, allegria". 

Buon lavoro!

sabato 19 gennaio 2008

La Classificazione Di Linneo

Salve. Siamo Agnese, Miriam e Letizia di 1°A. In questo post, vogliamo affrontare la classificazione degli esseri viventi ideata da Linneo. L'argomento ci ha appassionato molto e abbiamo voluto approfondire le nostre conoscenze su Linneo, figura di studioso che ha suscitato la nostra curiosità.


A scuola, durante la lezione abbiamo appreso che gli esseri viventi sono moltissimi: comprendono circa 400000 specie di piante e più di un milione di specie di animali. Al naturalista svedese Carlo Linneo si deve la prima vera classificazione dei viventi,  nel XVIII secolo.


Riportiamo le notizie principali sulla vita di Linneo.



CARLO LINNEO


linneo


Carlo Linneo, propriamente Carl Nilsson Linnaeus, fu una figura centrale della Storia Naturale del Settecento. Nacque il 23 maggio 1707 a Rashult, nella provincia di Smaland, in Svezia. Suo padre, Nils Ingemarsson, era un pastore luterano ed un appassionato giardiniere. Carlo, per il quale era prevista una carriera ecclesiastica, sviluppò (influenzato dal padre) fin dall'infanzia un grande interesse per la botanica .


Nel 1727 il giovane Linneo, convinto dal suo insegnante di scienze Johann Rothman, si iscrisse alla facoltà di medicina all'Università di Lund, essenzialmente perchè il piano di studi comprendeva la materia medica, ossia lo studio delle sostanze usate in medicina, che erano per lo più di origine vegetale.


L'anno successivo si trasferì all'Università di Uppsala, la migliore della Svezia. Già dal 1730 cominciò a delineare il proprio metodo di classificazione tassonomica. Risale al 1735 la prima edizione del "Sistema naturale", in cui Linneo espose i suoi criteri di classificazione dei regni animale, vegetale e minerale. Quando nel 1735 si trasferì in Olanda per completare gli studi, la sua reputazione di botanico era ormai nota.


Nel 1738 tornò in Svezia dove iniziò a esercitare la professione di medico, dedicandosi principalmente alla cura della sifilide. Nel 1739 fu uno dei fondatori dell'Accademia svedese delle scienze, e nel 1741 divenne professore di medicina teorica e pratica all'Università di Uppsala, incarico che l'anno successivo scambiò con la cattedra di botanica, dietetica e materia medica, mantenuta fino alla sua morte. Linneo continuò a organizzare spedizioni in tutto il mondo, con il fine di scoprire e classificare tutti gli esseri viventi e i minerali della Terra, per l'epoca.


Nel 1751 Linneo pubblicò "Philosophia botanica", opera che esercitò una grande influenza su molti suoi contemporanei, dove si affermava che le specie, create in forma eterna e immutabile secondo un progetto divino, erano spontaneamente disposte in un sistema naturale che si prestava alla classificazione. Dimostrò che le piante si riproducono sessualmente e stabilì i nomi delle parti dei fiori.


Creò uno schema tassonomico suddiviso in cinque categorie: varietà, specie, genere, ordine e classe. Ma il merito maggiore dello svedese fu la definizione e l'introduzione nel 1753 della nomenclatura binomia nel sistema di classificazione delle piante e degli animali, nel quale ogni animale e ogni pianta sono indicati con due nomi latini: il primo riferito al genere, il secondo alla specie.


Nel 1761 il re Adolfo Federico di Svezia gli conferì un titolo nobiliare a seguito del quale Carl Nilsson Linnaeus convertì il suo nome in Carl von Linnè. I suoi ultimi anni di vita furono caratterizzati da un crescente pessimismo e dalla depressione. Nel 1774 fu colpito da una serie di piccoli infarti e morì nel gennaio del 1778.


-----------------------------


Riportiamo di seguito uno schema grafico, relativo agli elementi della classificazione, seguito dal significato attribuito a ciascuno di essi.


SCHEMA-CLASSIF


SPECIE: è  la categoria più piccola e comprende organismi che hanno in comune molti caratteri; inoltre, gli organismi di una stessa specie possono accoppiarsi e avere prole feconda.
GENERE: comprende specie molto simili tra loro, come l’asino e il cavallo o il gatto e la lince; nel caso di accoppiamento possono avere prole, ma non feconda.
FAMIGLIA: comprende diversi generi che presentano caratteristiche in comune; il gatto, la lince e il leone appartengono ad esempio alla stessa famiglia.
ORDINE: comprende più famiglie che presentano caratteristiche fisiche comuni, come il tipo di dentatura. Per esempio, un cane è molto diverso dal leone, ma entrambi appartengono allo stesso ordine.
CLASSE: comprende più ordini, con alcune caratteristiche comuni. Per esempio, il cane e il cavallo, pur essendo diversi, appartengono alla stessa classe dei mammiferi.
PHYLUM: comprende più classi tra loro affini (mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci appartengono tutti al phylum dei cordati).
REGNO: è il raggruppamento più vasto che comprende phyla molto diversi tra loro.


 Linneo raggruppò tutti gli esseri  viventi in 2 regni: il regno animale e quello vegetale.


Per il momento, ci fermiamo qui. Continueremo in uno dei prossimi post con la classificazione moderna.

lunedì 14 gennaio 2008

I colori dell'Autunno allo Yellowstone National Park

Cari ragazzi, pochi giorni fa vi ho parlato di Gale Rainwater, il bravissimo fotografo americano mio amico. Ebbene, come vi ho detto, ha messo a nostra disposizione le sue bellissime foto che hanno come soggetto la natura.


Riporto qui una stupenda immagine riguardante i colori dell'autunno alle Moose Falls, nello Yellowstone National Park, Wyoming.

landscape-moose-falls-top  
Ringraziamo Gale per la sua disponibilità.

domenica 13 gennaio 2008

La dilatazione termica dei corpi

Pubblico in questo post l'unità di lavoro "La dilatazione termica dei corpi", svolta in una mia classe 3° l'anno scorso. I colleghi interessati possono utilizzarla, adattandola flessibilmente alla situazione della propria classe.


Riporto di seguito l'introduzione. Il resto lo troverete nel file pdf allegato.


------------------


Obiettivi. Conoscenze: la dilatazione termica dei corpi solidi, liquidi e aeriformi. Abilità: distinguere la dilatazione lineare da quella volumetrica . Rilevare la dipendenza della dilatazione lineare da diverse variabili come: tipo di materiale, quantità di calore fornito, lunghezza, spessore, tempo d’esposizione al calore. Rilevare che i gas si dilatano più  dei liquidi e dei  solidi, a parità di calore fornito. Utilizzare il modello particellare della materia per spiegare la diversa dilatazione dei corpi.


Contenuti. La dilatazione termica dei corpi. Dilatazione lineare e volumetrica. La diversa dilatazione dei corpi e  il modello microscopico della materia.


Metodi e attività. Gli argomenti Di questa unità di lavoro possono essere trattati come prosecuzione dell’unità già pubblicata “Calore e temperatura” oppure in modo indipendente. Si farà ricorso principalmente al metodo induttivo – sperimentale, considerata la natura dei contenuti, partendo sempre dalle preconoscenze degli alunni per guidarli a conquistare gradualmente la comprensione dei significati.


Itinerario didattico: si partirà dal presupposto che gli allievi siano in possesso delle competenze previste dall’unità di lavoro su calore temperatura, che abbiano lavorato sul modello microscopico della materia, sugli stati fisici  e sui passaggi di stato anche in termini microscopici, che abbiano, infine, interpretato, alla luce del modello particellare, vari fenomeni fisici dipendenti dal calore. Si proporranno, pertanto, tre diverse esperienze riguardanti la dilatazione dei corpi nei diversi stati d’aggregazione: solido, liquido, aeriforme.


Cliccare qui per scaricare il file "La dilatazione termica dei corpi".


Thinking Blog Awards

A sorpresa, il meme Thinking Blog Awards è arrivato a Scientificando dal blog Contaminazioni (grazie mille, Floria, per aver citato anche gli altri miei blog!)


Le regole da seguire sono semplici; le riporto pari pari come le ho lette sul blog di Floria.


Se (e solo se) siete stati "nominati" da qualcuno:
- nominate (e linkate) cinque blog che "fanno pensare";
- inserite nel post un link al blogger che vi ha citato e uno al post origine del meme.



Per non fare torti ai blog amici che leggo da un bel po’, ho pensato di nominare cinque blog conosciuti da poco e che in comune hanno proprio la caratteristica di “farmi pensare”.


Vediamo insieme quali sono:


Persone? Chi sono? Dove sono?  


Il salotto di Milady de Winter    


Momoblog 


Entropy isn’t what it used to be


Volti Rivolti

lunedì 7 gennaio 2008

KidsAstronomy, l'astronomia per i piccoli

kidsastronomyCari visitatori, colleghi e genitori, il sito che sto per segnalarvi presenta dei contenuti di Astronomia per i più piccoli,  con un approccio coinvolgente.


In particolare, viene trattata la questione della grandezza dell'Universo, che sappiamo essere un tema intrigante per grandi e piccini, ma sono presenti altre interessanti risorse.


Ringrazio la cara Maestra Renata per la segnalazione e, trovandomi in tema, vi fornisco l'URL del sito "L'Universo a portata di mano, segnalatomi dall'amico Federico Bo.


Un grazie anche a te Federico.

giovedì 3 gennaio 2008

L'universo visto da un'astronave

Cari ragazzi, ho trovato in rete un video interessante, in cui è filmato il viaggio immaginario di un'astronave, che partendo dalla Terra arriva ai confini dell'Universo visibile.


Argomento affascinante, non trovate? Allora gustatevi il filmato e al ritorno a scuola ne discuteremo!


mercoledì 2 gennaio 2008

Comprendere la diversa natura delle grandezze fisiche calore etemperatura attraverso il modello microscopico della materia

Pubblico in questo post una unità di lavoro, svolta l'anno scorso con la mia classe terza, mediante la quale ho affrontato in laboratorio un percorso di apprendimento mirato alla comprensione della diversa natura delle due grandezze fisiche, calore e temperatura, mediante l'approccio microscopico.


Ne anticipo l'introduzione. Il resto lo potrete leggere nel file .pdf allegato.


Obiettivi. Conoscenze: il calore come forma d’energia. La diversa natura delle grandezze fisiche: calore e temperatura. Abilità: distinguere il calore da altre forme d’energia. Individuare la relazione tra calore e movimento. Rilevare la relazione tra il calore e la variazione della temperatura di un corpo, riconoscendo le condizioni d’equilibrio. Riconoscere la temperatura come una caratteristica fisica dei corpi. Utilizzare correttamente le unità di misura del calore  e della temperatura.


Contenuti. Il calore e la temperatura: diversa natura delle due grandezze fisiche. Trasferimento di calore ed equilibrio termico. Unità di misura del calore e della temperatura. Calore come forma d’energia: interpretazione microscopica.


Metodi e attività. Nella trattazione dell’argomento si farà ricorso  in modo preponderante, per la natura dei contenuti, al metodo induttivo - sperimentale. Il percorso operativo sarà affrontato in maniera problematica, ricorrendo sempre alla discussione. Si studieranno, infine, in modo qualitativo e semiquantitativo la diversa natura delle grandezze fisiche calore e temperatura anche alla luce del modello microscopico della materia.


candela


Cliccare sull'icona per il download.

calore_e_temperatura - Twango

martedì 1 gennaio 2008

Scaricare e stampare calendari per il 2008

Cari ragazzi e visitatori di questo blog, ho pensato di iniziare il 2008 con una rassegna augurale su diversi tipi di calendari, perciò Buon Anno a tutti voi!


Questi sono i calendari:


1) calendario UAI (Unione Astrofili Italiani). Si consiglia di consultare periodicamente il sito UAI, nella sezione UAINEWS, per gli eventuali aggiornamenti delle date relative alle diverse iniziative elencate nel calendario.


Questo è il link per scaricarlo in formato .pdf.


Segue uno screenshot  parziale del calendario UAI.


calendario_unione_astrofili_italaliani


2) Calendario dei pianeti, indica quando i pianeti variano la loro posizione nel cielo e quando la Luna varia la sua inclinazione.


Questo è il link per il download del calendario dei pianeti.


3) Calendario dell'Osservatorio Astronomico di Bologna per l'anno bisestile 2008 con le feste e i santi del calendario liturgico romano.


Questo è il link per il downolad.


4) Calendario degli eventi astronomici e fasi lunari del 2008 con immagini NASA. Calcolato per 42°N e 12°E Tempo Universale. File in formato PDF, 14 pagine.


Questo è il link per il download.


5) Almanacco Astronomico dal 1998 al 2059.


Questo è il link del sito dove si può trovare tutto sull'Almanacco Astronomico.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...