mercoledì 18 febbraio 2009

La Cometa Lulin (C/2007 N3) Alla Minima Distanza Dalla Terra, Il 24 Febbraio

natura_cometa1


Cari ragazzi e cari lettori, vi segnalo un evento astronomico importantissimo: il transito della cometa Lulin alla minima distanza dalla Terra, ad appena 0,41 UA (pari a 61,5 milioni di km), previsto per il prossimo 24 febbraio.


Vi fornisco di seguito informazioni più dettagliate, prese dal Corriere della Sera online.


***


Dal CORRIERE DELLA SERA - SCIENZE E TECNOLOGIE, 12 Gennaio 2009


MILANO - E’ in arrivo la cometa Lulin (C/2007 N3) ed è visibile nel suo transito tra le stelle della costellazione della Libra. Ora visibile solo con strumenti, promette di dare spettacolo in febbraio quando, il giorno 24 passerà alla minore distanza dalla Terra (0,41 unità astronomiche). Allora dovrebbe essere abbastanza luminosa da raggiungere la 4a magnitudine ed essere anche visibile ad occhio nudo.


LA SCOPERTA - Quando era stata scoperta da Quanzhi Ye (Sun Yat-sen University, Guangzhou, Cina) che la ritrovava su tre immagini raccolte l’11 luglio 2007 da Chi-Shang Lin dell’Istituto di astronomia della National Central University di Jung-Li di Taiwan, era stata descritta come un asteroide. Ma J. Young del Table Mountain Observatory, in California, (Usa) sei giorni dopo notava intorno una coda con un nucleo luminoso centrale: era la conferma della natura di cometa.


DUE CODE - Successivamente B.G. Marsden ne calcolava l’orbita con successive approssimazioni man mano che le osservazioni si moltiplicavano. I dati suggeriscono che dovrebbe essere la prima volta che Lulin visita la regione interna del sistema solare. Ora è in arrivo, vediamo se riserverà sorprese. Intanto già rivela oltre la coda luminosa una più debole «anti-coda».


Dal CORRIERE DELLA SERA- SCIENZE E TECNOLOGIE, 04 Febbraio 2009


MILANO - Ormai è diventata nota come la «cometa verde» grazie al suo colore derivato dai gas che emette come ben si vede nella bella fotografia dell’astrofilo Paolo Candy. Stiamo parlando della cometa Lulin, scoperta nel 2007 da una collaborazione tra astronomi di Cina e Taiwan, che si sta avvicinando alla Terra: la «sfiorerà» il prossimo 24 febbraio da una distanza di 60 milioni di chilometri. Allora dovrebbe raggiungere una brillantezza tra la 4a e 5a magnitudine e quindi dovrebbe visibile ad occhio nudo.


GETTI EMESSI - Nessuno però lo giura perché questa è la prima visita di Lulin all’interno del sistema solare e nessuno sa come si comporti. Le sorprese sono quindi possibili. I getti che la colorano di verde emessi dal nucleo contengono cianogeno, un gas ritrovato in molte comete, e carbonio biatomico. Entrambe le sostanze garantiscono un alone verde quando sono illuminate dalla luce del Sole nel quasi-vuoto spaziale. Per vederla bisogna adesso guardare tra le stelle della costellazione della Bilancia.


PRIMA SORPRESA - Il 16 febbraio transiterà nella costellazione della Vergine e il 24 febbraio apparirà a poca distanza da Saturno nella costellazione del Leone. Nelle immagini (in bianco e nero) raccolte ieri dagli astrofili Ernesto Guido, Giovanni Sostero e Paul Camilleri già la «cometa verde» ha offerto una prima sorpresa mostrando una «disconnessione», un distacco della coda di plasma (GUARDA). Ma siamo solo alle prime battute.


***


La scoperta della cometa, fa parte di un progetto denominato Lulin Sky Survey (LUSS), il quale si propone di esplorare le diverse popolazioni di piccoli corpi del sistema solare, in particolare di quegli oggetti che potrebbero essere un pericolo per il nostro pianeta.


Lulin, però, non è la prima delle misteriose comete che negli ultimi anni hanno "sfiorato" il nostro pianeta. MSN propone questa galleria di immagini.


E adesso alcune mappe di ANTARES (per gentile concessione di Sky&Telescope) per coloro che vogliono seguire la cometa nel suo percorso in cielo, nei prossimi mesi:










Due cartine stellari, prese dalla rete:

Mappa 1 (dall’11 gennaio al 20 febbraio);


Mappa 2 (dal 20 febbraio al 18 marzo).


Alcune  deliziose immagini di Lulin.


lulinbellissima


Lulinverde


lulinaduecode


 


Qui un altro articolo di ANTARES sulla cometa Lulin, risalente al 27 dicembre 2008.


Prima di finire con un filmato, vi invito a visitare, su questo blog, il tag "astronomia", dove troverete oltre nove pagine di risorse dedicate.


Visitate anche la sezione  Learning Object con tre di questi dedicati all'Astronomia.


Un filmato riguardante la Cometa Mc Naught.


 



20 commenti:

  1. Ciao carissima annarita, presso l'osservatio Cassini di Perinaldo Venerdi 20 ore 21: SPECIALE COMETA LULIN, osservazione di Saturno, nebulose, ammassi stellari, stelle doppie, questo è il programma.

    Peccato non poterci andare anche se abito praticamente "sotto" a Perinaldo,mi accontenterò di guardare le immagini sul sito......buona serata, un abbraccio.

    Roberta.

    RispondiElimina
  2. Interessante segnalazione, mi affascinano queste scoperte. L'universo, mondo fantastico, è ancora tutto da scoprire.

    Ciao cara, speriamo che il tempo a febbraio ci permetterà di vedere la Cometa Lulin.

    Un grande abbraccio,

    Annamaria.

    RispondiElimina
  3. Sì, sì, Roberta. Un po' ovunque si stanno organizzando serate dedicate all'osservazione di Lulin. Anche qui da me.


    Auguriamoci che le condizioni del cielo ne consentano l'osservazione, la sera del 24 febbraio.


    Baci

    annarita

    RispondiElimina
  4. Annamaria, l'Universo è affascinante quanto sconfinato...


    Auguriamoci, cara che il "cielo" ci accompagni ai fini dell'osservazione di Lulin.


    baci

    annarita


    RispondiElimina
  5. Che meraviglia Annarita! Riuscirò a vederla o sarà troppo lontana per poterla vedere a occhio nudo?

    ciao

    elisa

    RispondiElimina
  6. Grazie, Annarita, senza la tua segnalazione forse non l'avrei saputo. Meravigliosa notizia e utilissime indicazioni. Grazie ancora, guida celeste!

    RispondiElimina
  7. Cercavo un segno, magari una stella che mi portasse fortuna, dunque perché non debba essere proprio questa in forma di cometa, la Lulin che potrò vedere nel cielo stellato fra pochi giorni, il 24.

    Cara Annarita, mi senti parlare spesso in vesti esoteriche, perciò non ti meravigliare. Ma si scandalizzeranno gli altri che qui convengono, convinti di trovarsi nel santuario della scienza, e nel caso specifico quello della scienza degli astrofisici. Tuttavia è vero anche che ammirando estasiati il cielo di una notte serena senza nuvole e con questa bella cometa a due code da seguire, come si fa a non sentir fremere un’arpa celeste e udire una musica che ti tocca l’anima e lo spirito?

    E se mi sono disposto a parlarne, e fare per di più la parte di un’alchimista d’altri tempi che cerca la sua stella che segnalerà il successo del suo operare per la realizzazione della pietra filosofale, è semplicemente perché il giorno 24 febbraio è anche il primo giorno, la prima ora, dopo la ricorrenza della mia nascita avvenuta poco prima di mezzanotte del 23. Ma la "pietra filosofale" non può assimilarsi alla fortuna, per quel poco o molto che ti può piovere dal cielo?

    Grazie Annarita per aver segnalato Lulin.

    Abbracci,

    gaetano

    RispondiElimina
  8. Elisa, il 24 febbraio Lulin dovrebbe essere abbastanza luminosa da raggiungere la 4a magnitudine ed essere anche visibile ad occhio nudo.

    Dipende, quindi, dalle condizioni meteorologiche.


    Baci

    annarita

    RispondiElimina
  9. Carissima harmonia, che piacere leggerti!


    Un abbraccio:)

    RispondiElimina
  10. Caro Gaetano, tutto può essere...


    Lulin è nel tuo segno forse non a caso.


    In bocca al lupo, caro amico.


    Con affetto.

    annarita

    RispondiElimina
  11. Mi costringerai a guardare il cielo, sperando che non ci siano nuvole. A pochi chilometri da casa c' e' l' osservatorio astronomico dell' Universita'. Mi mettero' in contatto con l' associazione astrofili per cercare di vedere il fenomeno.

    Grazie.

    Vale

    RispondiElimina
  12. ciao cuginetta, ma lo sai che non lo sapevo, grazie , eppure avevo letto anche il giornale, sono proprio una frana. spero proprio di vederla, dal mio terrazzo, sai, anni fa mi ricordo che ne vidi un'altra, ma non ricordo come si chiamava. E' uno spettacolo che fa rimanere senza parole, magico è dir poco. Speriamo che il tempo lo consenta. bacioni la cugina svampitella

    RispondiElimina
  13. penny, probabilmente si trattava della cometa di Halley.


    Speriamo bene per il 24 febbraio.

    Bacioni

    annarita

    RispondiElimina
  14. ciao bello e interessante in 5 minuti sui suoi blog ho imparato 2 cose completamente nuove

    complimenti!!!!sulla stella, spero di riuscirla a vedere come si dice sull'articolo!!!

    riccardo 2b

    P.S. scusi prrof se la stresso ma non vedo l'ora di rivedere su matematicamente i quiz sulla metematica!!!! lo so che è molto impegnata però...

    ciao a lunedì

    RispondiElimina
  15. Va bene, Riccardo. Vedrò di accontentarti con le sfide matematiche.


    A lunedì

    RispondiElimina
  16. L'astronomia mi affascina. Mi piacerebbe comprare un telescopio ma mi dicono che l'osservazione può essere disturbata dalle luci della città. Vorrei anche informarmi per sapere se nella mia città esiste un grupo di astrofili che possa iniziare un profano all'osservazione dell'universo. Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  17. Penny, non specifichi di quanti anni fa si tratta, per cui potrebbe trattarsi della Grande Cometa del 1996, Hyakutake, che fu visibile a occhio nudo agli inizi di marzo 1996 appunto.

    La cometa di Halley raggiunse invece l'ultimo perielio in ordine di tempo il 9 febbraio 1986.

    RispondiElimina
  18. Ciao, Fabio. In effetti, le luci interferiscono con l'osservazione del cielo. per questo motivo gli osservatori astronomici sorgono, in genre, su alture lontane dai centri abitati.


    Salutoni

    a presto!

    RispondiElimina
  19. Grazie Annarita per la segnalazione! Spolvererò il telescopio per l'occasione! Buona settimana

    Marco

    RispondiElimina
  20. utente anonimo12 marzo 2009 20:12

    è STRAORDINARIO non vedo l'ora di arrivare in terza per fare astronomia sa prof. mi ha sempre affascinato questa materia (mi scuso vivamente di non riuscire a visitare il blog come vorrei.)

    Lisa IB


    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...