martedì 25 agosto 2009

Galileo's Telescope - Il Telescopio Di Galileo Galilei: Lo Strumento Che Ha Cambiato Il Mondo

galileoCari ragazzie cari lettori,  il 25 agosto 1609 il grande Galileo Galilei presentava al Senato di Venezia il suo primo telescopio; sono trascorsi quindi 400 anni da quel giorno.


Google, come al solito, non ha perso l'occasione per dedicare un logotipo all'avvenimento.Galileos-telescope


 


 


 


 


Segue un'immagine del Telescopio di Galileo, conservato nell' Istituto e Museo di Storia della Scienza,  ( inv. 2428 - GALILEO GALILEI, Telescopio, Firenze, c. 1610, Vetro, legno, pelle)


telescopio



Riporto dalla pagina web dell'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze:



Durante il soggiorno a Padova, iniziato nel 1592, Galileo si dedicò - accanto all’insegnamento e ai propri studi - anche a fabbricare strumenti scientifici. Egli acquistò così una profonda comprensione del legame che gli strumenti hanno con l’indagine scientifica, nonché una straordinaria abilità nella loro progettazione e realizzazione. Nel 1597 concepì un nuovo tipo di compasso geometrico e militare, dal 1600 si dedicò a potenziare magneti, e fra il 1602 e il 1609 concepì vari dispositivi per individuare la legge fisica di caduta dei gravi.


Fra il 1608 e il 1609 Galileo ricevette notizia da vari corrispondenti degli occhialetti circolanti in Europa e ebbe forse modo di esaminarne un esemplare giunto fino a Venezia. Il nuovo dispositivo lo affascinò immediatamente e si dedicò a potenziarlo con successo, tanto che fra la fine del 1609 e l’inizio del 1610 riuscì a moltiplicarne il potere d’ingrandimento dalle due o tre volte originarie fino a venti o trenta volte. L’abilità che acquisì nel fabbricare le lenti e nel combinarle in maniera appropriata fece sì che il telescopio (dal greco tele = "a distanza" e skopeo = "osservo") perdesse l’originaria connotazione olandese per divenire, a tutti gli effetti uno strumento "galileiano".


Consultate questa interessante pagina dedicata al telescopio di Galileo.


La mostra sul telescopio prorogata sino al 31 gennaio 2009, presso l'Istituto e Museo di Storia della Scienza.



Ultima informazione: è stata pubblicata una edizione nazionale delle opere di Galileo Galilei.


 -  Le Opere di Galileo Galilei, Edizione Nazionale, ed. Antonio Favaro, Firenze, Barbera, 1890-1909; ristampe: 1929-1939 e 1964-1968.


Un video da YouTube. 


11 commenti:

  1. utente anonimo25 agosto 2009 16:31

    Il mio piccolissimo telescopio o cannocchiale, sembra più grande di quello di Gallileo.

    Quanti errori fa l'umanità, la chiesa si senti ofesa dalla scoperta del grande matematico.


    Eppur si muove!



    PS ti ho spedito un'email con un allegato non aver paura ad aprirlo.

    Grazie, che ci ricordi sempre le pietre miliari, che grandi uomini hanno deposto nel cammino dell'umanità.

    RispondiElimina
  2. Il ventesimo secolo è stato un concentrato di scoperte scientifiche che ha dell'incredibile e il secolo appena partito si propone di umiliarlo. Migliaia di scienziati tessono una rete di conoscenze che si autoalimenta e propone sempre nuovi traguardi.

    Ma se volessimo materializzare e dare un nome "all'aspirazione a conoscere" che è nel DNA umano, potremmo semplicemente dire: Galileo Galilei.

    Fa quasi tenerezza; pochi ingredienti: vetro, legno e pelle, opportunamente assemblati da una mente geniale, quattrocento anni fa, si insinua tra i segreti dell'universo.

    Ciao Annarita.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo25 agosto 2009 21:56

    Ciao Annarita, e pensare che dall'italia arrivano tantissimi scienziati di fama mondiale della storia e ora invece scappano per avere un futuro. Politici Italiani, VERGOGNAAAAAA, vi lasciate scappare gli studiosi; aprite i fondi alla ricerca. Ciao

    RispondiElimina
  4. Ciao annarita, certo che le grandi scoperte sono nate da chi come galileo ha saputo nel suo "piccolo" dare dei punti di partenza....grazie per come ci fai conoscere questo meraviglioso mondo.

    un caro saluto, roberta.

    RispondiElimina
  5. Grazie rosy! Ho aperto l'allegato. Un pensiero davvero gentile il tuo:)

    RispondiElimina
  6. Proprio così, Angelo! Galileo Galilei incarna l'emblema dell'ansia di conoscere che anima lo spirito umano.


    Ciao:)

    RispondiElimina
  7. Giusto, anonimo commentatore n.3! Occorre attuare una corretta politica di investimenti nel campo della ricerca, ambito incui l'Italia fa veramente pena, costringendo le sue menti migliori a scappare all'estero.

    RispondiElimina
  8. Rob, il "piccolo" di Galileo ...è stratosferico.


    Salutone!

    RispondiElimina
  9. Giusto ricordo per un anniversario cosi' importante. Grazie.

    Se non ricordo male a Firenze c' e' stata o e' ancora in corso una grande mostra dedicata al Telescopio di Galilelo Galilei.

    Vale

    RispondiElimina
  10. utente anonimo6 ottobre 2009 18:38

    cara prof aveva proprio ragione Galileo Galilei e stato molto importante. Ma quello del video e' veramente il telescopio di Galilei???


    baci LETY n



    P.S: volevo farle i complimenti per il suo blog e' molto interessante.

    RispondiElimina
  11. No, Lety. Il telescopio di Galilei è quello nell'immagine. Il telescopio Galileo è il moderno telescopio dell'Osservatorio di La Palma, così chiamato in suo onore.


    Brava Lety. Continua così...e ricordati che Scientificando è il blog di tutti voi studenti perché a voi è dedicato:)


    Un bacione.

    La tua prof.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...