venerdì 25 settembre 2009

Earth Song - Canzone Per La Terra

Cari ragazzi e cari lettori, in questi giorni in cui non si fa che leggere in rete di Michael Jackson's This is it, voglio qui ricordare la struggente Earth Song,  una canzone  scritta e composta  dal  cantante statunitense Michael Jackson, estratta come terzo singolo dall'album HIStory: Past, Present and Future, Book I. Si tratta di una ballata che incorpora elementi di gospel, blues e opera.

Jackson aveva una lunga storia nel rilasciare canzoni socialmente consapevoli, come We Are the World, Man in the Mirror e Heal the World. Tuttavia, Earth Song è stata la prima (e anche uno dei pochi pezzi  pop) che ha apertamente affrontato il problema dell'ambiente e della salvaguardia del Pianeta Terra. La canzone parla, infatti, della Terra che viene distrutta dagli umani, e della povertà nel mondo.



Per  l’epoca (1995) rappresentò una vera rivoluzione in quanto si iniziava appena a parlare di ambiente sia negli  States che nel  resto del mondo. La canzone,  una sorta di sherpa nel panorama musicale, veicola un messaggio importante: la Terra è la nostra risorsa e deve essere salvaguardata con comportamenti adeguati da parte dell’umanità  affinché non diventi un pianeta deserto e sterile dove le popolazioni  più povere saranno chiamate a pagare un tributo drammatico.

Un messaggio più che mai attuale che Jacko lascia come suo testamento spirituale.

Le recensioni e la critica sono stati generalmente favorevoli.

Earth Song è  accompagnata da un video musicale girato in ben quattro regioni geografiche. Il  videoclip, incentrato attorno alla distruzione e alla rinascita della terra, ha ricevuto una nomination ai Grammy Awards del 1997. Il singolo ha raggiunto la top five nelle classifiche di molti paesi europei. Nel Regno Unito è rimasto per ben sei settimane consecutive nella  prima posizione della UK Singles Chart (classifica musicale stilata dalla Official UK Charts Company), diventando così il singolo di Jackson con il maggior successo di sempre nel  Regno Unito.

La canzone ha continuato a ricevere negli anni vari riconoscimenti dalle organizzazioni ambientali. Di seguito, la traduzione del  toccante testo:
  

Canzone per la Terra

Cosa succede all’alba
Cosa succede alla pioggia
Cosa succede a tutte le cose
Che tu dicevi dovevamo guadagnarci…
Cosa succede ai campi morenti
E’ un momento?
Che cosa succede a tutte le cose
Che dicevi erano mie e tue
Ti sei mai fermato ad osservare
Tutto il sangue che abbiamo versato prima
Ti sei mai fermato ad osservare
Questa Terra piangente, queste rive piangenti?
Chorus:
Aaaaaaaaaaaah Ooooooooooooh
Aaaaaaaaaaaah Ooooooooooooh
Che cosa abbiamo dato al Mondo
Guarda che cosa abbiamo dato
Cosa è successo alla pace
Che tu hai promesso a tuo figlio…
Cosa è successo ai campi fioriti
E’ un momento?
Cosa è successo a tutti i sogni
Che tu dicevi erano miei e tuoi
Ti sei mai fermato ad osservare
Tutti i bambini che muoiono per la guerra
Ti sei mai fermato ad osservare
Questa Terra piangente, queste rive piangenti?
Chorus
Io sognavo
Io guardavo oltre le stelle
Ora non so dove siano
Sebbene siamo andati anche oltre ad esse
Chorus
Hey, cosa è successo al passato
(Cosa ci è successo)
Cosa succede ai mari
(Cosa ci è successo)
I cieli stanno cadendo
(Cosa ci è successo)
Non riesco neanche a respirare
(Cosa ci è successo)
Cosa succede a questa terra sanguinante
(Cosa ci è successo)
Non ci accorgiamo di ferirla
(Cosa ci è successo)
Cosa succede al valore della natura
(Ooooh, ooooh)
E’ il grembo del nostro pianeta
(Cosa ci è successo)
Cosa succede agli animali
(Cosa gli è successo)
Abbiamo trasformato regni in polvere
(Cosa ci è successo)
Cosa succede agli elefanti
(Cosa ci è successo)
Abbiamo perso la loro fiducia
(Cosa ci è successo)
Cosa succede alle balene che piangono
(Che cosa ci è successo)
Stiamo devastando i mari
(Cosa ci è successo)
Cosa succede ai sentieri nelle foreste
(Ooooh, ooooh)
Bruciano malgrado le nostre dichiarazioni
(Cosa ci è successo)
Cosa succede alla Terra Santa
(Cosa ci è successo)
Cosa succede all’uomo comune
(Cosa ci è successo)
Cosa succede ai bambini che muoiono
(Cosa ci è successo)
Non li senti piangere
(Cosa ci è successo)
Dove stiamo sbagliando
(Ooooh, ooooh)
Qualcuno mi dica perchè
(Cosa ci è successo)
Cosa succede ai bambini
(Cosa gli è successo)
Cosa succede ai giorni
(Cosa ci è successo)
Cosa succede a tutta la loro gioia
(Cosa ci è successo)
Cosa succede all’uomo
(Cosa ci è successo)
Cosa succede all’uomo che piange
(Cosa ci è successo)
Cosa succede ad Abramo
(Cosa ci è successo)
Cosa succede di nuovo alla morte
(Ooooh, ooooh)
Ce ne freghiamo

E, per finire, lo splendido video, girato in Croazia, che  mostra il re del pop ripreso in diversi scenari drammatici, con  alberi che vengono abbattuti, carcasse di elefanti e altri animali uccisi, esplicite immagini testimonianti  l'estrema povertà in Africa, ciminiere di industrie inquinanti  e quant'altro.

Jackson disse all'epoca: “Penso che la natura sta provando disperatamente a compensare i danni prodotti dall'uomo. E man mano che lo squilibrio ecologico va avanti, credo che la Terra provi una sorta di dolore..."



16 commenti:

  1. Me la ricordo questa canzone, impossibile archiviarla e se abbiamo una coscienza, dobbiamo meditare seriamente. Ciao

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo, anonimo. Con chi ho il piacere di interagire?:)

    RispondiElimina
  3. Come con chi ho il piacere d'interagire? Adesso anche splinder da i numeri e si perde i pezzi?

    Sono quella grandissima rompiscatole della Viviana. Kiss

    RispondiElimina
  4. Me la ricordo benissimo. Giusto riproporla.

    RispondiElimina
  5. Purtroppo, sì, Viv! Splinder sta rinnovando le impostazioni della piattaforma e si mangia i commenti, fa fatica a pubblicare i post...e di tutto e di più in questo periodo.


    Sono diventata matta a pubblicare correttamente questo post!!!


    Bacioni:)

    RispondiElimina
  6. la canzone è bellissima, ma a me non è piaciuto Michael Jackson, nè come cantante nè come uomo.

    RispondiElimina
  7. se bastasse una bella canzoneeee... come diceva ramazzotti...

    RispondiElimina
  8. Cara Marisa, Jacko può essere amato oppure no...


    Un salutone

    annarita

    RispondiElimina
  9. Già, Pheder! Peccato che non sia così altrimenti non ci sarebbero le emergenze che conosciamo.


    Il messaggio veicolato da una persona molto famosa e amata da migliaia e migliaia di giovani non può però essere trascurato. Potrebbe essere un mattoncino...


    Per queste considerazioni, gli ho dato spazio con un articolo.

    RispondiElimina
  10. Io spero che l'impegno per l'ambiente aumenti, che ci sia una più diffusa presa di coscienza per non piangere, un domani, sul latte versato. Un abbraccio, Fabio

    RispondiElimina
  11. Me lo auguro fortemente anch'io, Fabio!


    Un abbraccione.

    annarita

    RispondiElimina
  12. Ciao Annarita, ci sono giorni no, giorni in cui il male che ci facciamo lo senti maggiormente. Certo c'è sempre la speranza, ma la speranza disturba il "mercato" e la natura diventa uno stupido ostacolo da superare.

    Dopo averla saccheggiata fino in fondo, quando non riuscirà più a rigenerarsi e a compensare i nostri danni, chiederà il conto. Cosa potremo dare in cambio? Pretenderà la nostra cancellazione?

    E' un giorno no, ma l'abbraccio e più sentito del solito.

    RispondiElimina
  13. Caro Angelo, come sono d'accordo con quanto affermi! Se i giorni "no" servissero a fare acquistare lucidità sullo scempio che noi umani stiamo perpetrando ai danni di madre Natura, sarebbero accolti volentieri...


    La terra è benigna, mite, indulgente, ed alle richiedenze dei mortali serva continua; quante cose, costretta, produce, quante altre spontaneamente distrugge, quanti profumi, sapori, succhi, sensi, e colori ci offre! Con quanta onestà ci rende i tesori che a lei affidiamo! Quante cose per utile nostro essa alimenta. (Gaio Plinio Secondo)


    Riflettiamo su queste parole e cerchiamo di rispettare la nostra Terra.


    Un abbraccio

    annarita

    RispondiElimina
  14. utente anonimo3 ottobre 2009 16:47

    cara prof la canzone mi piace molto (perche' io sono amante della natura e della musica)spero che presto andremo anche noi al computer per imparare da te i suoi segreti.


    baci LETY n

    RispondiElimina
  15. Cara Lety, sono felice che tu ami così tanto la Natura e la Musica. Esploreremo, insieme ai tuoi compagni, delle belle risorse dedicate a entrambi gli ambiti.


    Un salutone.

    La tua prof.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...