lunedì 19 aprile 2010

Alice For The iPad

Cari ragazzi e cari lettori,

vi segnalo l'uscita di Alice for the iPad, un libro interattivo che coniuga la lettura della storia con l'interazione multimediale.

La storia è naturalmente quella di Alice's Adventures in Wonderland comunemente abbreviato in Alice in Wonderland, il celebre romanzo scritto nel 1865 dall'autore inglese Charles Lutwidge Dodgson, noto con lo pseudonimo di Lewis Carroll.

Il noto Paese delle Meraviglie di Alice diventa ancora più affascinante grazie all'iPad.

A pochi giorni dal debutto del tablet di Apple, si scoprono già e si apprezzano le più belle applicazioni  dedicate ai giovanissimi.

Alice for the iPad offre la possiiblità di interagire direttamente con le illustrazioni: si può ascoltare il suono dell'orologio del  Bianconiglio, far crescere Alice come si vuole,  e muovere i fantastici personaggi di Wonderland.


Ammirate The Real Alice In Wonderland, fantastico slideshow di Life magazine.

Consultate la versione originale di Alice, scritta e illustrata da Lewis Carroll.

In attesa di ammirare Alice sul vostro iPad, date uno sguardo al video.


 





8 commenti:

  1. La potenzialità visiva degli accelerometri capacitivi !!!
    Ciao
    Aldo

    RispondiElimina
  2. utente anonimo19 aprile 2010 20:11

    Rosaria: Alice nel paese delle meraviglie, 
    come mi piacerebbe essere Alice
    Entrare in un albero e trovarci un mondo fantastico
    Questa favola, come tante,  i bambini non 
    l'ascoltano più volentieri
     Allora che che ben venga questo iPad (anche se non so che roba è)
    cosi i bambini potranno ricominciare ad amare 
    le favole dei genitori e dei nonni.

    Un abbraccione.

    RispondiElimina

  3. Proprio così, Aldo!

    Benvenuto:)

    RispondiElimina

  4. Allora che che ben venga questo iPad (anche se non so che roba è)
    cosi i bambini potranno ricominciare ad amare 
    le favole dei genitori e dei nonni
    .

    Brava, Rosaria! Hai colto le potenzialità dell'iPad! La tecnologia può aggiungere valore...

    RispondiElimina

  5. Potrebbe essere il modo per far riavvicinare a questo mondo fantastico i più piccoli e perchè no anche chi sfogliando e leggendo il cartaceo si è perso qualcosina;))
    Ciao Annarita, Roberta.

    RispondiElimina

  6. Infatti, Rob! Potrebbe essere.

    Salutoni.
    annarita

    RispondiElimina

  7. sono a favore degli sviluppi tecnologici, anche in campo educativo, in fin dei conti ci lavoro, però rimango dell'idea che l'allenamento dell'immaginazione e l'apprendimento di nuovi vocaboli può avvenire solo attraverso la lettura di un libro

    RispondiElimina

  8. Il libro, ovviamente, è un canale insostituibile. Sono un'insegnante e non posso non riconooscere il suo valore formativo e generativo di idee, immaginazione e creatività. La lettura è indispensabile.

    Precisato ciò, i media tecnologici sono altri canali che, oggi, devono essere esplorati per comprenderne il loro utilizzo in campo educativo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...