domenica 3 ottobre 2010

Cose Buone Dal Web

Carissimi,

eccomi qui con una serie di segnalazioni, a ciascuna delle quali avrei voluto dedicare un post specifico! Ma come si fa, sempre in lotta contro il tempo?

Rimedio con una bella scorpacciata di link, invitantovi a visitarli con calma...per non rischiare un'indigestione!

La prima segnalazione riguarda Marco's room: il sito di un quindicenne programmatore molto promettente, con la passione dell'informatica, la matematica e le scienze. Il sito è strutturato in tre sezioni: Marco's Suite, dove troverete software e utility gratis e/o trial. I contenuti sono completamente originali e di esclusiva proprietà della Marco's Suite; Didattica. ndo, sezione dedicata a servizi, giochi ed utility a scopo didattico. I contenuti sono completamente originali; Programmazione. zero, sezione dedicata a coloro che, gestendo siti, si trovano spesso a richiedere consulenze o servizi a programmatori esterni. Sono, quindi, presenti utility online per aiutare i possessori di siti web che non conoscono i linguaggi di programmazione. Bravo, Marco!

Da Questione della decisione, l'ultimo post di Paolo Pascucci, in ordine temporale "L'io è un mondo immaginario", il cui incipit presenta tre domande problematiche: "Qual è il vero mondo dell’io? Quello nel quale l’io decide le azioni e risponde agli stimoli? In questo caso verrebbe da chiedere cos’è mai questo io?". Andate a leggere come si sviluppa la questione...

Gianluigi Filippelli ci presenta da Dropsea, il suo blog personale,
"La controversa storia dei Tre porcellini":
una versione della celebre storia, raccontata dall'altro lato della barricata, dal lupo, anzi da A. Wolf, un povero lupo raffreddato, preda di terribili starnuti, che si avvia verso le case dei suoi vicini per chiedere lo zucchero necessario per fare una torta alla nonna. Purtroppo nessuno dei tre vuole aprirgli e così ad abbattere le case non è il famelico soffio, ma lo sfortunato starnuto!
Interessanti le implicazioni educative del post!



Da Gravità Zero, vi consiglio il post di un mesetto fa "Seconda stella a destra: vite semiserie di astronomi illustri", in cui viene presentata l'ultima fatica dell'astrofisico Amedeo Balbi, ricercatore e professore aggregato all'Università di Roma Tor Vergata.  Il libro, edito da De Agostini, è il risultato di una serie di ottime pubblicazioni nate in rete su  su Keplero, il blog di Amedeo Balbi.








Da Web 2.0 and something else, il mio blog sul web 2.0,  vi segnalo il post odierno "Progetto FacilitOffice: Maggiore Accessibilità Agli Alunni Disabili.  Il Progetto si propone di rendere maggiormente accessibili agli studenti con disabilità cognitive, sensoriali, neuromotorie e difficoltà di apprendimento, i programmi per videoscrittura e presentazione più diffusi - cioè quelli che troviamo in Microsoft Office e OpenOffice - per migliorare l’autonomia nel lavoro scolastico e rendere anche più efficace l’azione di insegnamento dei loro docenti.
La finalità del progetto si realizza attraverso lo sviluppo di alcune facilitazioni e funzioni aggiuntive da installare nei software indicati sopra. Accanto a questo, nel tempo, si realizzerà una documentazione di altre soluzioni di facilitazione che sfruttano funzioni già esistenti nei programmi indicati, ma che spesso non sono conosciute.

Da Francesca Frames, segnalo "
PASSEGGIARE nel TEMPO...", un'ottima
attività didattica sul recupero delle conoscenze e delle abilità nel campo della storia, svolta con i suoi piccoli alunni della Scuola primaria.


Per riprendere il tutto, Francesca ha ideato una sorta di memory con fotografie e immagini e didascalie, relative alla storia della terra e dell'uomo fino al Neolitico.



Infine, dal mondo della Ricerca scientifica.

Filmata la reazione chimica che ci fa vedere: la reazione chimica che consente di vedere è stata filmata da un team di ricercatori italiani appartenenti a varie strutture: Politecnico di Milano, Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano, Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del Cnr, e Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician" dell'Università di Bologna.

La struttura frattale dei Superconduttori:  i materiali superconduttori presentano una "microstruttura frattale", cioè un disegno geometrico sempre uguale che si ripete su scale diverse, proprio come avviene in un broccolo, in una rosa o una felce. Questa struttura sarebbe la responsabile delle straordinarie proprietà dei superconduttori

Auto a idrogeno, creato nuovo catalizzatore: creato un nuovo catalizzatore che facilita il passaggio dell'idrogeno nel sistema di alimentazione. A convertire l'anidride carbonica in energia è stata l'Università di Trieste, dove il professore Maurizio Prato, del Centro di Eccellenza per le Nanotecnologie, ha messo a punto il catalizzatore sintetico.




11 commenti:

  1. utente anonimo3 ottobre 2010 10:45

    Cara Annarita mi farò questa indigestione
    di cultura.
    Stasera con calma li visiterò  tutti
    Quello di Pascucci mi intriga e voglio leggerlo
    con calma questa sera
    Complimenti a tutti 
    Bacione ciao


    RispondiElimina
  2. Rosariella, sempre la prima tu! I link meritano tutti. Visitali con la calma che meritano.

    Un bacione.

    RispondiElimina

  3. Scusa Annarita, preso dal lupo ho dimenticato di ringraziarti per aver segnalato il mio sito; spero che qualche mia "diavoleria" possa interessare e soprattutto essere utile ai tuoi visitatori.
    Approfitto per precisare, per correttezza, che purtroppo la sezione "Programmazione Zero" è ancora in fase embrionale; l'idea c'è, la volontà anche, quello che manca è il tempo, ma, alla lunga, "chi l'ha dura la vince"
    ( si dice così ? )

    Un caloroso abbraccio
    Marco

    RispondiElimina
  4. Marco, la maturità dei tuoi commenti a volte mi fa dubitare che tu abbia solo 15 anni!

    In ogni caso, complimenti per la significatività del pensiero espresso...

    Per quanto riguarda la sezione Programmazione zero sono certa che la implementerai ben bene nel tempo.

    Salutoni:)

    RispondiElimina
  5. Viv, non posso darti torto. Il tuo dubbio è perfettamente condivisibile.

    Per il momento gioiamo del successo ottenuto dalla ricerca. Come dire i mezzi ci sarebbero...la volontà per il momento boh!.

    Ricambio il bacione.
    annarita

    RispondiElimina
  6. Tutte segnalazioni interessanti e degne di un approfondimento. Onore al giovane programmatore!

    buona domenica e grazie.
    affettuosamente
    annamaria

    RispondiElimina

  7. Ti ringrazio Annarita, anche se la segnalazione della attività condotta in classe sembra un po' sproporzionata rispetto ad altre proposte o risorse messe a disposizione.
    Vabbè, si fa quel che si può con quel che si ha....io credo che la storia, come le scienze e tutte le attività speriementali, vada costruita, manipolata, vissuta...altrimenti rimane lì sul libro...e difficilmente diverrà competenza...

    Per questo invito a "passeggiare nel tempo"!

    Un abbraccio
    france

    p.s.: sono rimasta affascinata dal post sulla controversa storia del lupo cattivo...anche i miei alunni lo scorso anno hanno riscritto la storia dal punto di vista del lupo...se la recupero, la pubblico...

    RispondiElimina
  8. utente anonimo4 ottobre 2010 01:09


    Per coloro che fossero interessati allego il link alla pagina di Nature dell'articolo di Polli et al. sulla converisione della rodopsina dalla forma cis a quella trans, dove si possono trovare un filmato in formato .mov e un pdf con informazioni supplementari, sostanzialmente grafici e tabelle.
    E' un grande successo della ricerca, italiana in particolare, il che non guasta. La fantascienza è dietro l'angolo. Ricordo che si parla di reazioni che avvengono nell'ordine dei femtosecondi, qualcosa come 10 alla meno 15. Ecco i  link
    http://www.nature.com/nature/journal/v467/n7314/abs/nature09346.html

    Complimenti a tutti i link citati e per non essere come colui che s'imbroda eccepisco il mio.

    Un caro saluto ad Anna, infine.

    Però, anche la microstruttura frattale dei superconduttori...è ganza!

    RispondiElimina
  9. Grazie della segnalazione e del commento, carissima!
    E grazie anche del commento che hai lasciato su DropSea.
    A proposito: hai parlato di Foldit?

    http://fold.it/portal/

    Se si, mandami il link del post che magari, se riesco, lo segnalo nella recensione del gioco che ho in programma per la mattina dell'annuncio del Nobel in chimica.

    Alla prossima,
    Gianluigi!

    RispondiElimina

  10. Cara Annamaria, ti ringrazio dell'augurio...anche se siamo a mercoledì!

    Un abbraccio!

    La segnalazione non è sproporzionata, France, perché invece l'attività merita molto.
    Se riuscirai a trovare la storia scritta dai tuoi alunni, sarò felice di leggerla.

    Un abbraccio e a presto!

    Gianluigi, ti ringrazio del  pensiero, ma non ho parlato di foldit!

    Un salutone.





    RispondiElimina

  11. Il giovane programmatore ringrazia  Isabel49
    e Annarita per i complimenti e la fiducia riposta.
    Un salutone
    Marco

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...