mercoledì 12 gennaio 2011

Sonno: 16 Cose Che Ancora Non Conosci

Come risaputo, il sonno è assolutamente indispensabile per ogni essere umano! Esso rappresenta, infatti, un processo fisiologico durante il quale l'organismo recupera energia. Durante il sonno, che apparentemente si presenta come uno stato di quiete, avvengono in realtà complessi cambiamenti a livello cerebrale.
Non è facile definire con precisione che cosa sia il sonno.

Si può leggere su Wikipedia: "Una delle più calzanti è quella data nel 1985 da Fagioli e Salzarulo che lo presentano come "uno stato dell'organismo caratterizzato da una ridotta reattività agli stimoli ambientali che comporta una sospensione dell'attività relazionale (rapporti con l'ambiente) e modificazioni dello stato di coscienza: esso si instaura autonomamente e periodicamente, si autolimita nel tempo ed è reversibile".

Potete trovare delle ottime informazioni su "scienzagiovane", un sito
dell'Università "Alma Mater Studiorum" di Bologna, rivolto principalmente a studenti degli ultimi anni della scuola secondaria di 2° grado e dei primi anni di Università, e avente lo scopo di aggiornare i giovani su argomenti di attualità scientifica e tecnologica.


Di seguito una bella infografica, realizzata da  Psychology Degree.





8 commenti:

  1. Mah, il sonno serve a tante cose, ma il recuperare energia...anche chi non è sonnanbulo si sarà svegliato, qualche volta, con le ossa rotte!
    Sicuramente siamo sempre noi, anzi siamo ancor più profondamente noi, come poteva affermare Kekulé, dopo il sogno del serpente che si mordeva la coda = suggerimento che gli consentì di capire l'invano da lui tanto cercata struttura del benzene: l'anello dell'esano.
    La scienza ancora scrive poco più dell'hic sunt leones, ma persone particolarmente consapevoli sono corse molto più avanti.
    Una di loro, Shakespeare, nella Tempesta, ha scritto....siamo fatti della stessa materia dei sogni,  in tempi in cui l'equivalenza materia/energia era impensabile.

    RispondiElimina
  2. Che il sonno faccia recuperare energia non è una mia  personale convinzione, ma quanto affermano fonti scientifiche. Per alcuni che si risvegliano con le ossa rotte, ce ne sono altri che si risvegliano ricaricati. A me succede la seconda cosa. E per ricaricare le batterie mi bastano 6 ore di un buon sonno. Poi è vero che le energie si recuperano anche in altro modo.

    Ovviamente il sonno svolge altre funzioni perché è un processo fisiologico complesso.
    Ovviamente siamo sempre noi...
    Ovviamente la scienza non ha scritto l'ultima parola in proposito come in altro.

    Grazie del commento, Giuseppe.

    RispondiElimina
  3. A me capita di dormire ovunque e mi piace dormire
     La mia posizione è la E 
    In una farmacia del Nord all'ingresso c'era una grande statua 
    raffigurata distesa che dormiva, mi avvicinai e sotto c'era scritto:
    Il sonno medicina sovrana.
    Secondo me è vero!

    Un bacione.

    RispondiElimina
  4. Eh, rosaria, il sonno è un toccasana per la stanchezza. Fa ritemprare le membra.

    Bacione.

    RispondiElimina
  5. Bellissima questa infografica, molto chiara e immediata.
    Per quanto riguarda il sonno ho ben poco da dire, sicuramente non dormo 10 ore (al max 7/8 ) e comunque mai durante il giorno; mi sembra di rubare tempo a tutte le cose che vorrei fare. Ho sentito che durante il sonno si "consolidano" le conoscenze acquisite durante il giorno; non so quanto questo sia scientificamente vero.
    Comunque dopo aver dormito, normalmente mi alzo rinvigorito, magari non subito "connesso", ma un bicchiere di latte e cacao e via...si parte.
    Posizione:
    A, B, C, D, E, F; magari non proprio con questa sequenza (forse facevo prima a dire che mi rotolo in continuazione)

    Mi piace molto l'idea di usare le infografie che risultano sempre molto penetranti; il problema è che non è semplice farle in modo chiaro e completo come questa che tu ci hai segnalato.
    Grazie

    Un salutone
    Marco

    RispondiElimina
  6. Le infografiche sono soluzioni informative molto potenti.
    Questa sul sonno è sicuramente incisiva  e ben fatta.

    "Ho sentito che durante il sonno si "consolidano" le conoscenze acquisite durante il giorno; non so quanto questo sia scientificamente vero."

    Secondo le ricerche, il sonno è anche il
    momento in cui si consolidano gli apprendimenti del
    giorno prima, un processo essenziale per la memoria.

    Un salutone.

    RispondiElimina
  7. Devo dire che ho avuto il sospetto di una mia ipotesi, osservando questa grafica: sono schizofrenico. Guardando il n. 8, posizioni durante il sonno che determinano la personalità devo dire che d'inverno adotto una posizione e d'estate un'altra, mentre in primavera e autunno posizioni intermedie.
    Anche a me piacciono molto le infografiche, ma come detto tante volte le sintesi in genere riducono la complessità, semplificando. In questo caso, la battuta mi serve per dire che ovviamente, durante il sonno, cambiamo spesso posizione e che il riferimento è forse alla posizione di partenza. 
    Personalmente, la posizione di partenza è correlata al riscaldamento al momento del sonno: più rattrappita d'inverno per mantenere il calore, più aperta d'estate per disperderlo.
    Paopasc

    RispondiElimina
  8. utente anonimo14 gennaio 2011 17:04

    Mi e' piaciuto molto questo post.
    Quante cose che non sapevo sul sonno!!!
    Dormire fa bene e la posizione vuol dire
    tante cose.....
    Bello!!!
    Linda M. 3b

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...