giovedì 3 febbraio 2011

"Scienza in Tv: Occhio Alle Bufale!" Su Dire Giovani TV

Proprio oggi, durante l'ultima ora di lezione, una mia alunna, mentre parlavamo delle disfunzioni dell'apparato cardio-circolatorio, mi racconta di aver sentito in Tv il caso di una persona alla quale era raddoppiato il cuore!

E' stato lo spunto per parlare della cattiva scienza in tv e di come spesso in alcune trasmissioni, e anche nel corso di telegiornali, vengano propinate delle bufale grossolane, sfruttando la buona fede dei fiduciosi ascoltatori.

Fortunatamente esistono delle serie iniziative che, grazie alla potenza della rete, riescono a smascherare menzogne e patacche di vario genere, spacciate come scienza!

Stiamo parlando di "Cattiva Scienza in TV", una piattaforma creata da un gruppo di blogger di tutte le età, formato da esperti e appassionati, che costituisce  una valida controffensiva ai programmi TV  che diffondono errori scientifici et similia.

"Cattiva Scienza in TV" è anche un gioco a premi online: tutte le persone che vi partecipano possono vincere bellissimi premi, contribuendo a fare chiarezza e a restituire dignità all'informazione scientifica.

Chiunque può seguire l'esempio di Marco Cameriero, 15 anni, studente liceale, che ha sbufalato le trasmissioni di Voyager e Mistero.
Marco è stato premiato all'ultimo Festival delle Scienze all'Auditorium Parco della Musica di Roma, alla presenza di alcuni curatori del portale e di Piera Levi-Montalcini, la cui associazione patrocina l'iniziativa.

Partecipare al gioco è semplicissimo! Basta segnalare una trasmissione con qualche "sparata" scientifica all'indirizzo email:  scienzaintv@gmail.com oppure pubblicare direttamente il video riguardante la bufala sul sito web scienzaintv.ning.com

Riporto da Gravità Zero:

Il prossimo appuntamento degli "anti-oscar" della cattiva scienza in TV sarà in occasione della "Settimana della Scienza" di Gallarate alla presenza degli studenti dei licei che parteciperanno numerosi all'iniziativa.

SETTIMANA DELLA SCIENZA
"Accendi il cervello quando vedi la scienza in TV"
PREMIO LA CATTIVA SCIENZA IN TV

Venerdì 18 marzo ore 11.00 – Licei viale dei Tigli


Media partner:
Gravità Zero - www.gravita-zero.org
Chimicare - www.chimicare.org

Con il patrocinio di:
UAI - Unione Astrofili Italiani - www.uai.it
Associazione Levi-Montalcini - www.levimontalcini.org
Alla scoperta dei Premi Nobel - www.allascopertadeipreminobel.it

Guardate di seguito il video di "Dire Giovani TV", in cui potete vedere e ascoltare il giornalista scientifico Claudio Pasqua, ideatore di "Cattiva Scienza in TV", e
il nostro Marco Cameriero. Sono venuti proprio bene entrambi!






8 commenti:

  1. utente anonimo3 febbraio 2011 23:20

    Grazie mille Annarita, di questa importantissima azione divulgativa ed educativa..., che con grande piacere reindirizzo ai miei studenti!
    Ancora complimenti a Claudio Pasqua e al nostro campione Marco!
    Un abbraccio,
    maria I.

    RispondiElimina
  2. E comunque a noi è raddoppiata la rabbia, e non è una bufala!
    Molto bello il filmato! Grandi Marco e Claudio!
    Paopasc

    RispondiElimina
  3. Beh! Cara Annarita, proprio bene non so, almeno io.
    Comunque grazie sia per il "proprio bene" sia per aver segnalato questo video di Dire Giovani TV. Mi fa un certo effetto vedermi all'interno di un video, ne sono contento, ma allo stesso tempo accuso un certo imbarazzo.

    Dico, ironicamente, alla tua alunna, che forse la persona, alla quale il cuore si era raddoppiato, è una che AMA molto e la natura ha voluto donargli in secondo cuore per non affaticare troppo il primo.

    Hai fatto benissimo a segnalare (Cattiva) Scienza in TV che secondo me svolge un lavoro molto utile che può risultare anche divertente, soprattutto se si interagisce in prima persona, magari con il proprio contributo.
    E' bello provare a scoprire le bufale nascoste (qualche volta neanche tanto bene) all'interno di trasmissioni "taroccamente scientifiche", ed utilissimo sarebbe segnalarle per evitare che qualcuno ci caschi "con tutti i piedi".
    (Cattiva) Scienza in TV permette di fare proprio questo.

    Un grazie a loro ed un grazie a te che come sempre metti in risalto iniziative interessanti e lodevoli.

    Un salutone
    Marco

    PS:
    Un grazie a Maria e Paopasc

    RispondiElimina
  4. utente anonimo4 febbraio 2011 23:19

    Post questo tuo cara Annarita,  che dovrebbe restare
    fisso,  per illuminare tanti di noi.

    E' vero la gente,   pende dalle labbra della TV.
    Tutto ciò che dice la TV è vangelo.
    Invece non è vero e questo post 
    ce lo dimostra.

    Complimenti al nostro   Marco a  Pasqua
    e naturalmente a te che hai dato voce
    con questo post che non sempre tutto
    è vero quello che ascoltiamo e leggiamo.

    Un abbraccio a te 
    e naturalmente un  caro saluto 
    a Marco e a Pasqua.
    Rosariella
     

    RispondiElimina
  5. Maria, grazie a te per diffondere il post presso i giovani.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Molto bello il filmato! Grandi Marco e Claudio!

    E' certo!

    RispondiElimina
  7. Hai fatto benissimo a segnalare (Cattiva) Scienza in TV che secondo me svolge un lavoro molto utile che può risultare anche divertente, soprattutto se si interagisce in prima persona, magari con il proprio contributo.

    Proprio così! Bravo, Marco, per aver esplicitato questa valida riflessione.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. E' vero la gente,   pende dalle labbra della TV. Tutto ciò che dice la TV è vangelo. Invece non è vero e questo post ce lo dimostra.

    Purtroppo è vero. La scuola può fare molto per educare i giovani ad un ascolto critico.

    Bacione.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...