venerdì 20 dicembre 2013

Esafluoruro Di Zolfo Ed Effetto Acqua Invisibile

Da Wikipedia
L'effetto acqua invisibile (in Inglese Invisible water effect) non è un effetto magico, ma qualcosa che ha a che fare con l'esafluoruro di zolfo. Vediamo di comprendere come e perché, non prima di aver presentato brevemente il citato composto chimico.

Esso si presenta come un gas incolore, inodore, non infiammabile; è un gas serra estremamente potente, ed un ottimo isolante elettrico.
La sua formula bruta o molecolare è SF6; ha una geometria ottaedrica che consiste di sei atomi di fluoro legati ad un atomo di zolfo, in posizione centrale. Si tratta di una molecola ipervalente, ovvero una molecola in cui uno degli atomi, che la compongono, presenta, nel suo guscio elettronico più esterno, un numero di elettroni superiore ad otto, ragion per cui si parla di ottetto espanso. Tali molecole non seguono, quindi, la regola dell'ottetto

Nel caso dell'esafluoruro di zolfo, l'atomo ipervalente è lo zolfo, che presenta 12 elettroni di valenza (nel suo guscio più esterno), e i 6 ligandi sono gli atomi di fluoro, uniti all'atomo di zolfo da legami di coordinazione.
SF6 è, inoltre, un gas inerte e non è in pratica usato nelle reazioni di sintesi di altri prodotti.

Abbandoniamo il linguaggio "chimichese", per prendere in considerazione la caratteristica connessa con l'effetto acqua invisibile. Si tratta della sua densità che, a livello del mare, è di 6,17 g/L  e, quindi, notevolmente superiore alla densità dell'aria (1,225 g/L).
Osservate la gif animata nel widget del mio post su G+.


La gif mostra una barchetta, ricavata da un foglio di alluminio, che sembra galleggiare, magicamente sospesa su una coltre di gas, e come essa invece affonda versando, al suo interno, il gas con un bicchiere di vetro. Il fenomeno è noto come "effetto acqua invisibile".

Una delle domande, che mi sono state poste su G+, è la seguente:"Come mai l'esafluoruro di zolfo non sfugge dal contenitore, considerato che è un gas"?

La risposta al quesito è piuttosto banale. Non dimentichiamo, infatti, che questo gas è circa 5 volte più denso dell'aria! 

Un altro effetto procurato da SF6 è quello di modificare temporaneamente la voce. Inalando, infatti, una piccola quantità del gas, si ottiene una voce più profonda proprio perché esso è più denso dell'aria. Tale comportamento è opposto a quello che si ottiene inalando elio, che invece procura l'effetto "Paperino", perché, essendo meno denso dell'aria, provoca un aumento nell'altezza della voce.

Per saperne di più su applicazioni e proprietà di questo gas, consultate la pagina di Wikipedia in inglese, più approfondita di quella italiana.

11 commenti:

  1. Molto suggestivo l'effetto acqua invisibile! Posso inserire anche questo bel post nel Carnevale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai pure, Leo. In effetti il post è a tema con l'edizione che ospiterai!:)

      Elimina
  2. Ho imparato un'altra cosa.
    Grazie, sempre!

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere! Grazie a te per leggere:)

      Un abbraccio.

      Elimina
  3. L'effetto che procura la GIF è un naaaahhh!
    Ma il trucco c'era e tu l'hai svelato.

    PS:
    l'elio l'ho provato, l'esafluoruro di zolfo mi manca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, lo scetticismo è comprensibilissimo...ma non c'è trucco e non c'è inganno. La Scienza spiega tutto o quasi.

      Elimina
  4. bellissimo e interessante! sembra una vera e propria magia! :)
    buone feste a lei,alla sua famiglia e a tutti i visitatori del blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A prima vista sembra proprio una magia, cara Giorgia.

      Ricambio l'augurio a te e i tuoi cari.

      Un bacione dalla tua prof.

      Elimina
  5. tampieri Emanuele 2 b10 gennaio 2014 21:00

    Molto bello, il foglio di alluminio sembra volare, sembra che sotto ci sia veramente l'acqua!

    RispondiElimina
  6. piancastelli giacomo
    prof, mi ha affascinato molto l' esperimento dell' acqua invisibile.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...