martedì 26 febbraio 2013

The Whirlpool Galaxy o Galassia Vortice


Continuiamo con il nostro tour astronomico, ragazzi di 3°B.
Vi propongo oggi "The Whirlpool Galaxy" o "Galassia Vortice", in lingua italiana.

Ammirate la sua suggestiva immagine (cliccare qui, per vederla ingrandita):

Crediti dell'immagine: NASA / Hubble

La Galassia Vortice è una classica galassia a spirale. Distante "soltanto" 30 milioni di anni luce, ha un diametro massimo di 60000 anni luce.
Conosciuta anche come M51A e NGC 5194, è una delle galassie più brillanti e pittoresche del cielo. Quella che vedete è una combinazione digitale di una immagine da terra, proveniente dal telescopio presso il Kitt Peak National Observatory, e di una immagine proveniente dal telescopio spaziale Hubble.

Questa bellissima galassia fa parte di un piccolo gruppo di galassie, noto come Gruppo di M51.
M 51 è  un oggetto astronomico del catalogo di Messier composto da due galassie interagenti, nella costellazione boreale dei Cani da Caccia:

lunedì 25 febbraio 2013

Il Misterioso Esagono Al Polo Nord Di Saturno

Guardate in questa immagine il misterioso esagono al Polo Nord di Saturno, ragazzi di 3°B! (Qui ingrandita)
Tra poco inizieremo lo studio dell'Astronomia, materia affascinante, e così ho pensato di darvi qualche assaggino di quel che andremo a trattare.


Crediti dell'immagine: NASA / JPL-Caltech / Space Science Institute
Nell'emisfero settentrionale di Saturno, il secondo gigante del sistema solare dopo Giove, è arrivata la primavera e questa fantastica struttura esagonale si crogiola alla luce del Sole.

Numerose piccole tempeste punteggiano la regione del Polo Nord saturnino e i celebri anelli, rilevabili in background, che sembrano scomparire a causa dell'ombra di Saturno.

L'immagine è stata scattata, il 27 novembre 2012,  con la  fotocamera grandangolare della sonda Cassini, grazie ad un filtro a spettro, sensibile alla lunghezza d'onda della luce nel vicino infrarosso, centrato a 750 nanometri.

domenica 24 febbraio 2013

Annuario Scienza E Societa' 2013: Il 5 Marzo A Torino

Il 5 Marzo 2013 ci sarà a Torino, presso la Sede della Human Genetics Foundation (HuGeF) in via Nizza 52, un evento pubblico per presentare l'Annuario Scienza e Società 2013 (Edizioni Il Mulino), nona edizione della pubblicazione di Observa Science in Society.


Curato quest'anno da Federico Neresini ed Andrea Lorenzet, e pubblicato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, l'Annuario Scienza e Società costituisce un’importante risorsa per chi si occupa di ricerca scientifica e innovazione tecnologica.
Come ogni anno, l'edizione 2013 mette infatti a disposizione, in forma dettagliata e accessibile, una raccolta ragionata di dati provenienti dalla più accreditate fonti nazionali e internazionali riguardanti il rapporto tra scienza, tecnologia e società

Nei quattro saggi, contenuti nella prima parte del volume, vengono esplorate le ultime tendenze nella percezione pubblica della scienza, le rappresentazioni offerte dai media di settori di ricerca emergenti (come per esempio le nanotecnologie, la biologia sintetica, la proteomica e le neuroscienze), il ruolo della scienza nei serial televisivi e l’immagine della ricerca scientifica nel dibattito pubblico sulla crisi economica.

venerdì 22 febbraio 2013

FISICA O ARTE?

Les demoiselles d’Avignon- Fonte
Il titolo non deve stupirvi più di tanto perché, procedendo nella lettura del post, la domanda "Fisica o Arte?" sorgerà spontanea. Fidatevi!

Per i più scettici, che non credono alle connessioni tra l'Arte e la Fisica, e più in generale la Scienza, basti pensare che l'Arte può essere considerata come la scienza che rivela la creatività umana e la sua capacità di materializzare la Bellezza.

Molti artisti hanno fatto ricorso alla Fisica nelle loro opere. Picasso, ad esempio, ricorre al concetto di relatività einsteniana, superando la geometria euclidea che viene letteralmente "frantumata" in nuovi modi di interpretare lo spazio e la prospettiva. L'introduzione della quarta dimensione, il tempo, rende le sue opere multiprospettiche e calate pertanto in una realtà più completa e complessa.
L'opera "Les demoiselles d'Avignon", il suo capolavoro, introduce il cubismo nella storia dell'Arte.

Da uno studio "Painting with drops, jets, and sheets" (Andrzej Herczyński, Claude Cernuschi, and L. Mahadevan) sui quadri di Jackson Pollock, pubblicato nel giugno del 2011 su Physics Today, emerge che le tecniche di pittura di questo artista utilizzano modernissimi concetti di Fisica  quali la fluidodinamica.
Dal citato studio è emerso che, nella realizzazione del quadro senza titolo del 1948, analizzato dai ricercatori, l’artista aveva sperimentato tecniche di fluidodinamica ancor prima che gli scienziati ne  avessero cominciato lo studio sistematico. I primi papers scientifici degni di nota risalgono, infatti, al periodo collocato tra la fine degli anni cinquanta e l'inizio degli anni sessanta, anche se le analisi quantitative, che spiegano le diverse proprietà dei fluidi che sgocciolano, sono state effettuate soltanto in tempi recenti.

mercoledì 20 febbraio 2013

La Fagocitosi Cellulare

Fagocitosi cellulare- Da Wikipedia
Poiché stiamo trattando l'apparato cardiocircolatorio, ragazzi di 2°B, ho pensato di illustrarvi brevemente il processo della fagocitosi cellulare, poiché esso coinvolge alcuni tipi di leucociti del sangue: i macrofagi tissutali che derivano dai monociti.

I  leucociti, noti comunemente come globuli bianchi, rivestono l'indispensabile funzione di preservare la salute biologica dell'organismo mediante particolari meccanismi di difesa contro microrganismi patogeni che penetrano dall'esterno.

lunedì 18 febbraio 2013

Il Prezzemolo: Chimica, Virtu', Curiosita'



Quando si parla di orto, non si può non citare il prezzemolo, principe degli ortaggi e delle pietanze.

Lo sapevate, ragazzi, che dall’epoca romana non vi è orto in Europa, escludendo l’estremo Nord, dove non sia coltivata questa eccellente pianta aromatica che, verosimilmente, è originaria del Mediterraneo orientale? Wikipedia en lo dà come nativo delle regioni del Mediterraneo centrale (Italia meridionale, Algeria e Tunisia), altre fonti  come originario del Mediterraneo e dell’Asia Occidentale, altre ancora del Sud-Ovest dell’Europa.

La sua classificazione botanica, desunta da Wikipedia, è la seguente:

sabato 16 febbraio 2013

Sulla Questione Del Meteorite Russo

Area dell'impatto. Crediti: NASA

Facciamo un po' di chiarezza sulla questione del meteorite russo, su cui si è concentrata l'attenzione dei Media in questi giorni. Riporto, pertanto, uno stralcio della newsletter n.616 (16 febbraio 2013) del DISTI, che mi è arrivata per posta elettronica (i link, i termini in colore ed in grassetto, e la nota su Little Boy sono stati inseriti da me):

mercoledì 13 febbraio 2013

La Teoria Della Luce Di Newton

Schizzo di Newton del suo esperimento cruciale (experimentum crucis), in cui la luce del sole è rifratta attraverso un prisma. Un colore viene rifratto attraverso un secondo prisma per dimostrare che non viene ulteriormente modificato. Viene poi  mostrato che la luce è composta dai colori rifratti attraverso i secondi prismi.
Fonte dell'immagine: Warden and Fellows, New College, Oxford

Circa due anni fa, pubblicavo l’articolo “La Luce E I Colori| Prima Parte” cui doveva seguire, evidentemente, la seconda parte. Ma, a distanza di tanto tempo, devo essere sincera, la motivazione per il secondo articolo a completamento è venuta meno.
Mi intriga, invece, operare un approfondimento sulla Teoria della luce di Newton anche per quanto concerne l’avvicendamento storico degli eventi scientifici ad essa connessi. Ed è proprio quello che mi prefiggo di fare nel presente articolo.

Per tale motivo, sono andata a consultare, insieme ad altre fonti che citerò più avanti, “A Letter of Mr. Isaac Newton … containing his New Theory about Light and Colors”, 1671/2 Philosophical Transactions of the Royal Society, No.80  (The Newton Project)

domenica 10 febbraio 2013

USA: La Geografia Con Google Earth

Il titolo del post "USA: La Geografia Con Google Earth" si riferisce ad un ottimo lavoro svolto dall'alunna Alessia Baldi della classe 3°A, l'anno scorso, a coronamento di un percorso di apprendimento nell'ambito della Geografia.

La prof.ssa Silvia Lombardi, insegnante di Alessia e mia collega del corso parallelo, docente sensibile alle potenzialità didattiche e apprenditive delle Nuove Tecnologie, aveva avviato, durante l'anno scolastico 2011-12, un itinerario di apprendimento con l'impiego di Google Earth grazie al supporto di un collega esperto nell'utilizzo delle TIC, il prof. Luciano Piazza.

Coloro che seguono Scientificando conoscono il mio pensiero circa l'utilizzo delle Nuove Tecnologie, tema che, non a caso, ho scelto per il Carnevale della Matematica #57.

martedì 5 febbraio 2013

Dumb Ways To Die: Modi Stupidi Per Morire

La sicurezza sulla strada, ma anche altrove, è un tema delicato ed attuale. Basta seguire i vari notiziari per apprendere quante vite vanno in fumo per imprudenza e per avventatezza.

Non di rado i giovani, con la baldanza tipica dell'età, assumono atteggiamenti rischiosi per la loro incolumità. D'altra parte, le campagne di Stato, volte alla sensibilizzazione dei teenagers, utilizzano un linguaggio spesso distante dai destinatari e, quindi, inascoltato.

A Melbourne, la Metro Trains, servizio ferroviario metropolitano, ha avviato la campagna "Dumb Ways to Die", letteralmente "modi stupidi per morire", a favore della sicurezza ferroviaria, puntando su elementi diversi, lasciando da parte il moralismo di comodo e la retorica noiosa, per confezionare un video dal massiccio potenziale virale. 

domenica 3 febbraio 2013

Mescolanza Di Colori Puri Da Raggi Laser

(Image: Alexander R. Albrecht, University of New Mexico)

Osservate la bella immagine qui sopra. Sembra quasi una foto artistica. Vero? Che cosa vedete? Apparentemente, si osservano tre getti di liquidi di tre diversi colori rosso, verde e blu che vanno a cadere in una bacinella, dove essi si mescolano dando un liquido di colore bianco!

Proviamo a capirci qualcosa! Fate attenzione perché quel che appare non è quel che è effettivamente; infatti i tre getti colorati non sono quello che sembrano ovvero fluidi di tre colori diversi, che, mescolandosi, danno un liquido chiaro. I colori provengono, invece, da un laser rosso, uno verde e il terzo blu posti dietro i tre bicchieri.

Nel titolo del post ho utilizzato la locuzione "colori puri", da non confondere con "colori primari".

sabato 2 febbraio 2013

Sistema Nervoso Umano: Immagini Di Microscopia Avanzata

Abbiamo iniziato da poco lo studio del sistema nervoso umano, il più complesso nel panorama evolutivo. Ho letto nei vostri occhi, ragazzi di 3°B, la curiosità e l'interesse per questo argomento indubbiamente difficile da trattare, che avrete modo di approfondire, proseguendo gli studi.

Vi propongo due immagini (ottenute con una tecnica di Microscopia avanzata), che ho selezionato dal sito del Wadsworth Center (New York State Department of Health).

Specimen courtesy of Natalie Dowell-Mesfin BMS-PhD student

Sopra, potete osservare l'immagine tridimensionale di un neurone. E' ben distinguibile il corpo cellulare, la tubulina è evidenziata in blu, la F-actina in verde, e la proteina presinaptica in rosso.

venerdì 1 febbraio 2013

Zapatos Rojos: 10, 100, 1000... Scarpe Rosse Contro La Violenza Di Genere


Per iniziativa di un gruppo di ricercatrici dell'Ateneo leccese le Zapatos Rojos approdano a Lecce, domenica 3 febbraio, in Piazza Duomo

ZAPATOS ROJOS è una mostra pubblica itinerante dell'artista messicana Elina Chauvet: assume la forma di un´installazione composta da centinaia di paia di scarpe rosse e intende dire "basta" alla violenza contro le donne.

Ogni paio di scarpe rosse è pervenuta all'artista attraverso una rete di solidarietà tra donne (attivata con i social network e  il passaparola) e rappresenta la traccia di una violenza subita e  la volontà di intraprendere, insieme a sempre più donne, il cammino per cancellare la violenza di genere.

Il gruppo di ricercatrici dell'Università del Salento ha voluto portare  Zapatos Rojos a Lecce (prima città del Sud): prezioso è stato  l’appoggio della Consigliera provinciale per le pari opportunità e la disponibilità della portavoce dell’artista in Italia, Francesca Guerisoli. Ma soprattutto si è creata  un’ampia rete di solidarietà a cui ha aderito anche Amnesty International.

Fonte : DISTI

Peoplemovin: Elegante Infografica Sul Flusso Migratorio Nel Mondo


L'alba del settore agricolo è spesso citata come l'inizio della civiltà moderna, in quanto ha permesso alle persone di vivere a lungo in un posto e costruire società di grandi dimensioni, ma una cosa che non è cambiata è la propensione della nostra specie per la migrazione: a partire dal 2010, quasi 216 milioni di persone, circa il 3.15% della popolazione mondiale, vivono fuori dal loro paese di origine.


Utilizzando i dati della Worl Bank, il designer Carlo Zapponi ha creato una elegante visualizzazione che mostra il flusso migratorio nel mondo. 

Qui "peoplemovin" l'applicazione creata da Zapponi: http://peoplemov.in/

L'infografica costituisce un'utile risorsa per scopi didattici ed educativi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Template e Layout by Adelebox