mercoledì 22 ottobre 2014

Three Years of Sun in Three Minutes: Tre Anni Di Immagini Da SDO

Questa immagine è un insieme composito di 25 immagini distinte, che coprono il periodo dal 16 aprile 2012 al 15 aprile 2013. Essa utilizza la lunghezza d'onda AIA di 171 angstrom e rivela le zone del sole in cui le regioni attive sono più comuni durante questa parte del ciclo solare.Crediti: NASA / SDO / AIA / S. Wiessinger

Three Years of Sun in Three Minutes è un filmato fantastico, che ci offre tre anni di immagini da SDO della NASA(Solar Dynamic Observatory) in una durata di circa tre minuti.

All'epoca della pubblicazione di questo filmato (maggio 2013), il Solar Dynamics Observatory aveva svolto tre anni di pressoché ininterrotte riprese del sole dal suo sorgere verso il picco massimo dell'attività, nel corso del suo normale ciclo undecennale. Il video mostra i tre anni del nostro sole a un ritmo di due immagini al giorno.

L'Atmospheric Imaging Assembly di SDO (AIA) cattura una ripresa del sole ogni 12 secondi in 10 diverse lunghezze d'onda. Le immagini qui riportate sono basate su una lunghezza d'onda di 171 angstrom, che è nell'estremo ultravioletto e mostra materiale solare a circa 600.000 kelvin. In questa lunghezza d'onda, è facile vedere la rotazione di 25 giorni del sole e come l'attività solare è aumentata in tre anni.

Nel corso del video, il sole aumenta e diminuisce leggermente in grandezza apparente. Questo perché la distanza tra la sonda SDO e il sole varia nel tempo. L'immagine è, tuttavia, molto coerente e stabile, nonostante il fatto che la SDO orbita intorno alla Terra ad una velocità di 6.876 miglia all'ora e la Terra orbita attorno al sole a 67062 miglia all'ora.

Tale stabilità è cruciale per gli scienziati, che utilizzano SDO al fine di conoscere meglio la nostra stella. Queste immagini hanno ripreso regolarmente brillamenti solari ed espulsioni di massa coronale in atto, tipi di tempo meteorologico spaziale che possono inviare radiazioni e materiale solare verso la Terra e interferire con i satelliti nello spazio. Scorci di SDO all'interno della danza violenta sul sole aiutano gli scienziati a comprendere che cosa provoca queste esplosioni gigantesche, con la speranza di migliorare, un giorno, la nostra capacità di prevedere il tempo meteorologico spaziale.

Godetevi il video.


Nel filmato, compaiono brevemente diversi eventi degni di nota, tra cui due eclissi parziali di sole, due roll maneuver, il più grande brillamento di questo ciclo solare, la cometa Lovejoy, e il transito di Venere. Il tempo specifico per ogni evento è elencato di seguito, ma un osservatore dallo sguardo acuto può vederne alcuni mentre il video è in riproduzione.

00:30;24 Eclissi parziale di sole

00:31;16 Roll maneuver

01:11;02  X 6.9 Flare, 9 agosto 2011

01:28;07 Cometa Lovejoy, 15 Dicembre 2011

01:42;29 Roll maneuver

01:51;07 Transito di Venere, 5 giugno 2012

02:28;13 Eclissi parziale di sole.

Musica del video: "A Lady's Errand of Love", composta ed eseguita da Martin Lass.

A questo link, potete guardare lo stesso filmato commentato dall'eliofisico Alex Young del NASA Goddard Space Flight Center, che narra e mette in evidenza gli eventi.

2 commenti:

  1. Matilde Montanari27 ottobre 2014 18:12

    Salve prof,
    questo post è veramente bellissimo ed il video è eccezionale.
    Spero di rivederla presto.
    Matilde

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Matilde! Che piacere leggere il tuo commento. ☺
      Spero anch'io di rivedere presto te e i tuoi compagni. Mi auguro che ti trovi bene nella Scuola che hai scelto.

      Un bacione.☺

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...