lunedì 19 novembre 2012

Titina: Proteina Da Shock

Mi sono imbattuta casualmente in una proteina, che non esito a definire da shock!

Si tratta della Titina, la più grande proteina nota. La sua variante umana consiste di 34.350 amminoacidi, con formula chimica empirica  C169 723H270 464N45 688O52 243S912, ed è classificata come una proteina ​​instabile. Ricordiamo che gli amminoacidi sono i mattoncini con cui si costruiscono le proteine; essi sono uniti tra loro mediante un legame chimico, il legame peptidico.

Struttura della Titina. Via

Gli amminoacidi sono soltanto 20, tutti diversi tra loro, e, a seconda del tipo, del numero e dell'ordine di sequenza con cui vengono legati, possono formare un infinito numero di proteine. Il nostro organismo riesce a sintetizzarne solo alcuni, necessari alla sintesi delle proteine, ma non è capace di costruirne altri, definiti essenziali, che devono perciò essere introdotti con gli alimenti. In chimica, gli amminoacidi sono molecole organiche, recanti nella loro struttura sia il gruppo funzionale amminico (delle ammine) (-NH2) che quello carbossilico (degli acidi carbossilici) (-COOH).

Tornando alla nostra proteina gigante, essa, nell'uomo, è codificata dal gene TTN, che contiene il maggior numero di esoni (363) presenti in un qualsiasi singolo gene.  

Essa è importante nella contrazione della muscolatura striata. Variazioni nella sequenza della Titina tra diversi tipi di muscolo (ad esempio, il muscolo cardiaco o i muscoli scheletrici) sono state correlate con differenze nelle proprietà meccaniche di tali muscoli.


La Titina è una proteina che abbonda nei muscoli striati ed è stata anche identificata come una proteina strutturale per i cromosomi. Interagisce con numerose proteine ​​sarcomeriche (il sarcomero è l'unità contrattile del tessuto muscolare striato), tra cui citiamo la Telethonina, che nell'uomo è codificata dal gene TCAP.
La Titina funge praticamente da impalcatura, alla quale si fissano le miofibrille e altre proteine ​​muscolari.

E non è finita qui! Il nome di questa gigantesca proteina deriva da Titano (i Titani, nella mitologia greca, erano figure molto forti, assimilate ai giganti) ed ha anche il nome IUPAC più lungo.
Il nome chimico completo, che inizia con metionil ... e finisce ... con isoleucina, contiene 189.819 lettere ed è la parola più lunga della lingua inglese, o qualsiasi altra lingua, sebbene non si trovi in alcun dizionario. Alcuni affermano che non si tratta di una vera parola!

Se avete voglia di vedere la lunghezza del nome chimico completo, visitate questo link. Di seguito, ve ne riporto soltanto una minima parte:



E per finire, vi propongo un video, in cui un tizio pronuncia il nome chimico completo della proteina. C'è da farsi venire il mal di testa!



Eppure trovo affascinante questo gigante proteico. Lo so che potete non essere d'accordo, ma si sa che "Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace!"


1 commento:

  1. Meravigliosa proteina! E concordo con te, è affascinante scoprire la grandezza della Scienza (in entrambi i sensi) :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...