venerdì 31 ottobre 2008

Porti Sicuri E Motori A Misura Di Bambino

Il titolo del post è quello apparso il 30 ottobre 2008 su "LA STAMPA.it" - Blog ed è il più recente di una serie di articoli dedicati al progetto "Un PC per ogni studente", progetto che introduce computer ultraportatili a basso costo negli zainetti, consegnando ad ogni allievo un NetPC/OLPC e fornendo ai docenti supporto tecnico, formazione e materiali utili per un uso continuativo del computer in classe.


Riporto di seguito l'articolo in formato integrale a testimonianza di come esista una scuola che funziona insieme agli insegnanti che lavorano con impegno e passione al suo interno.

mercoledì 29 ottobre 2008

La Teoria Della Relatività E Il Teorema Di Pitagora


Ho reperito in rete un paper di L. BOkun, presentato il 15 settembre 2007 su arXiv.org.



Il  documento, che ha lo stesso titolo del post, fa vedere come i più importanti effetti della relatività speciale  e generale di Einstein possono essere compresi in modo semplice e chiaro. Il sistema di unità, in cui la velocità della luce  $c$ è l’unità di velocità, permette di unificare tutte le formule in una forma molto semplice. Il teorema di Pitagora mette graficamente in relazione: energia, momento e massa.



Il paper è indirizzato a coloro che insegnano e divulgano la teoria della relatività, è in lingua inglese e può essere scaricato a questo indirizzo.



Il lingua italiana ho trovato un interessante articolo, inerente la materia e che si legge e si comprende senza eccessiva difficoltà!



Ne riporto l’introduzione:
“Oggi vi propongo di giocare un po’ con la formula di fisica più famosa del mondo. Che - credo sarete d’accordo - è senza dubbio questa:



E = m c² 




La si trova dappertutto (insieme al faccione irriverente dell’Einstein degli ultimi anni), simbolo dei trionfi (e anche dei disastri, se pensate all’energia nucleare) della fisica moderna del 900. Cosa dice questa formula? Ci rivela la geniale scoperta di Einstein: un corpo di massa  a riposo è un incredibile serbatoio di energia, che può essere calcolata come il prodotto della sua massa  per il quadrato della velocità della luce  .
Quello che è un peccato è che la formula più famosa del mondo - così come è scritta lassù - ha almeno due difetti. Primo, vale solo per corpi a riposo: appena ci si sposta in un sistema di riferimento in cui il corpo in questione si muove, beh, non vale più (tra un minuto vediamo perché questo è un bel limite alla comprensione); la formula generale, quella che vale per un corpo qualunque sia la sua velocità, è questa:



formulaeinstein



che è di certo meno facile da mettere sulle magliette o negli spot pubblicitari. Secondo, usa delle unità di misura innaturali, che aggiungono una complicazione probabilmente inutile alla formula, e, di nuovo, alla comprensione.



Continuate a leggere il post originale .



Consultate la sezione "Materiali Didattici", su questo blog.

sabato 25 ottobre 2008

Foglie In...Serie Di Fibonacci [Proposta Di Attività Laboratoriale]

Propongo ai colleghi di Scienze un’attività che ho svolto con successo negli anni passati con le mie classi. La condivido qui perché ritengo che sia utile sotto il profilo didattico.

STRATEGIA
Cari ragazzi, lo studio della disposizione delle foglie sul fusto di una pianta vi permette di verificare che, in natura, nulla è lasciato al caso.
Prima di iniziare l’attività, osservate e studiate la fig. 1 e le indicazioni ivi riportate a proposito di un rametto di ciliegio.

foglie_1

La Scienza In Piazza: 4° Edizione 2008 - 09

LascienzainpiazzaCari ragazzi e cari lettori,

vi segnalo un appuntamento con la Scienza da non perdere.

La Provincia di Bologna, in associazione con la Fondazione Marino Golinelli, ha organizzato una serie di appuntamenti, rivolti ai bambini, e che si svolgeranno in 10  piazze diverse della provincia di Bologna.

 Tante piazze per la scienza”, sono il primo gruppo di dieci appuntamenti, che si concretizzano in altrettante giornate scientifiche, a cui i piccoli sono invitati a partecipare, dal 9 al 26 ottobre, con insegnanti e genitori, e durante le quali si faranno interessanti scoperte sul mondo della Scienza, divertendosi.

L'obiettivo è la diffusione della cultura scientifica a vantaggio di un ampio ventaglio di utenti, dai bambini, ai giovani studenti, al cittadino comune che spesso vive il progresso scientifico ai margini.

Scaricate il documento in formato pdf per tutte le informazioni di rito su: orari, contatti, prenotazioni, eventi e argomenti trattati.

Consultate sul sito la finestra La piazza virtuale”, con cartine dettagliate che mostrano nei dettagli luoghi e strade degli appuntamenti, dove potete informarvi sulle esperienze di coloro che hanno già svolto i laboratori. 

L'appuntamento finale, a conclusione della rassegna, si terrà a marzo 2009, precisamente dal 12 al 22 marzo 2009, con "La Scienza in Piazza....Maggiore".



Qui troverete le informazioni per partecipare ad un concorso.





Guardate il video "La Scienza in piazza".















giovedì 23 ottobre 2008

Com'è Fatta La Materia [Presentazione In Power Point]

Ho trovato su "il blog della prof" una presentazione in power point che tornerà utile per un ripasso a voi ragazzi di seconda che state affrontando lo studio della struttura della materia.


La presentazione svolge una sintesi efficace delle principali questioni che abbiamo studiato:


- la struttura di un atomo;

Mi Presento [Unità Di Apprendimento - Scuola Dell'Infanzia]

Cari colleghi della Scuola dell'Infanzia,

pubblico l'unità di apprendimento "Mi presento" pensata per i piccoli di tre anni della Scuola dell'Infanzia. La UA è stata elaborata insieme ai docenti dell'ordine scolastico di riferimento nell'ambito di un corso di formazione, tenuto da me tempo addietro.

mercoledì 22 ottobre 2008

Pubblicità Che Ingrassa: Una Campagna Contro L'Obesità Infantile

altroconsumologoHo letto su  Maestro Antonio una importantissima informazione che riporto di seguito, riprendendola integralmente dal sito ALTROCONSUMO.


---


Pubblicità che ingrassa: così Altroconsumo ha chiamato la sua campagna contro il marketing aggressivo e le abitudini alimentari scorrette.


La pubblicità, infatti, condiziona la nostra vita: le sue esche attirano i più piccoli verso il cibo troppo ricco di zuccheri, grassi e sale.


Ecco un esempio: nella mentalità comune - indotta soprattutto dalla pubblicità - i cereali per la prima colazione sono un’ottima alternativa a merendine e snack confezionati. Il nostro test dimostra però che non tutti i prodotti sono uguali: alcuni fiocchi sono stracolmi di zucchero; altri di acidi grassi trans o insaturi (i meno sani); qualcuno esagera con il sale.


Consumers International, l’organizzazione mondiale delle associazioni di consumatori, è da sempre impegnata nella lotta contro l’obesità infantile. Una battaglia che passa anche attraverso la condanna della pubblicità aggressiva e poco trasparente.


Altroconsumo, con le associazioni di consumatori internazionali, promuove la necessità di un Codice internazionale di autoregolamentazione sul marketing di alimenti e bevande destinate ai più piccoli.


L’obesità non è una questione estetica: un bambino obeso ha altissime probabilità di diventare un adulto obeso. Con possibile sviluppo di malattie cardiovascolari, diabete e tumori. E con conseguenze, economiche e sociali, devastanti. L’unica via percorribile, dunque, è una maggiore prevenzione, che parta dai più piccoli.


Per queste ragioni Altroconsumo - con una petizione - chiede al governo italiano di difendere i bambini dal marketing aggressivo e dalla pubblicità di prodotti non salutari.


---



Cari ragazzi avete letto tutto con attenzione ? Informate le vostre famiglie e insieme aderite in massa alla campagna, firmando la petizione. Io l'ho già fatto!

 

Anche i gentili lettori sono esortati a fare altrettanto.

Scarica la locandina della campagna.


Firma la petizione.



Leggi la sezione "Alimentazione e Salute" su questo blog.


Guarda il video promozionale. 




lunedì 20 ottobre 2008

Centinaia di Pinguini Di Magellano Rilasciati In Mare [Video CNN]

magellanic-penguin_smCari ragazzi e cari lettori, vi propongo un video CNN, che documenta il rilascio in mare di centinaia di pinguini di Magellano, grazie all'aiuto dell'IFAW (International Fund for Animal Welfare).


L'avventura era iniziata nell'agosto scorso, quando più di mille giovani pinguini di Magellano (Spheniscus magellanicus) si erano arenati, morti o in fin di vita, lungo la costa brasiliana e fino a nord di Natal nel Rio Grande do Norte, 3000 km a nord di Sao Paulo.


L'IFAW  ha messo a disposizione un team di esperti nella riabilitazione dei pinguini per assistere gli animali in difficoltà. Guardate il video che vale più di mille parole. E visitate questo link e questo se volete approfondire la notizia.


venerdì 17 ottobre 2008

Leve: Gioco Iprase

leve-immagineCari ragazzi e lettori interessati,


vi propongo un gioco sulle leve firmato Iprase - Trentino. Queste le caratteristiche.




Dinamica: Il gioco è ambientato al circo. Un giocoliere si trova in equilibrio instabile su di una trave. Per riequilibrare la leva è necessario attaccare pesi o palloncini alla trave nelle opportune posizioni. Al termine si può verificare se la leva è stata riequilibrata o meno. Se il problema è risolto correttamente (sono possibili soluzioni diverse) il giocoliere resta in equilibrio, altrimenti la leva non resta in equilibrio e il giocoliere cade a terra. 


Abilità: Saper risolvere problemi sulle leve  


Contenuto: Leve  


Età: dai 13 anni in poi


Questi i link per il download:


- Scarica versione Windows


- Scarica versione browser


- Prova online


Visita le sezioni sul blog:


- Tool


- Fisica

mercoledì 15 ottobre 2008

Astronomy Photo Of The Day: Un Widget Per Il Tuo Blog O Sito

Cari lettori,


ho qui per voi un widget che vi permette di inserire direttamente sul vostro blog, e in ogni caso sulle vostre pagine web, una foto dell' Astronomy Picture of the Day Archive della Nasa.gov.

domenica 12 ottobre 2008

Analizzare La Differenza Tra Massa E Peso In Modo Problematico [Unità Di Apprendimento - Classe 1° Sec.]

numero_10_SDCari colleghi di Scienze, eventualmente interessati,


metto a vostra disposizione una mia unità di apprendimento "Analizzare la differenza tra massa e peso in modo problematico". L'UA è stata pubblicata sul n. 10, annata 2007-08, della rivista Scuola e Didattica dell'Editrice La Scuola, nella sezione "SCUOLA IN ATTO", Educazione matematica, scientifica e tecnologica, per la classe 1°.


Riporto l'introduzione alle "Attività laboratoriali".


I concetti di massa e peso non sono di facile approccio, in quanto l’esperienza comune porta ad una loro identificazione. I ragazzi sono già in possesso di una personale “visione” del mondo e della realtà circostante e le loro idee, anche se ingenue e/o errate, sono forti, radicate… e ”funzionanti”.


È necessario, pertanto, iniziare in tempo a gettare le basi per una corretta costruzione dei concetti di massa e peso, organizzando un percorso di apprendimento basato su semplici esperienze, per giungere progressivamente, negli anni successivi, al livello formale della trattazione. L’ipotesi progettuale, di seguito illustrata, propone un apprendimento unitario da promuovere pragmaticamente, per far sì che risulti dotato di senso per i giovani alunni. Prima di iniziare, ci si assicurerà che siano stati acquisiti i concetti di: materia, corpo, sostanze e sistemi.


Di seguito, l'apprendimento unitario da promuovere e il compito unitario in situazione per la verifica dell'apprendimento.


Apprendimento unitario da promuovere. Attraverso semplici esperimenti, l’alunno scopre che il peso è una forza dovuta all’attrazione della Terra sui corpi, mentre la massa è una caratteristica invariante di questi.


Compito unitario in situazione. Realizzare ed illustrare alla scolaresca, preferibilmente in coppia con un compagno, uno o più esperimenti, magari tratti dalla vita quotidiana, in cui mettere in evidenza la differenza tra la massa e il peso dei corpi.


All'interno della UA, troverete l'articolazione delle fasi di lavoro con il suggerimento di diverse attività sperimentali, l'indicazione di risorse cartacee e digitali per gli approfondimenti, le verifiche per testare le abilità e le conoscenze acquisite, la valutazione.


Scarica il .pdf. dell'UA "Analizzare la differenza tra massa e peso in modo problematico"


Consulta le altre Unità di Apprendimento nella sezione "Materiali Didattici".

mercoledì 8 ottobre 2008

Facciamo L’identikit Degli Animali Marini! [Schede Di Riconoscimento]

Cari ragazzi e cari lettori,


pubblico un secondo contributo relativo al compito delle vacanze estive, assegnato alla classe 2° A. Miriam, Letizia, Agnese, Benedetta e Clarissa hanno lavorato collaborativamente, elaborando sei schede di riconoscimento di altrettanti animali marini.


Questa la consegna del compito:


"Fotografa o disegna i pesci che hai osservato e attribuisci a ciascuno il suo nome scientifico.
Disegna il profilo della spiaggia e del tratto di mare in cui hai compiuto le tue osservazioni e segna la posizione in cui hai avvistato gli animali.
Realizza le schede di riconoscimento di ciascun animale indicando:
a- il nome scientifico dell’animale;
b- la classe di appartenenza;
c- una breve descrizione delle sue abitudini di vita."


Di seguito, le immagini degli animali "schedati".


animali_marini


Scaricate il file .pdf delle sei schede di riconoscimento.


Consultate le sezioni:


Materiali didattici


- Biologia

domenica 5 ottobre 2008

Siti Web E Risorse Online Per Astronomi Dilettanti

starsCari ragazzi e lettori, appassionati di Astronomia,


segnalo un articolo, appena pubblicato su Web 2.0 and something else, il mio blog che tratta di tool, software, e applicazioni web gratuite.


Ve  lo raccomando perché troverete la descrizione di diversi siti web che trattano di Astronomia, sotto vari aspetti: notizie, mappatura del cielo per l'osservazione delle stelle, recensioni di strumenti dedicati all'Astronomia, e tante altre risorse utili per coloro che  amano l'astronomia e vogliono approfondirne lo studio, senza ricorrere a strumenti sofisticati e costosi.


Riporto di seguito screenshot e URL della pagina web, ospite dell'articolo che potete raggiungere, cliccando sul link  indicato.


http://websomethingelse.blogspot.com/2008/10/pi-di-quindici-siti-per-astronomi_05.html












Più Di Quindici Siti Per Astronomi Dilettanti e Amatori via kwout


Consulta delle risorse che ti potrebebro interessare, visitando la sezione "ASTRONOMIA" e il tag "astronomia".


 

sabato 4 ottobre 2008

Eolica Expo Mediterranean 2008: Il Successo Dell'Energia Eolica

copertina_WESi conclude oggi, alla Nuova Fiera di Roma - Ingresso Est , Eolica Expo, il Salone internazionale dedicato esclusivamente al settore dell'energia eolica, giunto alla sua sesta edizione.


Eolica Expo si svolge all'interno di ZEROEMISSION ROME 2008, l'insieme di nove eventi specializzati dedicati all'energia eolica, all'energia fotovoltaica, all'emission trading, al solare termodinamico, agroenergie, biocarburanti, cambiamenti climatici, al nuovo mercato dell'energia e alla chimica verde.


Si legge sul sito dedicato:


Dopo il grande successo dell'edizione 2006, che ha visto la partecipazione di 130 aziende provenienti da 20 paesi, e di oltre 5.000 visitatori da 42 nazioni, EOLICA EXPO ha confermato la sua leadership italiana nel prestigioso contesto del Padiglione delle Rinnovabili che si è tenuto a Fiera di Roma all'interno del World Energy Congress 2007 (WEC).


EOLICA EXPO MEDITERRANEAN 2008 si conferma punto di riferimento internazionale e appuntamento privilegiato per le aziende e gli operatori del settore: sarà l'occasione per sviluppare le opportunità di business e di scambio di informazioni. Un evento da non perdere per le industrie e le aziende protagoniste del mondo eolico, per gli operatori ma anche per tutti coloro che desiderano entrare in questo comparto e investire nel nuovo e promettente mercato italiano e dei paesi del Mediterraneo.


Visitate il sito per acquisire ulteriori informazioni.


AzzeroCO

venerdì 3 ottobre 2008

Black - Hole: Buco Nero (Seconda Parte)

Il 25 settembre scorso segnalavo, dal blog Gravità Zero,  uno splendido articolo del fisico Massimo Auci.


Oggi, ecco a voi, la seconda parte, di cui riporto l'introduzione.


Parte seconda
Modelli non classici


"La soluzione delle equazioni della Relatività generale di Einstein trovata da Schwarzschild, portò ad una conclusione dai risvolti stravolgenti tanto nel 1916 quanto nel 1983, dato che a quel tempo nulla di più dal punto di vista astrofisico era ancora coscientemente emerso.


Sin dal 1965 idee, sviluppi teorici e nuove soluzioni delle equazioni di Einstein si susseguivano circolando negli ambienti dell'astrofisica sperimentale, ma nulla ancora c'era di concreto. Il modello di Schwarzschild, sebbene alla luce delle conoscenze attuali ci possa apparire rozzo almeno quanto il modello di nebulosa primitiva di Immanuel Kant, sino al 1983 era quello con cui si faceva di più i conti. Così in uno scenario dove nulla di nuovo sembrava esserci, l'astronomia neutrinica appariva il mezzo migliore per osservare l'invisibile. In fondo, tentare di catturare i neutrini emessi durante un collasso gravitazionale per studiare e seguire le fasi con cui una stella termina la propria vita, magari diventando un black-hole, era la strada migliore."


Continuate a leggere l'articolo originale, cliccando sull'URL dello screenshot.


 


giovedì 2 ottobre 2008

Tre Podcast Per Sorridere

Cari ragazzi e cari lettori,


vi segnalo tre podcast che ho realizzato l'anno scorso quando il blog era ancora agli inizi e praticamente sconosciuto. Molti lettori non li hanno probabilmente ascoltati e così ho pensato di riproporli.


Uno si intitola "Solarolo, cittadina del mondo" ed è stato realizzato come lavoro interdisciplinare con la classe 1° A  di allora. La sua particolarità è, che a differenza dei soliti podcast (file audio), questo lavoro è supportato da una presentazione su power point.


Il secondo è un'esercitazione, realizzata completamente da me nell'ambito di un master che ho frequentato quasi due anni fa, e si intitola "Viaggio in Salento".


Il terzo podcast si intitola "1° lezione di Etologia" ed è stata realizzato insieme ad un alunno della classe 3° A di allora.


Se volete sapere che cosa è di preciso un podcast, visitate questo sito.


Buon ascolto e buona visione!  Penso che vi divertirete...


Vai a "Solarolo, cittadina del mondo". ( Scaricalo sul PC o aprilo online)


Vai a "Viaggio in Salento". (Ascoltalo online)


Vai a "1° lezione di Etologia" (Ascoltalo online)


 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...