sabato 14 agosto 2010

AVICENNA, UOMO UNIVERSALE



Cari ragazzi e cari lettori,

conoscete il Corriere Unesco? E' una prestigiosa rivista d'informazione redatta dall'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, fondata da Sandy Koffler nel 1947 e pubblicata in 25 lingue, tra cui quella italiana.

Ebbene, ho avuto la fortuna di entrare in possesso di alcuni numeri della rivista a partire dal 1974, tra cui il numero di ottobre 1980, anno XXIII, n.10. Il numero citato è un dossier tematico dedicato al grande Avicenna.

Ho estratto da tale numero un articolo di Muhamed S. Asimov [1] che pubblico di seguito.

Potete scaricarne il pdf da questo link o sfogliarlo online dal widget di Issuu. Clic al centro per la modalità fullscreen.






Open publication - Free publishing - More scuola

_____________________________________


[1] Mohamed S. Asimov, di nazionalità sovietica, è stato presidente dell’Associazione Internazionale per lo Studio delle Culture dell’Asia centrale, membro corrispondente dell’Accademia delle Scienze dell’URSS e presidente dell’Accademia delle Scienze della R.S.S. del Tagikistan. E’ autore di moltissime opere.

 

8 commenti:

  1. utente anonimo14 agosto 2010 19:27

    Rosaria:
    La rivista non la conoscevo
    ma l'anno che è nata si 
    abbiamo gli stessi anni.
    Le date sono importanti,
    segnano il tempo che scorre.
    Ci segnali sempre belle cose.
    Ti abbraccio e buon Ferragosto 



    RispondiElimina

  2. Cara Rosaria, ricambio l'augurio di buon Ferragosto.

    Un abbraccione.

    annarita

    RispondiElimina

  3. Molto interessante l'articolo di Asimov! Conoscevo la rivista di nome, ma non ho mai letto un articolo. Ti ringrazio di aver condiviso la risorsa.

    La figura di Avicenna è affascinante. Un uomo universale che ha influenzato non solo la cultura araba. L'occidente gli deve molto.

    Un abbraccio e buon Ferragosto.

    Arte

    P.S.: Mi complimento per l'invito a mediaexpo e come tutti coloro che mi hanno preceduta ti esorto a non mancare!

    RispondiElimina

  4. Concordo, Arte. Avicenna ha lasciato una preziosa eredità alla cultura occidentale. Anch'io subisco il fascino di questo grande uomo di scienza e non solo. I suoi campi di interesse erano vasti e in tutti si è impegnato con risultati eccezionali.

    Ti ringrazio pe mediaexpo. Vedrò quel che mi sarà possibile fare.

    Buon Ferragosto.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo15 agosto 2010 09:28

    Cara Annarita,
    ho trovato l'articolo molto interessante. Quanto siamo debitori noi Occidentali alla cultura d'Oriente, che ha contribuito con grandi pilastri, spesso antesignani di idee ed ingegno, allo sviluppo della conoscenza in ogni ambito del sapere. Ma non siamo, a mio avviso, altrettanto riconoscenti! Nel mio piccolo voglio qui celebrare Avicenna, uno di questi pilastri della cultura  orientale, in riferimento al suo contributo alla conoscenza nell'ambito della matematica.
    L'opera più famosa e più corposa di Avicenna è la sua immensa enciclopedia, il Kitab al- Shifa ' (Il libro della guarigione). Un quarto di questo lavoro è dedicato alla matematica, di cui Ibn Sina considera l'astronomia e la musica come branche. In realtà egli divise la conoscenza matematica in quattro rami: geometria, astronomia, aritmetica e musica, a loro volta suddivise per argomenti. La geometria viene da lui distinta in geodesia, statica, cinematica, idrostatica e ottica. Divide poi l'astronomia  in tavole astronomiche e geografiche, e il calendario; l'aritmetica viene differenziata dall' algebra con l'aggiunta della sottrazione indiana: la musica viene suddivisa per strumenti musicali.
    La sezione geometrica della enciclopedia si fonda sugli Elementi di Euclide, benchè le dimostrazioni di Ibn Sina manchino  del rigore adottato dal matematico greco. In realtà ibn Sina in questo suo lavoro non presenta la geometria come un sistema assiomatico - deduttivo. Ma questo era il modo in cui ibn Sina aveva scelto di presentarla  nella sua enciclopedia.
    In altri scritti sulla geometria lui, come molti scienziati orientali, ha tentato di dare una dimostrazione del quinto postulato di Euclide. Gli argomenti trattati nella sezione geometria dell'enciclopedia sono: linee, angoli, piani paralleli, triangoli e costruzioni  con riga e compasso. Tratta inoltre di parallelogrammi e triangoli, algebra geometrica, proprietà di cerchi e proporzioni, senza menzionare tuttavia il numero irrazionale, in materia di aree di poligoni, aree di cerchi, poligoni regolari, volumi dei poliedri e della sfera.
    Grazie Annarita, complimenti e...buon Ferragosto!
    Un abbraccio,
    maria I.

    RispondiElimina
  6. Cara Maria, condivido ogni parola di quel che hai scritto. Ti ringrazio per aver voluto rendere omaggio alla memoria di un grande.

    Ho previsto di pubblicare altri articoli in cui saranno considerati il Canone e il Libro della Guarigione che hai citato.

    Un abbraccio grande e buona domenica dell'Assunta.

    RispondiElimina
  7. utente anonimo17 agosto 2010 23:25


    Bellissimo articolo, che traccia in modo semplice ed accattivante il profilo di questo straordinario uomo di scienza del passato,  la cui opera è  fondamentale anche per il presente e lo sarà per il futuro.
    Grazie,
    ciao,
    Enzo

    RispondiElimina
  8. Perfettamnete d'accordo, Enzo: la figura di Avicenna lascia una grande eredità al mondo intero.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...