domenica 14 novembre 2010

Assegnata La Prima "Start Cup Cnr – Il Sole 24 Ore"


Carissimi,

una bella notizia dal fronte della ricerca italiana!

Tessuti ceramizzati autopulenti, dispositivi per la diagnosi precoce del rischio cardiovascolare, sistemi per la rigenerazione di tessuti a partire da cellule staminali: ecco le tre idee di impresa premiate oggi a Genova nell'ambito del Festival della Scienza

Si è conclusa il 4 novembre, con una sfida tra i 15 team finalisti tenutasi nell'ambito del Festival della scienza di Genova, la prima edizione della Start Cup Cnr – Il Sole 24 Ore, la competizione volta a favorire le start up del Consiglio nazionale delle ricerche, cioè la nascita di imprese high tech a partire dai più promettenti risultati di ricerca.

L'iniziativa è stata organizzata dall'Ente in partnership con la principale testata economica nazionale, in collaborazione con la società in-house di trasferimento tecnologico Rete Ventures, Pni Cube e Iban (Italian business angels network association) e con il supporto di Mediocredito e Intesa San Paolo quali sponsor ufficiali. La giuria, tenendo conto dei business plan e della presentazione svoltasi nella sala del Minor consiglio del Palazzo Ducale, ha decretato le tre idee vincitrici. Per il Nord Italia Tessuti ceramizzati, presentata da ricercatori dell'Istituto di scienza e tecnologia dei materiali ceramici (Istec) del Cnr di Faenza, che consiste nella realizzazione e messa sul mercato di tessuti rivestiti da uno strato ultra-sottile di ossido di titanio in grado di "autopulirsi" alla luce del sole. Per il Centro ha vinto Quipu, la società sviluppata da ricercatori dell'Istituto di fisiologia clinica (Ifc-Cnr) e dell’Università di Pisa che ha realizzato un prodotto ad alto contenuto tecnologico per la diagnosi precoce del rischio cardiovascolare. Per il Sud SM&T, l'idea nata all’interno dell’Istituto Nanoscienze del Cnr di Lecce, che promette di realizzare innovativi sistemi microstrutturati per la rigenerazione di tessuti a partire da cellule staminali.

Il progetto SM&T ha ottenuto anche il Premio comunicazione del Sole 24 Ore, che riconosce la capacità dei progetti di "arrivare al pubblico", rilevata tramite il sondaggio pubblicato sul sito della testata, che ha contato in pochi giorni oltre 240.000 click e sulla base delle presentazioni rese dai 15 finalisti.

I vincitori della prima Start Cup Cnr – Il Sole 24 Ore si aggiudicano ciascuno un viaggio studio finalizzato a incontrare imprenditori e investitori delle aree di riferimento, oltre alla possibilità di partecipare al Premio nazionale innovazione 2010, il campionato delle start cup italiane in programma il prossimo 3 dicembre a Palermo. Alla manifestazione parteciperanno anche i progetti secondi e terzi classificati, ovvero: per il Nord Ceramici trasparenti (Cnr-Istec) e Tu.A (Ibba-Cnr di Milano), per il Centro Magta (Ifc-Cnr di Pisa) e I Care Mobile (Iit-Cnr di Pisa), per il Sud Amolab (If-Cnr) e Quantum Solar (Imbc-Cnr).

Una competizione come questa è una formidabile occasione per valutare le buone idee che la nostra ricerca è in grado di offrire al Paese”, dichiara il Technology transfer officer del Cnr Manuela Arata. “Gli imprenditori e investitori qui presenti oggi hanno potuto constatare che il valore aggiunto delle start up del Cnr è quello di fabbriche intelligenti che creano posti di lavoro stabili e qualificati perché vogliono patrimonializzare competenze e persone”.

"Nel mondo della ricerca e dell'economia italiana c'è un grandissimo capitale di talento e di creatività”, sottolinea il direttore del Sole 24 Ore, Gianni Riotta. “Lo dimostra il successo di questa Start Cup: insieme al Cnr abbiamo fatto emergere progetti d'impresa concreti, con una solida base tecnologica e già pronti per generare business. Una mobilitazione di energie innovative che ha percorso tutta l'Italia da Nord a Sud. E che ha riscosso un enorme interesse, come dimostrano gli oltre 240 mila lettori che hanno votato online i migliori progetti sotto il profilo della comunicazione. L'augurio che rivolgiamo ai premiati è l'impegno a raccontare al più presto sul nostro giornale i loro successi imprenditoriali".



2 commenti:

  1. grazie per questo post Annarita ..
    un caro saluto
    elisa

    RispondiElimina
  2. Un caro saluto a te, Elisa.

    Grazie del passaggio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...