mercoledì 25 maggio 2011

Time-Lapse Tuesday: World Moves As Sun Stays Still

"World Moves As Sun Stays Still" è un video pubblicato da New Scientist TV il 10 maggio scorso per la sezione Time-lapse Tuesday.


Il video èstato realizzato con la tecnica time-lapse dal duo Semiconductor  Ruth Jarman e Joe Gerhardt, geniali artisti pluripremiati che esplorano la natura materiale del mondo e il nostro modo di viverlo, mettendo in discussione il ruolo dell'uomo nell'universo fisico.

La domanda che si sono posta i due è: "E se fosse possibile "far stare" il sole in una data posizione e guardare l'ambiente circostante muoversi attorno ad esso?"

Nel video proposto, Ruth Jarman e Joe Gerhardt sono riusciti a catturare questo tipo di immagini, utilizzando una fotocamera digitale e un sofisticato strumento che compensa la rotazione della Terra. Settando il sistema all'alba a Brighton, Regno Unito, sono riusciti a seguire il sole per un giorno intero, utilizzando un software specifico installato su uno smartphone per calcolare le migliori posizioni e traiettorie.

Il video fa parte di un film commissionato dal  AV Festival e dal Northern Lights Film Festival, Regno Unito, che ha l'obiettivo di visualizzare come la Terra ruota intorno al sole.






12 commenti:

  1. Annarita, ho visto il video e devo dire che mi ha 
    trascinata a vedere quel sole fisso e 
    le quel sottofondo da brividi.
     E pensare che tutti  noi facciamo parte di tanta grandezza.

    Le due domande che si pongono i geniali artisti 
    chi sà forse si avvererà. , si e no..
     ma le scoperte iniziano con le domande.

    Un abbraccio ciao!



    RispondiElimina
  2. Immagino questo tipo di situazione:
    il video "cade" nelle mani di qualche pseudo comunicatore scientifico (allarmista a pagamento) che mette su una trasmissione sul fenomeno.
    I'introduzione più probabile potrebbe essere:
    Il sole si è fermato per un intero giorno, quale misteriosa forza o presenza è intervenuta? Prepariamoci alla fine della vita sulla terra...
    e poi magari ci aggiungerà anche la data in cui l'evento accadrà calcolata con un calendario antico di 5000 anni trovato l'altro giorno nelle valli di Comacchio.

    Fermare il sole... con la tecnologia e un po' di inventiva si può.
    Video molto bello. Immagino calcoli stratorferici.
    Grazie per la segnalazione carissima.
    Un salutone
    Marco

    RispondiElimina
  3. utente anonimo25 maggio 2011 21:45

    Mi piaci caro Marco quando cerchi di risolvere, con la fantasia, certe cose impossibili come quella di " [...] "far stare" il sole in una data posizione e guardare l'ambiente circostante muoversi attorno ad esso?", per dare soluzione alla domanda i due geniali artisti, Ruth Jarman e Joe Gerhardt. In fondo così facendo mostri di stare in linea non la loro fantasia.
    Tuttavia, già qualcuno del passato, nientemeno che Giosuè biblico ottenne dal Signore di far "fermare il sole" e così poté sconfiggere gli Amorrei [Giosuè, cap.10, 12-15].
    E fu proprio questo passo biblico a mettere Copernico in un mare di guai quando avanzò la teoria contraria che era la Terra a muoversi e non il sole.
    L'accreditarsi di questa nuova teoria metteva la Chiesa in seria difficoltà per paura di una eventuale perdita di fede perchè sarebbe stato dimostrato un errore biblico o addirittura non veritiero.
    Secondo la Bibbia effettivamente il sole si ferma, ma si ferma nell'arco che lo vediamo compiere nel cielo (è questo che intendeva sicuramente chi ha scritto tale frase) e quindi non comporta il moto assoluto del sole intorno alla terra, ma solo quello apparente. Inoltre, l'idea che il sole si muovesse attorno alla terra non è certo "della Bibbia" ma di buona parte del pensiero antico che prevedeva la terra al centro dell'universo visibile.
    Piuttosto, volendo salvare capra e cavoli, ovvero la Chiesa romana che speculava attorno al problema, prendendo un po' troppo alla lettera quel passo e la scienza galileiana, mi viene da lanciare una soluzione della questione di Giosuè biblico, che realmente riuscì a fermare il sole a danno degli Amorrei. Egli ricorse ad un escamotage attuando lo stesso strataggemma di Archimede che usò gli specchi per convergere i raggi solari sulle navi romane e incendiandole. Giosuè fece disporre su un'altura parte dei suoi soldati muniti di lucenti scudi metallici che dovevano orientare continuamente in modo da far convergere i raggi solari sugli Amorrei e così accecarli. In questo modo l'esercito di Giosuè ebbe partita facile contro di essi e non fu poi tanto difficile prevalere su di loro.
    Non si hanno le prove di ciò, ma io non credo a certi miracoli quando la scienza è in grado di attuarli con semplicità. Dunque che importa se la Bibbia non riporta una simile cosa. Fatto è che se effettivamente il sole si fermò non potè che esserlo nel modo che ho immaginato.
    E so anche che l'idea piacerà molto a Marco che l'approverà...
    Per i grandi increduli vale la "logica doxastica".

    Ciao Marco, stammi bene e di nuovo ciao anche a te cara Annarita,
    Gaetano

    RispondiElimina
  4. utente anonimo25 maggio 2011 23:38

    ... ma non ho saputo fermare il sole dei guai (in astrologia il sole brucia gli "astri" che vi risultano congiunti, perciò guai ad avvicinarvisi troppo), un io-sole che dimostra di saperla lunga fastidiosamente. E così lo strataggemma di Giosuè mi si ritorce contro, scrivendolo con una g di troppo. Non mi resta che fare ammenda, come fu obbligato Galilei che contraddiceva la concezione del sole che ruotava intorno alla terra. Guarda caso anche il suo nome ha due G...
    Gaetano

    RispondiElimina
  5. Le due domande che si pongono i geniali artisti 
    chi sà forse si avvererà. , si e no..
     ma le scoperte iniziano con le domande.


    Cara rosaria, è verissimo che alle scoperte si arriva  con il porsi delle domande, ma, nello specifico delle domande che si sono poste gli autori del video, direi che non è possibile cambi qualcosa perché il sole e tutti gli oggetti cosmici continueranno a muoversi e la terra continuerà ad orbitare attorno al Sole...

    Bacione. Ciao.

    RispondiElimina
  6. Ciao, Gaetano. Ti ringrazio di aver riportato l'articolo che avevo già letto nella sua sede di origine.

    Con la logica doxastica ho a che fare tutti i giorni a scuola, quando i ragazzi mi pongono i loro punti di vista sul mondo e sulle cose del mondo, perché ne hanno una visione autoconsistente seppur naturalmente ingenua in ragione dei requisiti cognitivi ancora immaturi in loro possesso.

    Un salutone.
    annarita

    RispondiElimina
  7. Già, Marco, il tipo di situazione da te ipotizzata non è rara nell'ambito della comunicazione scientifica.

    Personaggi senza scrupoli non esitano a manipolare l'informazione a loro comodo, purtroppo. Ecco perché una corretta educazione scientifica nell'approccio ai fenomeni è fondamentale. E' questo si ottiene preponderantemente a scuola, con i dovuti e mirati interventi educativi e didattici.

    Salutone.

    RispondiElimina
  8. Ora, cosa sia davvero reale è arduo da decidere e forse, in alcuni casi, non serve neanche farlo, potrebbe non essere necessario.
    Se Archimede riuscì davvero ad incendiare le navi nemiche
    e se Giosuè riuscì ad ottenere dal Signore di "fermare il sole", ha poca importanza, almeno per me; ciò che davvero conta è che in qualche modo, la Scienza può intervenire e, conoscendone i meccanismi, modificare e trasformare e magari anche far "apparire" reale
    cose che nella realtà sarebbero impossibili. L'importante, per una corretta informazione, è che si dica chiaramente che si tratta di un "trucco", di una "artifizio magicamente scientifico" e che quello che è inconfutabile rimanga tale, almeno fino a quando non si è in grado di spiegare che le cose stanno diversamente e che grazie al progresso scientifico, alle nuove scoperte, si è in grado di dimostrarlo.


    Marco, riporto questo passaggio del tuo commento perché racchiude il senso che, in fondo, il post  vuole avere.

    Preciserei, inoltre, che il lavoro del duo di artisti non è finalizzato a vedere "l'effetto che fa", ma ha mire più profonde, ovvero i due artisti mettono in discussione il ruolo dell'uomo nella realtà fisica dell'universo conosciuto e delle sue leggi.

    Grazie a tutti per l'interessante apporto alla discussione.

    RispondiElimina
  9. utente anonimo27 maggio 2011 09:50

    Ma non finisce qui, cara Annarita.

    Vedo che il filmato in discussione ha acceso un discreto falò in cui ho concorso a innescare la miccia, ma resta in sospeso una cosa che è stata sorvolata e che io ho fatto notare sul conto del probabile fine che si sono proposti i due artisti del video, secondo me.
    Ho detto in proposito queste cose:

    Qui si esaurisce la "logica doxastica" ma mi ha incuriosito un particolare nello scorrere del video. Verso la fine si nota chiaramente una sfera luminosa accanto al sole di dimensione 1/4 circa. Potrebbe riferirsi alla luna l'unica possibile, anche se per il cono della sua visuale dalla terra dovrebbe risultare più grande, tale da dar luogo al caso dell'eclisse di sole. È escluso che si tratti di Venere o Mercurio a ragione di coni delle loro visuale assai ridotte. Ma la cosa che rende perplessi è che, se si tratta della luna, è solo nel caso di novilunio, ossia quando è fra terra e sole. Allora perchè risulta illuminata sin da quando sembra staccarsi dal sole, che dal suo canto dovrebbe dar luogo al relativo eclisse?

    Quella sorta di sfera luminosa, chiaramente artefatta, cosa può significare per i due artisti? Cosa hanno cercato di suggerire?

    Gaetano

    RispondiElimina
  10. Lasciamo stare i poveri pompieri a fare il loro utile lavoro, carissimi.

    Non c'è nessuna arcano da svelare. Se avete ben notato, l'oggetto luminoso comincia a fare capolino insieme a degli edifici che spuntano nel video.

    Penso che sia un qualche effetto ottico che si crea al passaggio davanti a tali edifici. Non trovo altra spiegazione scientificamente fondata. Certo non sono né un astronomo né un astrofisico, ma come fisico cerco di tenere i piedi ben saldi per terra.

    Il resto della speculazione sul significato che tale oggetto potrebbe avere per il duo di artisti è sicuramente interessante, rimanendo però una proiezione del nostro interiore.

    Un salutone.

    RispondiElimina
  11. E tu Annarita, scartando una possibile spiegazione scientifica da buon fisico, sei per i soliti "effetti ottici" e non puoi far altro che ipotizzare che si possa trattare di una speculazione del duo di artisti tutta orientata chissà a quale concezione della "proiezione del nostro interiore", e giudichi che certamente è stuzzichevole. Non vai oltre, ma presa per "voltar pagina", guarda caso, metti su un nuovo post dal titolo "Nascita, Vita E Morte Di Una Stella", quasi una risposta, chissà del tuo io interiore a rimediare una certa risposta che non è male...

    Già, Gaetano, non vado e non voglio andare oltre perché sono presa dal "voltar pagina" per diffondere la conoscenza...questo è un blog divulgativo di Scienza e di didattica della scienza, come ben sai. La speculazione sull'ipotetico significato interiore delle azioni è interessante, ma più appropriato ad altri tipi di blog.

    Ho letto con interesse la tua interpretazione sui "due soli", ma come sappiamo è appunto una interpretazione non suffragata da prove. Un bell'esercizio di indagine e di interpretazione dell'alterità, ma che non è supportato da evidenze scientifiche.

    Ti ringrazio molto dell'apporto. Un salutone.

    RispondiElimina
  12. Dunque,  è interessante la possibilità che i due soli di Betelgeuse siano la fonte ispirativa di quelli del video in questione. Senza dubbio sono di provvidenziale auspicio per la nostra Terra in panie.

    Gaetano


    Non saprei, Gaetano, non saprei. E' una ipotesi e come tutte le ipotesi dovrebbe trovare un riscontro realistico.

    Salutoni.
    annarita

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...