lunedì 16 gennaio 2012

Esplorare Le Proprieta' Generali Della Materia

"Esplorare Le Proprietà Generali Della Materia" è la mia quarta unità di apprendimento dell'annata in corso, appena uscita sul n.10, 15 gennaio 2012, della rivista Scuola e Didattica (consultare il sommario) dell'Editrice La Scuola (Brescia).

L'unità di apprendimento è ipotizzata per una classe 1° secondaria di 1° grado, ma può essere opportunamente declinata per gli ordini scolastici sia  inferiore che superiore, a discrezione dei docenti interessati.


Ne riporto l'introduzione.

Linea Guida condivisa. Ricerca del significato.

Compito unitario in situazione. Allestire alcuni esperimenti sulle modalità di separazione di miscugli eterogenei ed omogenei. Scegliere sostanze e materiale adeguati e, infine, elaborare una relazione scientifica sugli esperimenti svolti.

Obiettivi formativi. L’alunno: 1. descrive le principali proprietà generali della materia: densità, viscosità, elasticità, comprimibilità, impenetrabilità, ecc. 2. Classifica le miscele in miscugli e soluzioni.

Attività laboratoriali. Il percorso formativo è finalizzato a favorire un primo approccio scientifico al significato del termine “materia” (in genere attribuito a scuola all’Italiano, alla Matematica, alla Musica, all’Arte e alle varie discipline di studio) mediante l’osservazione di sue proprietà e caratteristiche generali quali: massa, volume, densità, malleabilità, duttilità, viscosità e altre. Si svolgeranno a tal fine esperimenti per comparare i diversi comportamenti della materia, mescolando e separando sostanze, familiarizzando con la strumentazione del laboratorio, elaborando ipotesi e formulando conclusioni, attività finalizzate tutte all’acquisizione, nel tempo, del metodo scientifico sperimentale.

Per leggere il resto (fasi concrete delle attività laboratoriali, verifica, valutazione e monitoraggio, con batteria di test), scaricare liberamente l'unità di apprendimento da Google Docs.

4 commenti:

  1. Che esperimento e compito interessante per scoprire nuove proprietà e nuovi comportamenti della materia.È anche un ottimo metodo per imparare ad elaborare relazioni scientifiche sugli esperimenti svolti,imparando anche nuovi termini scientifici.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, Eleonora. Fare scienze sperimentalmente attiva diverse competenze nei ragazzi. Cerco di svolgerle in tal modo il più possibile per coinvolgere i miei alunni.

      Vai a leggere qui un lavoro sulla moltiplicazione araba svolto dai miei alunni di prima.

      Un salutone.
      Annarita:)

      Elimina
  2. Giorgia R di 1B16 gennaio 2012 20:14

    non si finisce mai di scoprire nuove proprietà della materia e i modi in cui reagisce a contatto con altri corpi.

    ciao prof.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, Giorgia! L eproprietà delal materia sono numerose e tutte affascinanti, come hai potuto verificare in laboratorio:)

      A domani.
      La tua prof.:)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...