lunedì 28 settembre 2009

Il Bosco [Learning Object Per La Scuola Primaria]

Cari ragazzi e cari lettori, vi segnalo "Il bosco", un Learning Object realizzato per le classi 2° e 3° della scuola primaria, ma interessante da guardare sia per i ragazzi più grandi che per gli adulti.

Seguono due screenshot relativi alla risorsa, che è completamente fruibile online e semplicissima da navigare.

Vi segnalo anche gli utilissimi post:

-  "Comprensione del testo: il bosco in autunno" della cara maestra
Maria Pia del blog "Ciao bambini".

- "Autunno in Arte e Immagine e Italiano: descrivere un'immagine" della nuova amica, maestra Rosalba, del blog "Crescere Creativamente".

Date anche uno sguardo alla sezione "Learning Object", su questo blog, dove sono disponibili sette Learning Object.

domenica 27 settembre 2009

Viaggi Interstellari Tra Scienza E Fantascienza

Cari ragazzi e cari lettori, riporto di seguito un interessante articolo di Luigi Foschini dal blog amico Antares.

So che molti di voi sono appassionati di viaggi interstellari, vero? Allora leggete con attenzione ciò che scrive il nostro amico!



star-trekCliccare sull'immagine per vederla ingrandita


Quando si parla di viaggi interstellari, la mente si affolla subito di immagini spettacolari viste nei film e telefilm del genere fantascientifico. Tuttavia, non bisogna sottovalutare il fatto che qualche sparuto gruppo di scienziati sta effettivamente tentando di capire se è possibile uscire dal Sistema Solare e esplorare lo spazio interstellare nell'arco della vita umana. Studi di questo genere vengono poi pubblicati su riviste scientifiche di tutto rispetto.

E' il caso di un recente studio di Juliana Kwan, Geraint F. Lewis e J. Berian James, che hanno recentemente caricato sul server internazionale per i preprint di astrofisica (arXiv.org) un lavoro dedicato a questo argomento intitolato "The Adventures of the Rocketeer: Accelerated Motion Under the Influence of Expanding Space".

In questo studio, gli autori prendono in considerazione il fatto che l'Universo si espande e quindi, nel corso di un ipotetico viaggio a velocità prossime a quella della luce, si avrebbe una "spinta" aggiuntiva. Questo si tradurrebbe nella possibilità di percorrere distanze maggiori in tempi umani. Per esempio, se si riesce a raggiungere una velocità pari 0.8 c*, si può viaggiare per circa 41 parsec (=134 anni luce) in "soli" 100 anni. Tenendo presente che la Via Lattea ha un raggio di circa 60 parsec, questo vorrebbe dire la possibilità di esplorare almeno la nostra galassia...

Ora, dobbiamo solo trovare un motore capace di raggiungere 0.8 c, un'astronave in grado di resistere a quelle velocità e aumentare la vita media dell'uomo a oltre 100 anni... Quando si parte?

________________________

*0, 8  c = 8/10 c (velocità della luce).
 La velocità della luce è una costante fisica indicata tradizionalmente con la lettera c ,! (dal latino celeritas, "velocità"). Indipendentemente dal sistema di riferimento di un osservatore o dalla velocità dell'oggetto che emette la radiazione, ogni osservatore otterrà lo stesso valore della velocità della luce. Nessuna informazione può viaggiare più velocemente di c,!.

Il valore è pari a 299 792 458 m/s, che tipicamente viene approssimato a 300 000 km/s.


__________________________


Visitate il tag "Astronomia" con 14 pagine web dedicate, e che mi auguro siano di vostro interesse!

venerdì 25 settembre 2009

Earth Song - Canzone Per La Terra

Cari ragazzi e cari lettori, in questi giorni in cui non si fa che leggere in rete di Michael Jackson's This is it, voglio qui ricordare la struggente Earth Song,  una canzone  scritta e composta  dal  cantante statunitense Michael Jackson, estratta come terzo singolo dall'album HIStory: Past, Present and Future, Book I. Si tratta di una ballata che incorpora elementi di gospel, blues e opera.

Jackson aveva una lunga storia nel rilasciare canzoni socialmente consapevoli, come We Are the World, Man in the Mirror e Heal the World. Tuttavia, Earth Song è stata la prima (e anche uno dei pochi pezzi  pop) che ha apertamente affrontato il problema dell'ambiente e della salvaguardia del Pianeta Terra. La canzone parla, infatti, della Terra che viene distrutta dagli umani, e della povertà nel mondo.

giovedì 24 settembre 2009

"Dialogo Sopra I Due Massimi Sistemi" [Galileo Galilei]

Cari lettori ( e cari ragazzi interessati...), vi segnalo l'opera di Galileo Galilei  "Dialogo sopra i due massimi sistemi", un'opera imponente di 602 pagine, scaricabile gratuitamente in formato pdf, offerta dalla Biblioteca Digitale della Letteratura italiana.

Per ulteriori informazioni, leggete il post "Biblioteca Digitale Della Letteratura Italiana: Testi Classici Da Scaricare Gratis".

martedì 22 settembre 2009

Google Ocean Per Lo Studio Dei Cambiamenti Climatici

Cari ragazzi e cari lettori, se non ne siete ancora a conoscenza, vi presento una straordinaria funzione di Google Earth 5.0. Si tratta di Ocean!










Grazie alla funzione Ocean di Google Earth, è possibile:




*

Immergersi nelle acque e visitare la zona più profonda dell'oceano, la fossa delle Marianne.

*

Esplorare l'oceano con i massimi esperti marini, compresi National Geographic e BBC.

*

Apprendere tutti i dettagli su osservazioni oceaniche, cambiamento climatico e specie a rischio d'estinzione.

*

Scoprire nuove destinazioni per i propri viaggi, le località migliori per il surf o le immersioni e l'ubicazione dei relitti marini.




Effettuate il tour di Google Earth 5.0 per esplorarne le incredibili potenzialità! L'utilità didattica è evidente!

lunedì 21 settembre 2009

Galleggiamento Dei Corpi

Cari colleghi, rendo disponibile una mia unità di apprendimento Giocare con "oggetti che galleggiano", già pubblicata dalla rivista Scuola e Didattica, come tutte le altre presenti su Scientificando.


Potete consultarla online o scaricarla dal link che trovate in cima al widget di Scribd più giù, nel post.


Altre unità di apprendimento sono reperibili al seguente tag.

Leggete il post:

Dentro la Storia : Archimede


Ascoltate un podcast su Archimede e il galleggiamento dei corpi

E adesso l'unità di apprendimento sul galleggiamento dei corpi.

oggetti_che_galleggiano











sabato 19 settembre 2009

neoK12: Portale Di Video Educativi Gratuiti Per Bambini E Insegnanti

NeoK12-Logo-Tagline
Cari ragazzi e cari lettori
, vi presento NeoK12  un portale che offre agli utenti della rete una gran quantità di video educativi e didattici. I destinatari sono i bambini e i ragazzi di età compresa nel range che va dai 2 sino ai 12 anni.
Le risorse sono pertanto mirate per l’età prescolare, la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e secondaria di 1° grado.

La mission di NeoK12  è di aiutare i bambini ad apprendere, assecondando le caratteristiche cognitive tipiche della loro età. Il team di NeoK12 pensa, infatti, che i piccoli siano facilitati nell’apprendimento quando possono “vedere” come funzionano le cose, dove e perché esse si verificano.

Guardare i video educativi costituisce un ottimo modo per apprendere perché consente ai bambini e ai ragazzi di costruire un’immagine visiva o modello nella loro mente.
La dimensione visiva, inoltre, non solo aiuta a comprendere meglio i concetti, ma stimola anche la curiosità e incoraggia l’auto-apprendimento.
I video educativi sono forse uno dei più efficaci strumenti di apprendimento per tutte le fasce di età, adulti inclusi.

I video, selezionati accuratamente da insegnanti in base ai contenuti dei programmi scolastici, sono fruibili gratuitamente. Il team di NeoK12  si è impegnato a catalogare i migliori video educativi reperibili gratuitamente in rete e li ha resi disponibili in un unico spazio web!
Il materiale è  costantemente monitorato per garantire che risulti di qualità e di contenuto adatto a bambini e ragazzi.

Le risorse sono state suddivise per categorie ed argomento: Fisica, Scienze della vita, Corpo umano, Terra e Spazio, Studi Sociali, Matematica, Inglese e Video divertenti. Non mancano video che illustrano esperimenti e progetti scientifici, e altro ancora.
Anche se in lingua inglese, i filmati sono facilmente comprensibili grazie alla potenza evocativa delle immagini.

NeoK12 offre anche strumenti Web 2.0 per l’apprendimento e l’insegnamento quali un Photo Presentation tool e un mashup di Flickr e Wikipedia. Tali strumenti consentono di realizzare e condividere  online interessanti presentazioni scolastiche. Ulteriori tool permettono agli insegnanti di creare e condividere playlist di video didattici, corredati di note e istruzioni per i loro studenti.

Di seguito, potete guardare un interessante video del giorno.
 







Fonte

mercoledì 16 settembre 2009

Rassegna 2009 Teatro E Scienza - L'Astronomia

teatro_scienzaCari lettori, vi segnalo un interessantissimo evento che si terrà sulle colline torinesi dal 30 settembre al 15 novembre 2009. Si tratta della Rassegna 2009 TEATRO E SCIENZA - L’ASTRONOMIA, con la Direzione artistica di Maria Rosa Menzio: un percorso affascinante e diversificato, un viaggio nella scienza degli spazi siderali e dei suoi protagonisti, uomini e donne. Un percorso che comincia già dalla locandina del festival, un paesaggio astrale tratto dallo studio di un frattale, evidenziando la volontà di approfondire la dimensione scientifica della rassegna.
 
30 Settembre – ore 17
A VILLA GUALINO VA IN SCENA GALILEO
                               
Teatro, musica, danza e video installazioni per celebrare la più affascinante delle scienze, l’Astronomia, proprio nell’Anno Internazionale a lei dedicato (era infatti il 1609 quando Galileo iniziò le prime osservazioni astronomiche per confermare la validità del sistema copernicano). Nel 2009, peraltro, l’Osservatorio di Torino festeggia il 250° anniversario della sua fondazione.
Si terrà dal 30 settembre al 15 novembre nelle colline torinesi (nei Comuni di Pino Torinese, Pecetto, Baldissero, Ciriè, Ronsecco e Castelnuovo D. Bosco, oltre che a Villa Gualino a Torino) la Rassegna l’Astronomia del Progetto Teatro e Scienza. Giunto alla terza edizione, dopo “Classica e Scienza” e “Donna e Scienza”, Teatro e Scienza si avvale della guida della matematica e drammaturga Maria Rosa Menzio, impegnata da anni nella diffusione della scienza attraverso diverse modalità espressive.

In programma otto serate ad ingresso libero: un percorso affascinante dove il linguaggio del teatro si fonde con la più antica delle Scienze, grazie alle parole di grandi come Galileo, Tico Brahe o Caroline Herschel, e di studiosi contem¬poranei come Margherita Hack o Richard Feynman. La Rassegna 2009 introduce alcune novità: i video dei frattali in movimento (oggetti matematici che si manifestano in forme grafiche affascinanti) che vogliono suggerire allo spettatore pianeti lontani e viaggi astrali. Le parole di scienza poi, tratte da testi originali dei grandi, recitate o cantate da voci insigni di attori e cantanti che vengono in gran parte dal Teatro Stabile o dal Teatro Regio di Torino. La rassegna prevede cinque produzioni suddivise in tre linee-guida: la linea rossa, quella drammatica vera e propria, la linea dorata, quella lirica, e la linea azzurra degli spettacoli ospiti.

Si comincia il 30 settembre a Villa Gualino (ore 17 – Viale Settimio Severo 63, ingresso gratuito) con la prima del “SIDEREUS NUNCIUS” (linea rossa - drammaturgica) uno spettacolo con la regia di Maria Rosa Menzio fatto di brani scelti dal testo galileiano e da altri scritti sia in poesia sia in prosa, con video continuo e una danza dedicata alla luna (repliche il 16 ottobre a Pino Torinese e 23 ottobre a Castelnuovo don Bosco). Intervengono alla presentazione della rassegna: Piero Bianucci, giornalista, divulgatore e Presidente del Planetario, Andrea Vico, giornalista scientifico, e Franco Pastrone, Professore ordinario della Facoltà di Matematica dell’Università di Torino.

Il 3 ottobre al Planetario di Pino Torinese va in scena BOCCARDI, testo e regia di Maria Rosa Menzio, interpreti Oliviero Corbetta e Simonetta Sola, tratto dal testo di Maria Rosa Menzio Spazio, tempo, numeri e stelle, edito da Bollati Boringhieri nel 2005. Lo spettacolo, dedicato alla figura di Boccardi - sacerdote fondatore dell’Osservatorio di Pino Torinese - ne ripercorre la vita fra un antico amore platonico, disvelamenti umani e misteri della teoria della relatività.

L’11 ottobre al Bric Paluc di Baldissero va in scena lo spettacolo ospite (linea azzurra) FEYNMAN… CHI? di Tiziano Gamba. Lo spettacolo sul grande scienziato dello scorso secolo svela il lato umano e umoristico insieme della scienza.

Il 18 ottobre a Pecetto Torinese è la volta di TICO E KEPLERO, scritto da un’astronoma di Pino Torinese, storia di stelle, miti e stregoneria, per la regia di Oliviero Corbetta.

La linea dorata (lirica) conclude la Rassegna e si articola in due spettacoli, entrambi per la regia di Mauro Ginestrone: il primo AMICHE DELLE STELLE, l’8 novembre al Duomo di Ciriè, su Mary Somerville e Caroline Herschel, due astronome in parte dimenticate. Il secondo, il 15 novembre nella Chiesa di San Lorenzo di Ronsecco - INTERVISTA A MARGHERITA HACK - sui miti e le osservazioni scientifiche in Astronomia.

________________________________________

30 Settembre 2009 - ore 17:00
Villa Gualino - Viale Settimio Severo, 63 - Torino
Info: info@villagualino.net   - Tel. 011 660 3555

“SIDEREUS NUNCIUS”
da Galileo Galilei
adattamento testi a cura di Maria Rosa Menzio
con Simonetta Sola e Maria Rosa Menzio - danza Chiara Fiorenza
regia e video di Maria Rosa Menzio

Galileo e la luna: questo potrebbe essere un titolo alternativo. La spettacolarizzazione del “Nuncius”, ovvero da un lato lo scienziato rigoroso, amante delle stelle, forse un po’ innamorato della luna, dall’altro l’uomo che ama la vita in modo passionale, a dir poco, vive con umorismo e arguzia, e con una certa presunzione. Una selezione di strofe scelte dal testo “Contro il portar la toga” intervalla l’antologia dei brani più propriamente astronomici. Da qui emerge un Galileo che andava all’osteria, mangiava e beveva allegramente, teorizzava che donne e uomini dovessero andare in giro senza veli e confessava - senza troppi scrupoli - il proprio debole per le donne di piacere. Inframmezzate alle parole di Galileo, sentiremo citare Campanella, Torquato Tasso, Shakespeare, Leopardi, Dante, Nietzsche e Neruda. Il leit motiv che unisce tutti questi autori è appunto la luna, che li rapisce e li innamora uno dopo l’altro, chi in modo lirico, chi drammatico, o ancora elegiaco. La voce che appartiene a Galileo ama invece la luna in modo totale, sensuale, esclusivo.

La novità dello spettacolo è il video in prima nazionale: oltre 200 frattali (oggetti nati da complesse formule matematiche e cambio gradiente) che con particolari transizioni si trasformano l’uno nell’altro, e simboleggiano pianeti lontani, forme astratte e viaggi astrali nell’ignoto (durata 70 minuti - anteprima nella Notte Europea della Ricerca al Museo del Cinema e in Rettorato all’Università di Torino). A fine spettacolo, una danza alla luna mima i movimenti del nostro satellite.

Scarica il pdf. informativo della rassegna 2009 di TEATRO E SCIENZA, cliccando sull'icona:

2009-teatroescienza


Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero
www.teatroscienza.it – http://teatroescienza.ning.com - info@teatroscienza.it
Programma completo in allegato
________________________________________
Sostengono la Rassegna:
COMPAGNIA DI SAN PAOLO • REGIONE PIEMONTE • UNIONE COLLINA TORINESE
COMUNI DI PINO TORINESE • PECETTO • CASTELNUOVO • CIRIE’ • RONSECCO
 
Patrocinio e servizi:
PROVINCIA DI TORINO • PROVINCIA DI VERCELLI • ASP • VILLA GUALINO • CENTRO UNESCO TORINO FOTOGRAFIA • GRAVITA’ ZERO • THE DAILY BIT • AZIENDA LA SCAMUZZA

martedì 15 settembre 2009

Womentech - Women & Tecnologies

womentecnologieslogoCari lettori e, in particolare, care lettrici, vi segnalo un evento al femminile. Si tratta di Womentech ovvero Women & Tecnologies: creatività e innovazione, la conferenza internazionale che valorizza le eccellenze al femminile nella ricerca, nello sviluppo tecnologico e nell’innovazione, che si svolgerà il 9 novembre 2009, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, Via S. Vittore 21, Milano.

Indico, di seguito, gli elementi fondamentali dell'iniziativa.

FOCUS
Il tema principale della conferenza sarà quello di identificare nuovi modelli di apprendimento delle scienze e delle tecnologie che producano ricadute in termini di creatività e innovazione in molteplici ambiti professionali. Numerose donne protagoniste del sistema educativo, dell’impresa, della pubblica amministrazione e delle istituzioni, a livello nazionale e internazionale, porteranno esempi e testimonianze estremamente significative a questo riguardo.

COME PARTECIPARE 
L’iscrizione alla conferenza è gratuita.
Il modulo di iscrizione online sarà disponibile
entro il 30 settembre.

PREMIO
Nell’ambito della conferenza sarà assegnato il premio “Le Tecnovisionarie®” 2009, un riconoscimento dedicato a donne capaci di inventare il futuro creando tecnologie.

Il premio “Le Tecnovisionarie®” 2008 è stato vinto da Fiorella Operto, della scuola di robotica; una scuola tecnovisionaria2008che insegna a bambine e ragazze (ma anche a bambini) a usare le nuove tecnologie robotiche per avere dimestichezza con i nuovi strumenti nella vita quotidiana.

Se desiderate segnalare la
Tecnovisionaria® 2009, dovete riempire il  form che trovate in questa pagina.



Consultate  i due link che forniscono ulteriori approfondimenti (cliccare sulle icone)
:

WT09_DOC19IT_Briefing_v20072009
in italiano

WT09_DOC19EN_Briefing_v23072009
in inglese

Potete trovare Womentech su:

 facebook

Twitter

LinkedIn

Ning


Seguite Gravità Zero per ulteriori aggiornamenti.

domenica 13 settembre 2009

Walking with Monsters

Walking_with_Monsters_DVD_coverCari ragazzi e cari lettori, propongo per la sua valenza didattica e divulgativa, anche se sono passati 4 anni dalla sua uscita, Walking with Monsters (distribuito anche come Before the Dinosaurs: Walking With Monsters oppure  Walking with Monsters: Life before Dinosaurs) che è la terza parte di un film documentario della BBC in tre episodi (risalente al 2005) sulla vita nel Paleozoico, che riporta alla luce artropodi, pesci, anfibi, e rettili estinti.

La narrazione è di
Kenneth Branagh, e di Avery Brooks, nella versione americana. Ricorrendo a straordinari effetti visivi, il prequel di Walking with Dinosaurs mostra, per esempio, come un pesce predatore sia venuto sulla terra per cacciare.
La serie si basa sulle conoscenze di oltre
600 scienziati e mostra quasi 300 milioni di anni di storia del Paleozoico, dalla fine del Cambriano inferiore(530 milioni di anni fa) sino agli inizi del Triassico (248 milioni di anni fa). E' stata scritta e diretta da Tim Haines.

Come è già accaduto per altri speciali della BBC, il documentario è stato rinominato, in Nord America, con il titolo
Before the Dinosaurs: Walking With Monsters. Esso è stato mandato in onda con uno speciale di due ore sul Canadian and American Discovery Channel.

AL 
58° Primetime Emmy Awards del  2006, ha vinto il premio Emmy nella categoria Outstanding Animated Program.

Dei tre episodi, 
Walking with Monsters affronta la materia forse più delicata da proporre al pubblico, trattando delle prime forme di vita apparse sul nostro pianeta, creature sconosciute che non offrono l’impatto dei dinosauri né la familiarità dei mammiferi evolutisi dopo l’estinzione massiccia dei rettili circa 65 milioni di anni fa.

La
BBC propone con efficacia questo tema arduo in un documentario che  risulta accattivante sin dalle prime battute.
La narrazione parte, come indicato sopra, dalla fine del
Cambriano per risalire agli inizi del Triassico: inizialmente l’azione si svolge in ambiente acquatico per soffermarsi sulle prime, elementari forme di vita e mostrare l’evoluzione degli organismi primordiali in pesci arcaici, la presenza di meduse simili a quelle attuali, gli antenati di polpi e i temibili scorpioni giganti.

Approfondite la lettura su
Wikipedia Inglese

Questo l’indirizzo del
sito ufficiale

Il link a
Walking With Monsters gallery della sezione Science & Nature: Prehistoric Life della BBC,  dove sono disponibili delle splendide immagini utilizzabili come wallpaper, di cui fa parte quella proposta di seguito.

libellula
La playlist su YouTube di Walking with Monsters , composta da 18 interessanti filmati del
BBCWorldwide channel.

venerdì 11 settembre 2009

SANAKIDS 2009: Scenari Possibili Per L'Infanzia E L'Ambiente

sanakids_logoCari ragazzi e cari lettori, dal 10 al 13 settembre 2009 si svolgerà al Salone Internazionale del Naturale di Bologna  SANA, l‘evento fieristico di riferimento per il mercato del biologico, dell’eco-compatibile e dei sistemi sostenibili.

Le regole di un'alimentazione sana ed equilibrata si imparano fin da piccoli. E' per questo che SANA dedicherà uno spazio esclusivamente ai bambini: il Sana Kids, che ospiterà prodotti, proposte, esperienze virtuose ed educative rivolte all'infanzia.

Un percorso suddiviso in 5 grandi tematiche:
educazione, alimentazione, abitare e gioco, cicli produttivi, salute&benessere. Al padiglione 19, si scoprirà così l'importanza dei nidi sostenibili, mentre nell’area dedicata all’alimentazione una grande installazione a forma di libro proporrà il tema della conservazione del cibo utilizzando materiali non inquinanti.

Ci saranno poi i giochi sostenibili, i pannolini riciclabili, l'educazione alimentare di Maria Montessori e tanto altro ancora fino ad arrivare all’
Officina delle erbe, un laboratorio dedicato ai bambini che, in compagnia di Lupo Alberto, impareranno a riconoscere le erbe medicinali e le loro qualità.

Consultate questo link per tutte le informazioni.

mercoledì 9 settembre 2009

Influenza H1N1: Contributo Dei Professori Garattini E Remuzzi Dell'Istituto M.Negri

Cari lettori, con il post di ieri in cui ho dato spazio alle informazioni fornite dal blog Mamma Terra circa i potenziali rischi connessi all'impiego del vaccino contro l'influenza A/H1N1, non era mia intenzione drammatizzare o influenzarvi.

I vaccini sono stati e sono indubbiamente strumenti potenti, utilizzati in campo medico per contrastare malattie molto gravi. Penso, però, che debba essere valutata l'opportunità della loro somministrazione da caso a caso e vagliarne i potenziali rischi per la salute del cittadino.

E' giusto pertanto che vi formiate un'opinione libera dal mio punto di vista.

Riporto di seguito il comunicato stampa del 2/09/2009, consultabile sul sito dei Federconsumatori, relativo al contributo dei Professori Garattini e Remuzzi dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche "Mario Negri" di Milano in merito all'influenza H1N1.

Influenza H1N1, le quattro domande più frequenti:

1.     Dobbiamo chiudere le scuole? Chiudere le scuole non è una soluzione. Il Lancet di questi giorni ha analizzato vantaggi e svantaggi del chiudere le scuole utilizzando modelli matematici che si basano sui dati delle pandemie precedenti: del 1918 in Australia, del 1957 in Francia, del 2000 in Israele e del 2008 ad Hong Kong. Il problema è molto complesso. Al di là degli effetti della chiusura delle scuole sull’economia (hanno calcolato che in Gran Bretagna chiudere le scuole per 12 settimane costa dall’1% al 6% del Pil) ci sono effetti negativi sul sistema sanitario. Uno studio fatto in Inghilterra su più di 5.000 Ospedali ha fatto vedere che più del 70% degli operatori sono donne. Almeno la metà di loro ha un bambino sotto i 16 anni, dovranno occuparsene se chiudono le scuole, e questo sulla salute della gente potrebbe avere effetti più gravi dell’influenza. Chiudere le scuole sarebbe anche contro il buon senso, le chiudiamo quando? Prima ancora di aprirle? Ma l’influenza potrebbe non avere ancora raggiunto il suo momento di maggiore diffusione. Le chiudiamo quando incominciano a manifestarsi i primi casi? Ma allora sarebbe tardi per limitare la diffusione del virus. E ammesso di chiuderle, per quanto? Immaginiamo di chiuderle ad ottobre e riaprirle a dicembre, ma a dicembre l’influenza non è certamente passata e saremmo da capo. Naturalmente vi possono essere particolari situazioni che richiedano di chiudere singole scuole in rapporto all’andamento dell’infezione.

2.    Dobbiamo usare farmaci antivirali? No, il Lancet dell’8 agosto ha pubblicato un’analisi di tutti i dati della letteratura sulle capacità dei farmaci antivirali per ridurre le complicazioni in chi presenta i primi sintomi. Hanno analizzato i dati relativi a Oseltamivir (tamiflu) e Zanamivir (relenza) considerando sia persone adulte sane che persone a rischio di complicazioni per malattie del cuore o dei polmoni, diabete e altre malattie croniche. Nelle persone sane Tamiflu e Relenza riducono i sintomi dell’influenza di mezza giornata. In chi ha malattie croniche e prende Tamiflu o Relenza i sintomi vanno via un giorno prima rispetto a chi non prende l’antivirale. L’effetto è quindi così modesto che non vale la pena di prescrivere questo farmaco al di fuori dell’Ospedale e per indicazioni molto particolari. Fra l’altro se dovesse diffondersi l’impiego di questi farmaci nel giro di poco tempo emergerebbero ceppi resistenti al Tamiflu e agli altri antivirali e allora nemmeno quei pochi casi gravi per cui si può ipotizzare un vantaggio potrebbero averlo. Non vanno impiegati questi farmaci nei bambini con meno di due anni.

3.    Ci dobbiamo vaccinare e da chi cominciare? Il vaccino dobbiamo averlo perché potrebbe servire ma potrebbe essere imprudente cominciare prima che siano finiti gli studi ormai avviati dal governo americano ai primi di agosto e disegnati per capire se il vaccino è efficace, come somministrarlo e che effetti eventualmente negativi abbia. L’atteggiamento di prudenza è giustificato da due considerazioni: a) i vaccini contro l’influenza – questa o quella stagionale o altre che emergeranno - non sono così efficaci come quelli contro la maggior parte delle altre malattie virali. Ogni volta che ci si deve vaccinare per l’influenza bisogna mettere sul piatto della bilancia i potenziali rischi a fronte di benefici che non riguardano solo qualcuno di quelli che si vaccinano. b) il virus che circola adesso dà una forma lieve d’influenza, la maggior parte delle persone guariscono in pochi giorni e il rischio di complicanze semmai è maggiore per l’influenza stagionale. Il virus potrebbe mutare e farsi più pericoloso, in quel caso però non è detto che il vaccino che è stato preparato in queste settimane funzioni ancora (anche se qualche studio recente suggerisce che il vaccino preparato contro l’influenza H1N1 che circola adesso potrebbe proteggere anche da eventuali forme mutate, ma sono considerazioni teoriche, per adesso (non sappiamo se muterà e tantomeno che mutazioni ci saranno). E’ importante invece organizzarsi per monitorare la diffusione del virus e la sua gravità. Se ci fosse evidenza che il virus si diffonde rapidamente e cominciassero a manifestarsi complicazioni si dovrebbero cominciare a vaccinare gli operatori della salute o chi è maggiormente a contatto col pubblico. Acquisiti i dati: sicurezza, efficacia - dagli studi in corso (quelli dei governi e dell’industria) e sulla base dell’esperienza con le prime vaccinazioni - si deciderà a quali categorie eventualmente estendere la vaccinazione tenendo presente la grande organizzazione che è richiesta da una vaccinazione di massa. In particolare è impossibile dare al momento qualsiasi indicazione per la eventuale vaccinazione dei bambini.

4.    Intanto cosa si può fare? Lavarsi spesso le mani, coprirsi naso e bocca in caso di tosse e starnuti, se ci sono sintomi che ricordano l’influenza (disturbi delle prime vie aeree, tosse o dolori muscolari con o senza febbre) stare a casa. Certamente se c’è febbre ma per prudenza anche alcuni giorni dopo  che i sintomi sono passati.

 

Silvio Garattini

Giuseppe Remuzzi

Istituto di Ricerche Farmacologiche

martedì 8 settembre 2009

Vaccino Contro L'Influenza Suina A/H1N1: Parliamone

provrettreCari lettori, in questo periodo si fa un gran parlare del vaccino contro l'influenza suina. Partirà, infatti,  da gennaio 2010 la vaccinazione di massa contro la potenziale pandemia di tale influenza.

Per contrastare il diffondersi del virus A/H1N1, il governo italiano ha acquistato 48 milioni di dosi del nuovo vaccino che dovrebbe essere somministato a tappeto a cominciare dalle categorie protette e a rischio: le forze dell'ordine, i medici, i sanitari, gli infermieri e i malati cronici, per poi estendere la vaccinazione ai 15 milioni di bambini e giovani, compresi tra i 2 e i 27 anni, che frequentano asili, elementari, secondarie e università.

Si prevede che in tutto saranno vaccinati 23 milioni e mezzo di nostri connazionali, circa 4 su 10. Lo ha annunciato il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, confermando quanto già anticipato alla stampa dal viceministro Ferruccio Fazio.

Ho pensato, quindi, di documentarmi sui pro e sui contro del famigerato vaccino e di scrivere un post in merito. Mi sono però imbattuta nel blog "Mamma Terra", gestito da Sefora Inzaghi, laureanda in Scienze Ambientali, che sta pubblicando una serie di articoli al riguardo, con lo scopo di fornire informazioni che possano indurre il cittadino a formarsi un'opinione personale in merito all'opportunità di sottoporsi o meno a vaccinazione.

Poiché condivido il suo punto di vista, mi sono accordata con lei per segnalare su Scientificando gli articoli che via via pubblicherà.

Ecco di seguito gli stralci dei primi quattro articoli.

Leggete per completezza anche questo post.


Per farsi un'opinione


Qualche giorno fa mi capita di "chattare" con un amico, e tra le tante parole scritte, ad un certo punto lui mi chiede quale sia la mia opinione riguardo all'influenza "suina" e al vaccino antinfluenzale. Improvvisamente mi rendo conto che no ho una "mia opinione", prevalentemente perchè non me ne sono interessata e mi sono lasciata portare dagli eventi, ritenendo che chiunque stia lavorando per risolvere il probelma lo stia facendo nel pieno rispetto della persona, mettendo il valore della vita al primo posto. Allora lui mi segnala un articolo del Daily Express: Il nuovo vaccino contro l'influenza suina contiene una tossina mortale per il cervello legata all'autismo, il morbo di Alzheimer e la sclerosi multipla. Il vaccino contiene metalli pesanti, quali il mercurio e un altra sostanza nota come squalene usata per stimolare il sistema immunitario a rispondere al vaccino. Alcuni scienziati ritengono che lo squalene sia responsabile di malattie autoimmuni, tra cui la sclerosi multipla, artrite reumatoide e il lupus. I professionisti medici e attivisti di salute sono preoccupati per i rischi di cocktail di sostanze chimiche in esso contenuti. Dr Richard Halvorsen, autore di " la verità riguardo ai Vaccini", ha dichiarato: "Il mercurio è una delle sostanze più tossiche conosciute per l'uomo. Non dovrebbe avere posto in qualsiasi altro vaccino per chiunque di qualsiasi età. " [Continua a leggere]


L'OMS ammette il rilascio di una pandemia del virus nella popolazione attraverso i 'Mock-Up vaccini'



Sul sito web dell’OMS esiste un link in cui è contenuto un documento che afferma che quella della “Mock up” vaccini è una comune procedura per rilasciare il virus pandemico nella popolazione, al fine di ottenere un salto in avanti della pandemia reale, in modo da ottenere più velocemente un vaccino per quando questo sarà necessario.
In Europa, alcuni produttori hanno condotto studi in anticipo, utilizzando il cosiddetto "mock-up" vaccino. I Mock-up vaccini contengono un principio attivo contro un virus influenzale che non ha circolato di recente nella popolazione umana, imitando così la novità di un virus pandemico. Secondo il sito, "studi anticipati, si possono realizzare per accelerare l'approvazione regolamentare del vaccino stesso".
Il Dr. Mercola Commenta:


"I’ 11 giugno l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha alzato lo stato di allerta dell’influenza suina da 5 a 6. La fase 6 è la segnalazione di livello più elevato, e riflette la velocità con cui un virus si sta diffondendo, non la sua gravità. Questa classificazione consente ad un vaccino di beneficiare di una "procedura rapida" per le licenze e l'approvazione, e questo è il processo in corso per il vaccino contro l'influenza suina.[Continua a leggere]



Immunità giudiziaria per le case produttrici dei vaccini

Come vi ho già accennato, nel vaccino antinfluenzale troviamo mercurio e squalene: già questo mi spinge a dubitare fortemente della validità e della necessità di vaccinarmi; ma la diffidenza aumenta ulteriormente quando, sfogliando le varie pagine internet vengo a leggere che le case famaceutiche godono dell'immunità giudiziaria. Il Segretario statunitense alla Salute e ai Servizi alla persona, Kathleen Sebelius, ha firmato un decreto con il quale si concede ai produttori di vaccini la totale immunità giuridica da ogni azione legale che risulti da qualsiasi nuovo vaccino contro l’Influenza suina. "Ecco- penso - la storia si ripete". La campagna di vaccinazione di massa contro l'influenza suina del 1976 fu fermata a causa delle 532 persone che furono colpite dalla Sindrome di Guillain-Barre, una forma di paralisi potenzialmente mortale che risultò essere un effetto collaterale avverso dei vaccini somministrati. La maggior parte di essi nei mesi successivi si riprese completamente, ma il 10% di quei malati dovettero convivere con delle paralisi inguaribili e almeno 33 morirono a causa di tale sindrome.[Continua a leggere]

Annuncio 12 giugno 2009


Il nuovo vaccino contro il virus H1N1 (influenza suina) sarà fabbricato dalla Novartis. Probabilmente sarà coltivato in cellule PER.C6 cells (cellule della retina umana) e conterrà il prodotto denominato MF59, un coadiuvante potenzialmente debilitante. Il prodotto MF-59 è un coadiuvante oleoso composto essenzialmente di squalene, Tween 80 e Span85.
Tutti i coadiuvanti iniettati nei topi si sono dimostrati tossici. Tutti i topi hanno sviluppato una malattia simile alla Sclerosi Multipla che li ha lasciati invalidi, costretti a trascinare lungo le gabbie le loro parti posteriori paralizzate. Lo squalene causa artriti gravi (gravità di livello 3 su una scala di 4 valori). Lo squalene negli esseri umani in concentrazioni di 10-20 parti per miliardo causa serie difficoltà a livello del sistema immunitario, quali artriti reumatodi e lupus.
Reference: Kenney, RT. Edleman, R. "Survey of human-use adjuvants." Expert Review of Vaccines. 2 (2003) p171. Reference: Matsumoto, Gary. Vaccine A: The Covert Government Experiment That’s Killing Our Soldiers and Why GI’s Are Only the First Victims of this Vaccine. New York: Basic Books. p54. [Continua a leggere]

domenica 6 settembre 2009

Scientificando Su InnovaScuola

innovascuolaCari ragazzi, questa mattina mi sono accorta che il nostro blog è stato segnalato di recente da InnovaScuola (la prestigiosa Libreria Digitale Aperta). Pubblico la notizia perché so che vi farà piacere...e ovviamente non nascondo di esserne lusingata.


Cari lettori, sono certa che comprenderete questo sentimento di orgoglio, penso naturale quando si lavora con passione, spendendo energia e tempo.


Ringrazio di cuore la redazione di InnovaScuola e invito tutti voi (ragazzi e lettori) a visitare il sito, che è ricchissimo di proposte educative imperdibili!


Di seguito lo screenshot della pagina web che ospita la recensione.


Leggete la recensione.


 



venerdì 4 settembre 2009

Noi E La Plastica [Risorsa in Power Point]

Cari ragazzi e cari lettori, vi presento un'ottima presentazione in power point realizzata dalla collega Elisa Zaccherini e da una sua classe (la futura 3° A) nel corso dell'anno scolastico 2008/09.


Elisa e i suoi alunni hanno svolto un lavoro di ricerca sulla plastica e le sue proprietà, scegliendone alcune tipologie e analizzandole da vicino: caratteristiche e utilizzi, analisi in laboratorio ecc. Non mancano delle importanti riflessioni sull'impatto ambientale e sui processi di recupero. Il tutto condensato in 39 chiarissime slide.

Il Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia per l’Ambiente e i Materiali ha fornito il materiale plastico per la realizzazione dell’attività di laboratorio.

Un ringraziamento sentito ad Elisa e ai suoi alunni per aver voluto condividere un così bel lavoro. ScientificandoMatematicaMente vi accoglieranno sempre a braccia aperte!


Potete consultare la presentazione online e/o scaricarla dal link indicato di seguito:

Noi e la plastica

 

Osserviamo Gli Elementi Del Suolo [Unità Di Apprendimento]

Cari colleghi, è tempo per pianificare il lavoro annuale, ormai! Potrebbe tornarvi utile "Osservare gli elementi del suolo", l'unità di apprendimento che rendo disponibile e che è già stata pubblicata dalla rivista Scuola e Didattica, come tutte le altre presenti su Scientificando.

Potete consultarla online o scaricarla dal link che trovate in cima al widget di Scribd.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Template e Layout by Adelebox