giovedì 17 marzo 2011

Quando L'Unita' D'Italia Diventa Occasione Educativa E Formativa

foto prime pagineSono trapiantata da anni in Romagna, terra generosa che amo, ma non dimentico le mie origini salentine! Devo molto alla meravigliosamente ricca, di storia e cultura, terra del Salento: la mia formazione e le mie radici genetiche e culturali!

Comprenderete, pertanto, la botta di orgoglio nel presentarvi una iniziativa originale e straordinariamente bella ed educativa, di cui si è reso artefice il Nuovo Quotidiano di Puglia.

Riporto di seguito parte della pagina odierna, dedicata alla suddetta iniziativa dal Nuovo Quotidiano di Puglia.


Cercavo per i miei ragazzi qualcosa di diverso dal trito e retorico battage mediatico, e l'ho trovato! Bravi i ragazzi, bravi i docenti...bravi tutti.


*****



LECCE - L'Unità d'Italia raccontata dagli studenti. Il Nuovo Quotidiano di Puglia oggi è in edicola con una copertina fatta da quattro delle più belle prime pagine realizzate dagli studenti che hanno aderito all'iniziativa del giornale. I ragazzi sono stati invitati a realizzare una "prima" dedicata
all'unificazione del Paese scrivendo come se fossero testimoni diretti di quell'epoca (1861) o raccontando quei fatti a distanza di 150 anni. Tre delle "prime" che avvolgono il giornale sono visibili cliccando sulla sezione "Il Quotidiano in edicola", sulla prima colonna della home page.

Circa trecento le "prime" consegnate al giornale, provenienti dalla scuole di ogni ordine e grado delle province di Lecce, Brindisi e Taranto. Le pagine sono in mostra fino a questa sera nell'ex convento dei Teatini a Lecce (primo piano) e dal 22 marzo al 25 maerzo verranno esposte a Brindisi, a Palazzo Nervegna. Il 25 saranno premiati i 12 elaborati della provincia di Brindisi. Poi toccherà a Taranto.

Ieri a Lecce, a Palazzo Turrisi, si è svolta la cerimonia per la premiazione delle più belle prime pagine. Centinaia gli studenti presenti, dai bambini delle scuole elementari agli studenti delle medie superiori

Queste le scuole della provincia di Lecce premiate ieri:

- II Circolo Scuola Primaria S.Domenico Savio - Lecce
- I.I.S.S. De Pace - Lecce
- I.I.S.S. Quinto Ennio - Gallipoli (due elaborati)
- I.I.S.S. Egidio Lanoce classe IV AL Settore elettrico - Maglie
- I.I.S. Don Tonino Bello classe V E - Copertino
- Scuola media De Blasi - Taviano
- I.I.S. Don Tonino Bello - Copertino
- Circolo Don Milani classe III A e III B Nardò
- Liceo Scientifico De Giorgi - Lecce (due elaborati)
- Scuola secondaria Primo grado Galateo - Lecce
- Istituto Costa - Lecce
- Liceo Scientifico Banzi Bazoli - Lecce
- Istituto Giannelli - Parabita
- Liceo Classico Palmieri -Lecce
- Istituto Magistrale Aldo Moro - Maglie (due elaborati)
- Istituto Cezzi-De Castro - Maglie



*****
 



Il "Quinto Ennio" di Gallipoli (che ho evidenziato in blu) è stato il Liceo-Ginnasio da me frequentato. Quanti bei ricordi...

Guardate il video dell'inaugurazione della mostra.

Guardate la fotogallery


Guardate il video della premiazione

Ecco il video sulle "prime pagine" degli studenti.

 





Concludo con una esortazione del "professore" Roberto Vecchioni, tratta dall'intervista rilasciata al Quotidiano di Puglia.

"Agli studenti che disegneranno la prima pagina del 17 marzo, che cosa può dire Vecchioni?

«Fate una bella Italia. Sulla pagina e nella realtà. Fate un’Italia che vi rassomigli e sarà una bella Italia. Metteteci un po’ di poesia perché voi avete la poesia. Metteteci la vostra bellezza, la vostra allegria, la vostra onestà. Metteteci il vostro cuore, il vostro pensiero, il vostro sorriso. Metteteci anche l’amarezza di quando piangete. Metteteci le vostre stupende illusioni. Metteteci tutte le occasioni che volete avere. Metteteci il vostro presente e il vostro futuro».

Infine, una cartolina animate, stupenda e priva di retorica, realizzata da Tecnova, Termoli (CB), per il 150° dell'Unità d'Italia, che potete ammirare anche nel suo formato nativo.

Fonte: web 2.0 and something else







7 commenti:

  1. Molto bello il coinvolgimento dei giovani. Il futuro passa attraverso il passato, speriamo che i giovani non se lo dimentichino. Spero tanto che questa giornata possa servire anche ad avvicinarli alla storia.
    Ciao Annarita, lieta giornata, Roberta.

    RispondiElimina
  2. Auguri alla prima Pagina 
    del quotidiano della tua Puglia.
    I giovani sono la miniera d'oro 
    di ogni popolo a noi il compito 
    di consegnare nelle loro mani la Storia
    della nostra Italia.
    Auguro a tutti i ragazzi Pugliesi e non
    che questa giornata sia per loro 
    un nuovo Risorgimento.
    Bel post il tuo.
    Vere e belle le parole del professore
    Roberto Vecchioni.
    Complimenti ai giovani pugliesi
    A tutti gli insegnanti.
    Auguri e complimenti a te. 
    Auguri alla nostra bella Italia!

    Un bacione ciao.


    RispondiElimina
  3. Speriamo, Roberta! Sicuramente molto dipende da noi  adulti nell'offrire loro l'opportunità di conoscere e approfondire.

    Un salutone.

    annarita

    RispondiElimina
  4. Rosaria, concordo con il tuo pensiero.

    Un bacione e grazie dellapprezzamento.

    annarita

    RispondiElimina
  5. Belli! Non sai l'importanza di abituarsi a pensare in modo rispettoso e responsabile. E' una cosa che (purtroppo, a volte) non ti abbandona più.
    Paopasc

    RispondiElimina
  6. utente anonimo18 marzo 2011 19:15

    La tua "botta di orgoglio " è legittima, cara Annarita!
    Complimenti vivissini agli studenti e ai docenti pugliesi provenienti dalle ballissime città della tua terra meravigliosa, ricca di bellezza, di storia e di cultura.
    La fattiva partecipazione della Scuola Italiana, in occasione di questo importantissimo anniversario, è stata straordinaria, dimostrando come l' Istituzione della formazione per eccellenza sia ancora ben salda nei suoi principi, a dispetto di quanti non fanno altro che denigrarla, molto spesso ingiustamente.
    Grazie di cuore, Annarita!
    Un abbraccio,
    maria I.

    RispondiElimina
  7. La fattiva partecipazione della Scuola Italiana, in occasione di questo importantissimo anniversario, è stata straordinaria, dimostrando come l' Istituzione della formazione per eccellenza sia ancora ben salda nei suoi principi, a dispetto di quanti non fanno altro che denigrarla, molto spesso ingiustamente.

    Perfettamente d'accordo, cara Maria.
    Grazie del supporto.

    Un abbraccione.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...