martedì 20 gennaio 2009

Il Computer Nello Zainetto: Servizio Del Tg2

Cari ragazzi e cari lettori, ricordate questo post e quest'altro riguardanti il Progetto "Un PC per ogni studente?"


Ebbene vi avevo anticipato un'intervista per RAI2, che è avvenuta finalmente. Ecco il video relativo al servizio del TG2 "Costume e società" del 16.1.2009 sulla sperimentazione didattica "Il computer nello zainetto" .


Complimenti a Paola Limone e ai suoi piccoli alunni!


 


13 commenti:

  1. E' la nuova rivoluzione, così come la stampa con i torchi gutenberghiani in quella metà del XV secolo, così oggi con i pc.

    Cambia tutto, cambia il modo di avvicinarsi alla cultura, ora universale e facilmente disponibile, cambia il modo di leggere, cambia il modo di memorizzare, adesso visivo, con immagini, foto, schizzi, etc., cambia la vita... cambiano le frontiere fisiche, intellettuali, mentali.

    Ci sarebbe tanto da scrivere!


    Rino, nell'interessante tuo post.

    RispondiElimina
  2. utente anonimo21 gennaio 2009 10:10

    Ciao Ragazzi, finalmente avete potuto vederci al lavoro! Devo dire che sono molto contenta delle risposte date dai miei bambini, perchè hanno capito bene il senso del lavorare a scuola utilizzando, con libri e quaderni, anche il computer. Chissà, forse u giorno sarà possibile in tante altre scuole!

    Buon lavoro a tutti.

    Paola

    RispondiElimina
  3. vero Rino, ci sarebe tanto da scrivere,...ma anche da riflettere sulle implicazioni di tutto questo. Il progresso tecnologico va avanti, spetterebbe a tutti noi saperlo declinare al meglio.


    Un caro saluto

    annarita

    RispondiElimina
  4. Chissà, forse un giorno sarà possibile in tante altre scuole!


    Auguriamocelo, Paola:)

    RispondiElimina
  5. Giusto istruire i piccoli all'uso del computer, alla conoscenza dell'informatica. Ma l'uso del computer non deve sostituire il libro. Si poneva all'inizio del filmato il problema degli zaini troppo pesanti: su questo punto è giusto che i ragazzi si abituino a collaborare e a dividere il carico giornaliero dei testi scolastici.Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  6. utente anonimo22 gennaio 2009 14:12

    Ciao! Molto bella come idea.. complimeti! Saluti a tutti da Michela di 2°B..


    P.S (x la prof): ci vediamo lunedì a scuola.. BUONA DOMENICA!

    RispondiElimina
  7. ciao E' un'iniziativa fantastica.

    Ho visto il filmato, i bimbi sono tutti carinissimi e preparati, come solo i bambini sanno fare, sempre pronti alle novità, non solo per giocare ma anche per didattica, bello. Complimenti all'insegnante.

    Certo a Torino, devo dire che è una città, favolosa, perchè attenta alla scuola e al futuro dei giovani. Ho avuto modo di visitare anni fa, con un progetto del comune di Roma, " progetto scambio" delle scuole dell'infanzia all'avanguardia, con laboratori di lettura, di ceramica e tanto altro, tutto per far lavorare e interessare i bambini. scusa la lungaggine ma quando si parla di bambini e dei loro interessi mi emoziono e mi piace.

    Grazie anche a te Annarita che ci fai conoscere tante notizie interessanti. un abbraccio penny

    RispondiElimina
  8. utente anonimo22 gennaio 2009 15:44

    Ciao, sono Mara , sei arrivata da me passando da penny...per Nicla..grazie.

    Se vuoi, trovi i miei scritti in

    http://nonsonoiskra.splinder.com.

    L'altro blog è in esaurimento +

    Mara

    RispondiElimina
  9. utente anonimo22 gennaio 2009 18:09

    E' una bella idea, complimenti!

    Alessia e Giulia 2°B

    RispondiElimina
  10. utente anonimo23 gennaio 2009 14:14

    Che bella iniziativa!!! Quando l'anno scorso avevo visto la cosa non pensavo che andasse a finire così!!!

    Complimenti a quella splendida classe e alla maestra Paola. Ciao!!!

    Riccardo 2b

    RispondiElimina
  11. utente anonimo23 gennaio 2009 18:18

    whou!! è veramente bellissimo poter avere un computer a scuola dove puoi fare i compiti, le ricerche e tutto il necessario!complimenti alla maestra Paola ed ai suoi fantastici alunnix)

    (è già la seconda volta che mi stupiscono). BRAVISSIMISSIMISSIMI!!!

    RispondiElimina
  12. Davvero una bella iniziativa!!! Però prima di sostituirli ai libri ricordatevi di aggregarci una stampante poichè bisogna ammettere che la lettura su schermo a differenza di quella su carta ha un altro impatto,si procede con meno attenzione. In media di un articolo letto ad es. su web ne viene colto il 25% (Anche per questo rientra il principio di cooperazione di Grace nella scrittura elettronica)

    Cordiali saluti

    AR

    RispondiElimina
  13. Ciao, Alby. Grazie del commento.


    Devo precisare che la sperimentazione non intende sostituire i libri con il pc, ma di utilizzarli come strumenti paralleli che coadiuvano gli altri strumenti quali libri, quaderni, penna e matita.


    Non si è mai affermato di voler buttare a mare i libri e di sostituirli con i pc. Sono mezzi diversi e i pc nopn avranno mai la funzione di un libro e viceversa. Questa differenza, come insegnanti sperimentatori, la abbiamo ben chiara nella mente.


    La confusione evidentemente nasce nei "non addetti ai lavori"!;)


    Un caro saluto.

    annarita

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...