martedì 15 marzo 2011

The Code Project| Marco Cameriero Vince Ancora Due Contest

logo di teh code project
In Gennaio e Febbraio, pubblicavo i seguenti articoli riguardanti la partecipazione del nostro Marco a tre contest, indetti da The Code Project:




1. Algoritmo Del Serpente Su The Code Project
Pubblicato il 29/01/2011

2. The Code Project| Prize Winner In The WP7 Contest: Marco Cameriero
Pubblicato il 10/02/2011

Non ricordate? Vi invito alla rilettura perché è la condizione per comprendere quanto seguirà. Occhio alle date di pubblicazione, mi raccomando!



Nel primo articolo, annunciavo la partecipazione del quindicenne Marco, unico minorenne e per giunta italiano, al contest di Gennaio su The Code Project, la più grande comunità internazionale di programmatori, con ben oltre 7.600.000 iscritti!


Il concorso si chiudeva il 31 gennaio, a distanza di due giorni dall'annuncio su Scientificando.

Con il secondo articolo, informavo i lettori sia dell'avvenuta vittoria di Marco
su The Code Project, nel concorso "Windows Phone 7 Competition" di gennaio 2011 con il suo strepitoso articolo A "little snake" leads us through the most important features of the Windows Phone 7, che di una nuova partecipazione dello stesso articolo ad altri due contest, svoltisi a febbraio:

1. il contest sul linguaggio C#
2. il miglior articolo in assoluto (del mese di gennaio).


Ebbene vi annuncio, oggi, con gioia che Marco ha vinto in entrambi.

Riporto di seguito le medaglie e la dicitura dei premi vinti, presi dalla bacheca, su The Code Project:


Prize winner in Competition "Best overall article of January 2011"


Prize winner in Competition "Best C# article of January 2011"

Prize winner in Competition "Windows Phone 7 Competition"


Perché ho insistito, prima, sulle date? Perché questo giovanissimo e orgoglioso talento voleva arrivare alla vittoria per i suoi meriti e non per  gli eventuali voti di amici e conoscenti, conseguenti ad una "campagna pubblicitaria sul web". E così è stato! Marco ha vinto per il suo talento. Lo scarto con cui ha distaccato gli altri partecipanti la dice lunga. Ma a parte i voti, era una giuria di esperti ad avere l'ultima parola. E la giuria lo ha premiato tre volte di seguito!

Questo è un esempio di dignità e amor proprio cui dovrebbero ispirarsi molti adulti nostrani, buoni a parlare bene, ma che poi razzolano male!

La vittoria di un ragazzino, che ha gareggiato con giganti e ha vinto, è una testimonianza indiscutibile del valore dei nostri giovani, così spesso tacciati di inettitudine e mancanza di aspirazioni.

Marco è uno di essi! E non venitemi a dire che è un'eccezione. Indubbiamente, il valore di questo quindicenne di Ascoli Piceno spicca, ma vi posso assicurare che non è un caso isolato. Il mio mestiere di insegnante mi ha offerto il privilegio di incontrare molti ragazzi  capaci e intelligenti.

Pertanto, riponiamo la nostra fiducia nei giovani e facciamo del nostro meglio per guidarli alla realizzazione dei loro talenti, piccoli o grandi che siano!

  Marco, ha creato una meraviglia di sito (grazie alle competenze maturate nell'ambito della programmazione), interamente dedicato alla sua esperienza su The Code Project. Visitatelo, non ne rimarrete delusi!

Troverete il racconto del nostro giovanissimo campione, gli award e, soprattutto, potrete scaricare e leggere l'articolo pluripremiato, tradotto in italiano...indovinate da chi? Ma da Marco, of course.


Segue un'immagine, rimpicciolita, della testata del sito creato dal nostro giovane amico.


testata snake mobile

Questa è l'icona che segnala il download dell'articolo, sul sito.


download snake mobile



Cosa aspettate a fare un salto? Non siete curiosi di dare una sbirciata ad un articolo che ha vinto tre contest prestigiosi?

8 commenti:

  1. Certo che sono curiosa 
    adesso faccio  subito un salto da Marco
    anche perchè e cosi facile saltare in rete,
    basta un clic!
    Complimenti campione!
    Sono contenta per te e per
    i tanti giovani come te.
    Ciao, Marco.
    Mi raccomando 
    vai sempre forte.


    Annarita sono cosi contenta,
    Marco merita e fai molto bene 
    a dare ascolto ai giovani.

    Ti abbraccio ciao
    Adesso vado a visitare 
    il sito di Marco.

     


    RispondiElimina
  2. Wow! Complimentissimi a Marco per la triplice vittoria. Io non me ne intendo di queste applicazioni, ma l'entità del prodotto è chiaro anche per un non addetto ai lavori.

    Mio marito, che invece ne capisce qualcosa, dice che sembra incredibile un tal lavoro da parte di un ragazzo così giovane.

    Condivido, da insegnante, le tue riflesioni sui giovani.

    Grazie per averci fatto sapere che cosa può fare un ragazzo in gamba!

    Un abbraccio.

    Arte.

    RispondiElimina
  3. Ehhhh, ma questo mi diventa uno Steve Jobs, un Bill Gates! Un Page e Brin, Uno zuckerberg! Battute a parte, il ragazzo ha del talento, e tanto, evidenziato anche da come scrive di altre cose, dalla sua capacità di ragionare e discutere un po' di tutti gli argomenti. 
    Speriamo che le strutture scolastiche gli diano la possibilità di mettere in pratica tutte le sue qualità, che sono notevolissime. L'importante è non disperderle. Anche i tragici fatti recenti ci insegnano quanto sia importante avere competenze per risolvere i problemi che si presentano.
    Curiamoci e teniamoci stretto i vari Marco.
    Paopasc

    RispondiElimina
  4. utente anonimo17 marzo 2011 11:01

    bravisssssssssssimo marco!!!!!!!!!!!!!!!sei piu che un genio!!

    Davide H.

    RispondiElimina
  5. Vi ringrazio tutti, amici.

    Marco è senza connessione da qualche giorno e non può al momento ringraziarvi.

    Lo farà non appena sarà tornato operativo.

    Un caro saluto a tutti.

    annarita

    RispondiElimina
  6. utente anonimo18 marzo 2011 18:37

    @Marco
    Bravissimo, Campione!!! Ma ribadisco che questo tuo meraviglioso successo in una così prestigiosa competizione non mi sorprende più di tanto...Il tuo eccezionale talento deve per necessità essere coronato ogniqualvolta si esplica, suscitando ammirazione, meraviglia e la confortante consapevolezza che il nostro Paese può ancora sperare di puntare in risorse e grandi intelligenze, come la tua, per risollevarsi in prestigio e competitività. Sicuramente è in giovani come te che riponiamo le nostre speranze in un fururo migliore.
    Complimenti vivissimi anche per il tuo megagalattico sito...
    Grazie infinite, GRANDE, carissimo Marco!

    Un abbraccione a te e alla nostra Annarita,
    maria I.

    RispondiElimina
  7. Ricambio l'abbraccione, cara Maria.

    A presto.

    RispondiElimina
  8. Intanto uno SCUSA gigante a tutti per la mia assenza e per non avervi potuto ringraziare subito, ma, come vi ha anticipato Annarita, anche ad un "tecnologico" come me, spesso la tecnologia fa brutti scherzi; senza Internet per una settimana... (vi lascio immaginare il mio stato d'animo).

    Beh! Prima di tutto un Super-Grazie a te cara Annarita.
    Grazie perchè come sempre mi sostieni e non lesini complimenti e consigli. Grazie per la tua bellissima presentazione al mio "lavoro" e grazie anche e soprattutto per le tue considerazioni sui giovani che io condivido completamente. Io non sono nulla di eccezionale, ma sono un "giovane" e per questo, si, eccezionale. Sono convinto che ogni ragazzo ha le sue magnifiche doti; io ho solo la fortuna di essere "ben assistito", come dice anche l'amico Aldo, da un padre che è sicuramente il mio primo tifoso, da una stupenda "tutor" e da tanti amici "blogghiani" che non mancano mai di mettermi in imbarazzo con i loro complimenti/commenti.

    Inizio quindi con il ringraziare voi amici, dal il più piccolo: Davide H.
    Grazie amico, anche tu sei bravissssssssimo e ce lo hai dimostrato più di una volta.

    Grazie a te Rosariella, sempre presente e sempre docissima.

    Grazie a te Aldo, sempre prodigo di ulteriori motivi di riflessione.

    Grazie a te Artemisia ed a tuo marito per gli apprezzamenti.

    Grazie a te Paopasc, ironicamente sempre puntuale e "ficcante".

    Grazie a te Maria I, per l'affetto spassionato ed il sostegno incondizionato alla "causa giovanile".


    Concludo dicendo che si, è vero che il mio orgoglio (forse presunzione?), mi portano a cercare di ottenere risultati con le mie sole forze, ma in questo caso, non posso non ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto, con e senza voto, perchè grande è stato il contributo soprattutto morale e psicologico; il sapere di dover comunicare ad amici i risultati del mio lavoro, sicuramente mi ha spinto a cercare di dare ancora di più il massimo, non fosse altro che per non fare una figuraccia. Sono stato chiaramente felicissimo dei premi ricevuti, ma quello che per me era più importante era potermi misurare; questa volta mi è andata bene, ma non è detto che vada sempre così, ed io sono comunque sempre pronto anche alle sconfitte, che certo non mi scoraggeranno anzi, saranno vera e propria benzina per alimentare la prossima sfida. E' questo il bello, mettersi in discussione, misurarsi, riflettere su cosa si può migliorare e ricominciare, nel frattempo, durante queste "corse e cadute" si impara e si cresce (speriamo bene....)

    Ancora grazie a te carissima AMICA ed a tutti i tuoi lettori.
    Un salutone
    Marco

     

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...