domenica 14 ottobre 2012

Felix Baumgartner: Diretta Del Lancio Da Circa 37000 m Di Quota

Dal sito della missione
In questi giorni non si fa altro che parlare di Felix Baumgartner e del suo lancio in caduta libera da circa 37000 metri di quota, più precisamente 36600 metri.

Nel suo tentativo estremo, Baumgartner raggiungerà una velocità superiore a quella del suono, Mach 1 (1110 km/h circa). Il lancio avverrà oggi, alle ore 14:30 ora italiana, da una base nel New Mexico, nei pressi di Roswell.

L'obiettivo è di  superare il precedente record di 31333 metri, stabilito il 16 agosto 1960 da Joseph Kittinger, aviatore statunitense della USAF, ma vi sono coinvolti importanti obiettivi scientifici.

In Italia, l'evento sarà trasmesso in diretta da Italia 2, canale 35 del digitale terrestre, ma potete seguirlo anche in diretta streaming dal sito della missione: 
http://www.redbullstratos.com/live/

Potete seguire la diretta anche dal widget, che ho inserito di seguito.



L'impresa non presenta soltanto elementi spettacolari ed emozionali; il team di scienziati,  coinvolti nella missione, trarrà, infatti, dei dati importanti per studiare gli effetti di un ambiente così ostile sul corpo umano. Durante la preparazione della missione, sono stati raccolti, infatti, dati utili per contribuire alla ricerca sulla sicurezza dei piloti e degli astronauti. 

Per approfondire i diversi aspetti scientifici della missione, consultate questo link:

http://wstratos.ww.redbullcom/science/


Troverete altre informazioni sulla pagina dedicata di Wikipedia.

AGGIORNAMENTO delle ore 14:26: al momento pare che ci sia un ritardo a causa del vento. Pare che il lancio dovrebbe avvenire verso le 16:10 ora italiana.

Baumgartner entra nella capsula che lo porterà a quasi 37000 metri di quota.




A questo link, potete seguire la timeline con simulazione interattiva riguardo alle fasi della missione: lancio e salita della capsula nella stratosfera, con a bordo Baumgartner; salto, discesa e atterraggio del nostro eroe.



25 commenti:

  1. Quando leggo queste notizie rimango allibita, della serie perché fanno queste cose? Mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse l'utilità di questi eventi!
    Ciao Annarita, un caro saluto.

    RispondiElimina
  2. Ciao, Roberta, forse ti è sfuggito un pezzo del post, dove vengono spiegati gli obiettivi scientifici di quella che è una vera e propria missione scientifica. Segui i link segnalati e comprenderai tali ragioni.

    Un salutone
    Annarita

    RispondiElimina
  3. Si Annarita in parte mi è sfuggita ma continuo a pensare che mettere a rischio la vita in questo modo sia assurdo anche se lo scopo è un obiettivo scientifico.
    Roberta

    RispondiElimina
  4. Dal punto di vista prettamente umano, il tuo pensiero è condivisibile, ma da quello scientifico, a mio avviso no. Ragionando in tal modo, l'uomo non sarebbe andato sulla Luna. Anche nelle missioni spaziali si mette a repentaglio la vita. Anche l'equipaggio della ISS non è lì a fare una passeggiata.

    RispondiElimina
  5. Con l'ultimo aggiornamento, il lancio è posticipato alle ore 17.

    RispondiElimina
  6. Con l'ultimo aggiornamento, il lancio è posticipato alle ore 17.

    RispondiElimina
  7. Annarita, l'uomo ha sempre sfidato la natura e nella sua indole e meno male. Grazie a uomini coraggiosi che hanno osato, oggi abbiamo a disposizione aerei per viaggiare, siamo arrivati sulla luna e tante altre cose. Ricordo che quando mia nonna vide la prima automobile si fece il segno della croce,oggi guidiamo tutti. Se pensi che mia nonna fino alla fine ha viaggiato in carrozzella, per lei era l'unico mezzo che voleva.

    Però ha ragione anche Roberta.
    Chi non è scienziato si pone un solo interrogativo, Perchè? E se va male? Speriamo che vada tutto bene e che questa caduta libera possa realmente servire all'uomo e non restare solo una sfida.
    In bocca al lupo Felix Baumgartner!

    Però è bello e lo invidio un poco
    Questa è la vita che mi sarebbe piaciuta.

    Grazie ciao
    Bacio.

    RispondiElimina
  8. Già, Rosaria. E' grazie a uomini che hanno osato nei secoli se oggi possiamo avere tutto ciò cui non sapremmo rinunciare.

    Non si tratta semplicemente di avere ragione o non avere ragione in casi come questo. Baumgartner non è un folle che sta mettendo a repentaglio da incosciente la sua vita. Fa parte di una missione scientifica, in preparazione da diversi anni. La sua è una sperimentazione che offrirà agli scienziati dei dati per sapere quali sono i possibili effetti di condizioni così estreme sul corpo umano, ai fini di aiutare i piloti e gli astronauti del futuro.

    Non dimentichiamo che già nel 1960 con strumenti tecnologici non paragonabili a quelli odierni, Joe Kittinger, aviatore americano, si lanciò da 31000 metri di altitudine per permettere di studiare i sistemi di salvataggio ad alta quota, in vista anche, ma non solo, dell'allunaggio poi avvenuto nel 1969. In sintesi Kittinger ha svolto la stessa impresa di Baumgartner, ad una quota più bassa ma sempre proibitiva, già oltre 50 anni fa.

    Certamente, a quella altitudine, una differenza di 6000 metri estremizza ancora di più l'impresa. Baumgartner supererà infatti nella caduta libera la velocità del suono!!!

    Spesso, per l'uomo comune, gli obiettivi scientifici di una impresa o di una ricerca sembrano qualcosa di poco utile o di avulso dalla realtà del vivere quotidiano, senza considerare che sono proprio gli obiettivi scientifici quelli che consentono il progresso della medicina per la salute umana e di tutti gli altri ambiti della conoscenza.

    RispondiElimina
  9. Ha avuto parecchio coraggio a lanciarsi da oltre 37000m di quota io non avrei avuto il coraggio molto molto bravo!!!!

    A domani prof:)

    RispondiElimina
  10. WOW UN SALTO SPETTACOLARE NON HO MAI VISTO UNA COSA DEL GENERE!!!!!!!!
    CIAO SONO GIORGIO MARELLI SE TI POSSO DARE DEL "TU" OK MA VA BENE ANCHE SE LE DO DEL "LEI"...
    (MEGLIO DEL "LEI") COMUNQUE LE STAVO DICENDO CHE FREQUENTO LA SCUOLA MEDIA DI CARIMATE IN 1°B.
    LE HO GIA' SCRITTO SUL TERMINE AVVENTURA MA SFORTUNATAMENTE AVEVO SBAGLIATO ARTICOLO.
    IL VIDEO E' STATA UNA COSA DAVVERO MOZZAFIATO GRAZIE DI AVERLA PUBBLICATA.
    BUONA CONTINUAZIONE GIORGIO!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ci vuole molto coraggio per riuscirsi a buttarsi da un'altezza di 37000 matri di altezza. (Io non ce l'avrei mai fatta).
    Ciao

    RispondiElimina
  12. Mirko 1A Carimate18 ottobre 2012 18:46

    Felix Baumgartner è un grande!!!!!!
    Per fare un salto nel vuoto da 39000m ci vuole un gran coraggio, fiducia in se stessi e molta determinazione.

    RispondiElimina
  13. Sara, Matilde...certo che no da 39000 metri di altezza. Nemmeno da 100 metri. Non sono azioni queste che sono richieste a persone che svolgono nella vita tutt'altro. Baumgartner è un professionista del rischio, inquadrato all'interno di una missione scientifica. Soltanto tali uomini possono compiere questo genere di imprese.

    A lunedì.

    RispondiElimina
  14. @Giorgio e @Mirko di Carimate: ragazzi, Felix Baumgartner è sicuramente un uomo straordinario e da ammirare, ma non fate l'errore di ammirarlo "soltanto" per il suo incredibile lancio da 39000 di altezza. In realtà,la sua impresa offre importanti risvolti scientifici, come, ad esempio, testare i sistemi di sicurezza ad alta quota e offrire informazioni sugli effetti di un ambiente ostile sul corpo umano.

    Ammiriamolo, pertanto, anche per questo.

    Un salutone e a presto.

    Prof. Annarita

    RispondiElimina
  15. alessio santoliquido 1°a carimate19 ottobre 2012 16:32

    Felix Baumgartner si è lanciato da 39000 m ha molto coraggio da vendere, anche se ha rischiato la pelle per uno scopo scientifico!
    è comunque un mito :)

    RispondiElimina
  16. @alessio santoliquido: benvenuto.

    Hai scritto questo commento: "Felix Baumgartner si è lanciato da 39000 m ha molto coraggio da vendere, anche se ha rischiato la pelle per uno scopo scientifico!
    è comunque un mito :)".


    Come ho già affermato, Felix (come ormai lo chiamano tutti)è un uomo straordinario. Sicuro che ha molto coraggio...ma che significa "...anche se ha rischiato la vita per uno scopo scientifico?"

    Non è mica un fatto riduttivo questo, anzi! Non sarebbe da ammirare se lo avesse fatto per incoscienza o per l'impresa in se stessa, ad esempio. Invece proprio la sua estrema consapevolezza del rischio ai fini scientifici, ne fa un uomo estremamente coraggioso e, quindi, da ammirare

    RispondiElimina
  17. alessio santoliquido 1°a carimate19 ottobre 2012 17:00

    Felix Baumgartenr ha molto coraggio da vendere anche se sembra matto che lui si butti da 39000 per scopi scientifici perchè se i calcoli andavano male sacrificava la sua vita per niente(anche se la scelta è stata sua)comunque è stato un mito a saltare ,arrivederci prof.

    RispondiElimina
  18. Scusa Alessio Santoliquido, adesso non ti seguo più. Rischiare la vita per scopi non scientifici va bene e per scopi scientifici non va bene?

    Rischiare il bene più grande che abbiamo senza ideali forti sarebbe insensato. Gli scopi scientifici non sono i calcoli scientifici! I calcoli si potrebbero sbagliare in ogni caso.

    Rischiare per far migliorare la conoscenza di situazioni estreme sul corpo umano al fine di essere di aiuto agli altri, come ha fatto Felix, richiede coraggio ed altruismo ed in ciò Baumgartner non è un folle ma un coraggiosissimo professionista del rischio. Andare oltre i limiti conosciuti, come ha fatto lui, per scopi (non calcoli) scientifici e umanitari è da ammirare incondizionatamente.

    Altro che sacrificare la sua vita per niente! Se non avesse avuto uno scopo umanitario elevato avrebbe sacrificato, eventualmente, la sua vita per niente! E la sua scelta è stata di estremo coraggio e generosità. Questo ne fa un uomo diverso e da ammirare. Lanciarsi nel vuoto solo per dimostrare che si ha coraggio e basta, sarebbe stato da incoscienti.

    E ricordati che anche in questo caso ci sono i calcoli scientifici di cui hai parlato,...quelli ci sono sempre e per fortuna sono stati fatti bene in questo caso.

    Baumgartner è un mito, sono d'accordo con te, ma per ragioni diverse da quelle che pensi tu, Alessio.

    Mi auguro che ciò che ho scritto ti abbia fatto comprendere dove sta la differenza.

    Un salutone.

    Prof. Annarita:)

    RispondiElimina
  19. GIACOMO SAMMARTIN 1A CARIMATE
    Felix Baumgartner sei stato un grande a buttarti da una altezza così elevata.
    Io non avrei avuto lo stesso coraggio forse perchè penso che la vita abbia un valore più importante di tanti soldi.
    Complimenti per la tua grande impresa.

    RispondiElimina
  20. Giacomo Sammartin, benvenuto.

    Hai ragione la vita ha un valore enorme, superiore a tutti i soldi che si potrebbero avere in cambio. Chi ti dice che Baumgartner si sia lanciato per soldi? Allora non leggete bene l'articolo e nemmeno i commenti.

    Per chiunque la vita è il bene supremo, soltanto che pochissimi sono disposti a metterla in gioco per un obiettivo generoso. Per questo Baumgartner è Baumgartner e gli altri sono gli altri.

    Pensi che gli uomini coraggiosi e generosi svolgano le loro imprese per soldi? Ti sbagli.

    RispondiElimina
  21. GIORGIO MARELLI CAREMATE 1°B19 ottobre 2012 19:52

    BUONASERA PROF VOLEVO DIRLE SE LEI LO SA CHI HA GIRATO E MONTATO IL VIDEO CON L' OMINO DI LEGO FELIX.
    MI SCRIVA AL PIU' PRESTO
    UN SALUTO
    GIORGIO.

    RispondiElimina
  22. Giorgio, alla fine del video si legge "powered balloonart". Di più non saprei dirti.

    Un salutone.

    RispondiElimina
  23. matilde 1A carimate19 ottobre 2012 21:03

    MATILDE 1A CARIMATE
    Felix Baumgartner è stato molto coraggioso ed è per questo che lo ammiro!!!
    Io non farei una cosa così fantastica e allo stesso tempo pazzoide!!!
    COMPLIMENTI!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. Matilde di 1°A, Carimate, ringrazio anche te per il commento. Leggi bene, però, tutti i commenti precedenti.

    Un salutone.
    Prof. Annarita

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...