lunedì 8 marzo 2010

2010 International Women's Day

mimoseCari ragazzi e cari lettori, riporto da Scuola e Didattica (la rivista con cui collaboro ormai da sette anni) un articolo, che, senza indulgere in alcun tipo di retorica, ricorda a beneficio dei giovani (e meno giovani) la storia e lo spirito della Giornata Internazionale della donna.



Celebrata a partire dal 1975 dalle Nazioni Unite, questa giornata internazionale è festeggiata ogni anno dagli Stati membri - ciascuno secondo le proprie tradizioni - l'8 marzo, data scelta simbolicamente per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne che le discriminazioni e le violenze cui tuttora essa è soggetta in molte parti del mondo.



Da allora l'emancipazione femminile continua ad occupare un posto di primo piano nell'agenda politica mondiale: il Consiglio di sicurezza dell'ONU nel 2000 ha adottato la risoluzione 1325 su donne pace sicurezza, mentre il Parlamento Europeo ha approvato nel 2007 la "Tabella di marcia per la parità tra donne e uomini 2006-2010", affinché vengano adottate iniziative per impedire che le donne siano marginalizzate, garantendo loro parità di accesso ai mercati del lavoro e a un'occupazione permanente, e riconoscendo che le ragazze sono particolarmente esposte alla violenza e alla discriminazione.



Proprio per far progredire la causa della parità fra i sessi anche la Commissione Europea, dopo aver designato il 2007 Anno europeo per le pari opportunità per tutti, ha proclamato il 2010 Anno europeo della lotta contro l'emarginazione e la povertà.



Eventi 2010



Per commemorare questa Giornata, il cui tema quest'anno è: Uguali diritti, uguali opportunità: progresso per tutti, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon, organizza una conferenza ministeriale per fare un bilancio dei progressi fin qui realizzati e per esaminare in quale modo si possa ulteriormente rafforzare l'impatto della risoluzione 1325.



Numerose saranno le iniziative promosse in ogni parte del mondo.



Tra queste ricordiamo il concorso d'arte contemporanea "Lune di Primavera 2010" bandito dal Comitato Internazionale 8 marzo, rivolto ad artiste di qualsiasi nazionalità e cultura, chiamate a presentare, entro il 31 marzo prossimo, opere sul tema Io/NOI: la Cultura/le Culture.



Le opere selezionate saranno esposte in una Mostra nella prestigiosa Rocca Paolina di Perugia nel corso della 20esima edizione della manifestazione "Lune di Primavera", in programma nel capoluogo umbro dal 7 al 14 giugno 2010.



Sabrina Alivernini



Nazioni Unite - Info

- UN - International Women's Day


- La storia della Giornata.



Concorso d'arte contemporanea "Lune di Primavera 2010":

- Il bando [www.donnemondo.it]


- Recapiti:
tel. e fax 07542316 - cell. 349-2328009 - email: donnemondo1@interfree.it


6 commenti:

  1. Grazie per queste segnalazioni.
    Buon 8 marzo, cara Annarita. Auguri!

    un abbraccio affettuoso
    annamaria

    RispondiElimina
  2. utente anonimo8 marzo 2010 17:45

    Grazie, per questo post esauriente e ricco di informazioni.

    Bello il concorso dell'arte contemporanea
    Sarebbe bello anche andarci.
    Ciao, buon pomeriggio
    bacioni.

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver pubblicato questo articolo.
    Bisogna sempre ricordare il motivo di questa festa, per non confonderlo con le mimose.
    Un carissimo saluto ed AUGURI anche a te.
    Buona serata

    p.s. purtroppo non ho avuto il pc per un lungo periodo, appena riavuto sono tornata a leggerti.
    ciao

    RispondiElimina

  4. Oggi in ufficio ho chiesto a diverse donne e uomini quale fosse il vero significato di questa giornata e con tanta tristezza mi sono sentita rispondere da troppe persone che non lo sapevano o che semplicemente era una festa per le donne e che ci si deve divertire.  Mi veniva quasi da piangere a sentire certe risposte assurde. Anche se in ritardo ti faccio i miei migliori auguri per la classifica di Wikio.. Che fortuna che hanno i tuoi studenti ad averti come insegnante.
    Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  5. È vero molte donne non sanno il vero significato di questa giornata, un vero peccato perchè vuol dire che  non è stato loro insegnato che cono state donno che hanno lottato, e a volte con la vita, per offrirci un presente da donne libere.
    Condivido su fb.
    Roberta, augurandoti una lieta serata dell'otto marzo.

    RispondiElimina

  6. Anna, non hai bisogno di chiedere, per me è sempre un piacere, lo sai.
    [paopasc]

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...