martedì 25 maggio 2010

"The Facts In The Case Of Dr. Andrew Wakefield"- Storia A Fumetti


"The Facts In The Case Of Dr. Andrew Wakefield" è una storia a fumetti di 15 pagine sulle polemiche sorte circa il caso della vaccinazione MMR.

L'autore della striscia è
Darryl Cunningham.

I riferimenti per la storia sono i seguenti:

Ben Goldacre. The media’s MMR hoax.

The MMR-autism fraud. An investigation by Brian Deer.

David Gorski. The Fall of Andrew Wakefield.

Andrew Wakefield. From Wikipedia.

Profile: BBC on Dr Andrew Wakefield.

Brian Deer Dateline documentary.


Riporto la prima pagina della storia, il resto leggetelo qui...e giudicate voi!

Informo quanti non ne fossero a conoscenza che, Andrew Wakefield, 52 anni, è il grastroenterologo britannico che nel 1988 pubblicò sulla rivista Lancet (una delle più autorevoli riviste di medicina) un articolo che analizzava la correlazione tra il vaccino trivalente contro morbillo-parotite-rosolia, la malattia infiammatoria intestinale e l’autismo. Il General Medical Council lo ha ufficialmente radiato dall’albo dei medici, con un verdetto di condanna per “condotta non etica, disonesta e irresponsabile”.

Leggete su OGGISCIENZA la notizia risalente al 28 gennaio 2010. Ne parla qui anche l'Unità, che riporta la notizia diramata dall'ANSA ieri 24 maggio.




























































9 commenti:

  1. Non vedrò mai più un film con Jim Carrey (quell'altra, vista la biografia su Wiki, neanche la considero...): come ben sai, Annarita, l'argomento dei vaccini mi tocca troppo da vicino, e vedere un problema come l'autismo trattato a livello di puro guadagno, basato oltretutto sulla frode e sulle menzogne, è qualcosa che dovrebbe essere perseguito penalmente in maniera durissima.

    Diffondiamo la cultura scientifica! Non smettiamo mai!

    RispondiElimina

  2. Sono d'accordissimo con te, Mauro. E'  vergognoso. Molte sono le persone toccate da questi fatti. Io a scuola ho avuto e ho a che fare con bambini autistici e con le loro famiglie.

    Conosco bene il dolore che c'è dietro...e sono amareggiata e indignata per tanta disonestà, e disprezzo della salute delle persone.

    RispondiElimina

  3. Sì, sì. L'avevo letto. Per la fretta avevo dimenticato di linkarlo. Adesso lo faccio.

    Grazie Mauretto.

    RispondiElimina
  4. utente anonimo25 maggio 2010 13:58

    Cara Annarita, anni e anni fa,  avevo ancora i bambini piccoli
    e  la Tv mandò   trasmise un servizio 
    dove si parlava della pericolosità dei vaccini.
    Lo stesso programma dava voce ai genitori 
    dei bambini colpiti da autismo, dopo  aver fatto il vaccino
    Personalmente da quella trasmissione 
    ho sempre affrontato la vaccinazione dei mie bambini con paura
    Non ti nascondo che alcune le ho disertate.

    Riporto un caso vero.
    Un bambino molto caro  a me.
    Fece la vaccinazione durante la notte
    diede un urlo e si tirò  una gambetta 
    dopo un'oretta la gambetta ritornò normale
    Al mattino i genitori notarono che 
    il bambino non era più vispo come al solito.
    Dopo po' di tempo si capi che qualcosa  nel bambino
    non andava, si scopri che era autistico.

    I genitori, si informarono anche sulla vaccinazione 
    e qualche medico non ha scartato l'idea che la colpa 
     dell'autismo di D, fosse dovuto 
    alla vaccinazione.

    Trovo assurdo contestare questa che puo'
    sembra una realtà 
    Fosse solo un dubbio, fosse solo un dubbio, fosse solo un solo caso
    chi di dovere, ha il dovere di indagare bene e dare delle certezze.
    Non basta contestare, bisogna vederci chiaro
    Non voglio pensare minimamente 
    che ci sono persone che pur di guadagnare soldi 
    si mettono a giocare sulla vita dei bambini
    e non solo....

    Un bacione ciao






    RispondiElimina
  5. Buon pomeriggio carissima.

    Sono onorata di fare la tua amicizia.

    Buon martedi.

    RispondiElimina
  6. utente anonimo25 maggio 2010 22:21


    Come si fa ad avere fiducia quando si sentono cose simili? Tanti anni fa avevo conosciuto a Parigi una donna che accusava i medici del fatto che dopo la vacinazione il figlio aveva iniziato a stare male e dopo un breve clamore non se ne parlo più e anche questa mamma iniziò a dire che era tutto ok e che si trattava di un errore. Voci di corridoio dicevano che era stato comperato il silenzio di questa donna. Non e questo il caso ma a volte sono convinto che alcuni allarmi fondati su ricerche serie e ben documentate vengano insabbiati per puro interesse di potere e denaro.
    Un caro saluto daparte di Mao e Viviana.

    RispondiElimina

  7. Caro Rosaria, comprendo il tuo punto di vista, ma non mi sento di generalizzare perché dovrei documentarmi più a fondo e da fonti serie per farlo.

    Mi esprimo invece, e drasticamente, sul fatto raccontato nel post. Qui non ho dubbi e il mio parere è di netta condanna.

    Un bacione.
    annarita

    RispondiElimina

  8. Benvenuta, sorgentediluce! Troppo buona! Dammi tempo perché in questo periodo a scuola non c'è un attimo di respiro.

    Salutoni e grazie della visita.
    annarita

    RispondiElimina
  9. Mao, Viv, avete ragione sul fatto della fiducia. Fatti come questo, e altri, la fanno vacillare.

    Occorre, comunque, distingure tra caso e caso. Quello in analisi fa rabbrividire di disgusto!

    Un abbraccio a entrambi.
    annarita

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...