venerdì 10 agosto 2012

Perseidi 2012: Uno Sciame Tranquillo

Fonte dell'immagine
Lo sciame meterorico delle Perseidi 2012 sarà piuttosto tranquillo! Le cosiddette lacrime di San Lorenzo potranno essere osservate in condizioni relativamente favorevoli, per quanto riguarda il disturbo della luce lunare, dato che il nostro satellite sorgerà, nelle prime ore notturne del 12-13 agosto, in forma di falce e non nella fase di luna piena, come nel 2011.

Il picco teorico primario è, però, previsto, pur non essendoci accordo in merito, verso le ore 15:00 del 13 agosto, in pieno giorno. Pertanto, qui da noi non ci resta che concentrarci su di un eventuale picco secondario nella notte tra il 12 e il 13 agosto, sperando nella fortuna di osservare un bel bolide luminoso, che di solito si associa allo sciame delle Perseidi, e invidiando un pochino chi si troverà nelle regioni dell'estremo oriente o della costa occidentale americana, che nel 2012 sono favorite per quanto riguarda l'osservazione di questo affascinante fenomeno astronomico.

Ricordiamo che lo sciame meteorico delle Perseidi ha avuto origine dalla cometa Swift-Tuttle. Per maggiori informazioni, vi invito a leggere il post Perseidi: Lacrime di San Lorenzo.

Le previsioni parlano quest'anno di uno ZHR (Zenithal Hourly Rate o Tasso orario zenitale) uguale a 100; ciò significa che un osservatore, sotto un cielo terso e buio, dovrebbe essere teoricamente in grado di osservare 100 meteore in un'ora, se il radiante dello sciame fosse allo zenit. Un valore piuttosto tranquillo, quindi, come anticipato nel titolo del post. Basti pensare che uno ZHR che superi il valore 1000 preannuncia una tempesta meterorica. 

Se volete godervi questo antico e coinvolgente spettacolo, non vi resta che scegliere un posto lontano dalle luci della città e magari un po' in altura!

Adesso un video da Inaf Tv a cura di Marco Galliani, per avere qualche informazioni in più.


Un altro video ScienceCasts: The 2012 Perseid Meteor Shower di ScienceatNASA, significativo ai fini della comprensione del fenomeno.



Qui una ricchissima galleria di immagini da ammirare.

Su IMO (International Meteor Organization) troverete utili informazioni tecniche.

Altre informazioni sul sito dell'Unione Astrofili Italiani e su NASA SCIENCE.

Buona osservazione delle Perseidi a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Template e Layout by Adelebox